Notizie FilmElvis ha raccontato la storia sbagliata e ha danneggiato...

Elvis ha raccontato la storia sbagliata e ha danneggiato il film

-


Elvis affascina ancora il pubblico e la critica in tutto il mondo, ma ha raccontato la storia sbagliata e alla fine ha danneggiato il film. Il film di Luhrmann si conforma piuttosto rigidamente alla formula ricca di montaggi prevista da così tanti film biografici musicali, nonostante la sua interpretazione centrale elettrica di Austin Butler. Troppi film biografici musicali adottano tutti la stessa struttura di routine e, sebbene spesso abbiano successo e siano uno shoo-in per le nomination ai premi, le loro narrazioni sull’arco della vita di solito fanno un disservizio al loro soggetto. Questa traiettoria abusata e quasi inflessibile di ascesa e caduta e ascesa tenta di stipare in ogni dettaglio apparentemente indispensabile: inizi di carriera, controversie iniziali, l’eventuale successo, la fama, i giorni selvaggi, la cattiva gestione, la ripresa, e poi un ultimo evviva. Alla fine, raramente si apprende qualcosa di più significativo al di là di ciò che potrebbe essere raccolto da Wikipedia, indipendentemente dalla direzione appariscente e dalle rappresentazioni sbalorditive.

Il tipo di narrazione generica nei film biografici musicali di cui è già stata parodiata. Nel 2007, Walk Hard: The Dewey Cox Story, il geniale discorso di genere sulla vita tumultuosa di un cantante country immaginario, avrebbe dovuto porre fine al generico film biografico nelle sue tracce. La sua satira ha distrutto ogni elemento stanco del genere in modo così risolutivo ed esilarante. Il problema, tuttavia, è che Walk Hard ha bombardato duramente al botteghino. Anche se alla fine è diventato un cult, non ha avuto un impatto commerciale sufficiente per costringere i futuri film biografici musicali a tentare anche un approccio diverso. In un mondo post-Walk Hard, è difficile prendere sul serio molti di questi film biografici stereotipati.

Questo è esattamente il motivo per cui il film di Luhrmann avrebbe dovuto restringere la portata della vita di Elvis per concentrarsi esclusivamente su una parte significativa di essa. L’aspetto tematicamente più maturo e drammaticamente ironico della vita di Elvis Presley come presentato nel film di Luhrmann è il suo periodo a Las Vegas degli anni ’70. Durante quel periodo, la sua carriera è stata ostacolata da un cattivo accordo di gestione che ha portato alla sua malattia e abuso di sostanze, ma è stato anche designato il re del rock n’roll e ha dato tutto durante ogni esibizione. Questa perfetta dicotomia avrebbe permesso al film di rappresentare contemporaneamente Elvis al suo peggio e al meglio, saltando l’inutile decadimento della sua vita prima di questo periodo. Purtroppo, i film biografici musicali raramente si discostano dalla narrativa stereotipata alla quale alla fine Luhrmann è rimasto fedele. I biopic audaci scuotono la formula o la ignorano completamente, ad esempio Non sono lì (dove più attori interpretano Bob Dylan), The Last Days (un racconto romanzato degli ultimi giorni di Kurt Cobain) e Love & Mercy (dove Paul Dano e John Cusack interpretano Brian Wilson). Se Luhrmann avesse anche evitato la formula del biopic musicale e mantenuto l’attenzione su un aspetto più breve ma del tutto più cruciale della vita di Elvis, Elvis avrebbe potuto offrire di più sull’argomento concentrandosi più intensamente su meno.

Così com’è, Elvis è un film biografico buono ma ancora per lo più generico che funziona come una lista di controllo dei ritmi della storia e meritava di più. Concentrarsi sul periodo di Elvis a Las Vegas avrebbe consentito un’esplorazione più organica e meno meccanica della rottura del suo matrimonio e della sua salute precaria, oltre a coprire la sua relazione con il colonnello Tom Parker di Tom Hanks durante il suo periodo più teso. Anche le leggendarie esibizioni di Elvis a Las Vegas sarebbero state riformulate come ancora più toccanti. Un singolo flashback o un breve prologo del suo glorioso periodo degli anni ’50 è tutto ciò che sarebbe stato necessario per organizzare la sua tragica caduta.

Come Elvis continua ad essere un successo commerciale, è sicuro dire che il biopic musicale stereotipato non scomparirà presto. Il film di Luhrmann è sicuramente un piacere per la folla, ma ha perso una chiara opportunità per raccontare una storia più interessante ed emotivamente risonante. Una versione incentrata sul periodo di Elvis a Las Vegas potrebbe aver sacrificato il fascino del mainstream e forse avrebbe avuto bisogno di un regista più discreto di Luhrmann per realizzarla, ma avrebbe sicuramente catturato un capitolo affascinante nella vita di Elvis. Speriamo che l’annunciato film biografico su Michael Jackson impari una lezione o due da Walk Hard prima che le telecamere inizino a girare.

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }

Ultime News

Perché i film di Sonic the Hedgehog hanno ottenuto l’approvazione di SEGA

Con entrambi i film che si sono rivelati dei successi, il senior executive officer di SEGA Toru Nakahama...

The Funny Reason Kid Cudi ha scelto Timothée Chalamet nel nuovo speciale Netflix

Il creatore di Entergalactic Kid Cudi rivela il motivo divertente per cui ha scelto di scegliere Timothée Chalamet....

Ramy probabilmente finirà con la stagione 4, afferma il co-creatore

Sulla scia dell'acclamato ritorno dello show, il co-creatore/protagonista di Ramy, Ramy Youssef, indica che la serie di Hulu...

Rings Of Power Star spiega come sono state girate le acrobazie dell’episodio 6 di Arondir

Avvertimento! Spoiler avanti per Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere stagione 1, episodio 6. La...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te