Notizie FilmDwayne 'The Rock' Johnson si impegna a non usare...

Dwayne ‘The Rock’ Johnson si impegna a non usare più pistole vere dopo la morte di ‘Rust

-

- Advertisment -spot_img


Nel nuovo film di Dwayne Johnson, “Red Notice”, l’attore di serie A maneggia delle pistole. Il prossimo film a grande budget di Netflix ha come protagonisti tre delle più grandi celebrità del pianeta – Johnson, Ryan Reynolds e Gal Gadot – ed è uno dei tanti film di Hollywood che presentano armi da fuoco per il bene delle trame ricche d’azione.

“Red Notice”, che viene lanciato sul servizio di streaming il 12 novembre, ha seguito protocolli di sicurezza molto attenti sul set, come la maggior parte delle produzioni. Ma dopo la tragica morte della direttrice della fotografia Halyna Hutchins nel film di Alec Baldwin “Rust”, Johnson si sta impegnando a smettere di usare vere armi da fuoco in tutti i progetti prodotti dalla sua compagnia, la Seven Bucks Productions.

“Prima di tutto, mi si è spezzato il cuore”, ha esordito Johnson, parlando a Variety alla prima di mercoledì sera di “Red Notice” a Los Angeles. “Abbiamo perso una vita. Il mio cuore va alla sua famiglia e a tutti sul set. Conoscevo anche Alec da molto tempo”.

Johnson dice che userà solo pistole di gomma sui suoi set, e farà rispettare questa regola con qualsiasi studio con cui sta lavorando.

“Non posso parlare a nome di nessun altro, ma posso dirvi, senza alcuna mancanza di chiarezza, che qualsiasi film che abbiamo in corso con Seven Bucks Productions – qualsiasi film, qualsiasi show televisivo, o qualsiasi cosa facciamo o produciamo – non useremo pistole vere”, ha detto Johnson a Variety.

“Passeremo alle pistole di gomma e ce ne occuperemo a posteriori”, ha detto. “Non ci preoccuperemo dei dollari, non ci preoccuperemo dei costi”.

Johnson ha ricordato che dopo la notizia che confermava che Hutchins era morto sul set di “Rust”, era al telefono con la sua squadra entro un paio d’ore per discutere quali cambiamenti la sua azienda doveva fare per garantire la completa sicurezza in futuro.

“Amo il mondo del cinema”, ha detto Johnson. “Ci sono protocolli e misure di sicurezza che abbiamo sempre preso nel mondo del cinema e che prendiamo molto sul serio, e questi set sono set sicuri, e ne siamo orgogliosi. Ma gli incidenti accadono. E quando accade qualcosa di questa portata, così straziante, penso che la cosa più prudente e la cosa più intelligente da fare sia fermarsi per un secondo e riesaminare davvero come si andrà avanti e come lavoreremo insieme”.

“Qualsiasi film che facciamo e che Seven Bucks fa con qualsiasi studio, la regola è che non useremo pistole vere. Questo è tutto”, ha dichiarato.

La Seven Bucks Productions, fondata da Johnson e dal suo partner commerciale di lunga data Dany Garcia, è dietro alcuni dei film più redditizi degli ultimi anni, da “Jumanji” a “Jungle Cruise” a “Hobbs e Shaw” e il prossimo “Black Adam”. Johnson non è solo una delle persone più famose del mondo, ma anche una delle figure più rispettate e amate nel business, che ha un grande peso e porta mega-soldi al box office. In altre parole, l’appoggio di Johnson per porre fine all’uso di vere armi da fuoco può dare il via ad un effetto domino di decisioni sicure in tutte le produzioni di Hollywood.

Anche alla prima di mercoledì sera, il regista del film, Rawson Marshall Thurber, e Hiram Garcia, il presidente della produzione della Seven Bucks Productions, hanno parlato con Variety sull’importanza delle misure di sicurezza quando si maneggiano pistole sui set, come in “Red Notice”.

La prima di “Red Notice” ha occupato il centro di Los Angeles vicino allo Staples Center con uno dei più grandi ritorni sul tappeto rosso, da quando è iniziata la pandemia. (Naturalmente, i vaccini erano obbligatori e tutti i partecipanti dovevano mostrare un risultato negativo del test COVID-19, preso entro 48 ore dalla prima).

Stelle Johnson, Reynolds e Gadot ha salutato i fan urlanti nella massiccia sede del L.A. Live, che era adornata con oggetti di scena da museo, che ricordano le scene del prossimo film, che secondo quanto riferito è il film a più alto budget che Netflix abbia mai realizzato. Johnson stava sorseggiando la sua Teremana, che aveva un camion di tequila alla festa, e l’Aviation Gin di Reynolds era in bella mostra per gli ospiti dell’evento.

Il boss di Netflix Ted Sarandos, che ultimamente è stato coinvolto nel dramma di Dave Chappelle, è stato avvistato alla prima, anche se non si è fermato per interviste sulla linea stampa. Anche il dirigente cinematografico di Netflix Scott Stuber e la moglie, attore e modella, Molly Sims erano presenti. Forse i migliori ospiti sul tappeto rosso? The Rock e Reynolds hanno reso la serata un affare di famiglia, portando le loro madri alla prima. La moglie di Johnson, musicista Lauren Hashian, era anche orgogliosa di sostenere suo marito, e aveva la sua ragione per festeggiare: Hashian ha una canzone in “Red Notice”.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Latest news

Benedict Cumberbatch e Jane Campion parlano di “The Power of the Dog”.

Non solo Benedict Cumberbatch si è sottoposto all'analisi dei sogni per prepararsi al suo ruolo in "Il potere...

Deckert raccoglie il titolo della competizione IDFA “Eat Your Catfish

L'agente di vendita internazionale Deckert Distribution ha acquisito i diritti mondiali di "Eat Your Catfish", diretto da Adam...

‘Essere i Ricardos’: Nicole Kidman nel ruolo di Lucille Ball

Being the Ricardos" di Aaron Sorkin ha conquistato il Westwood Village sabato sera, quando sia la stampa che...

Recensione di ‘Sing 2’: Un bis ingraziante per il toon degli animali canterini

Buster Moon ha un sogno: essere il koala di maggior successo nello showbiz. In "Sing", è riuscito a...
- Advertisement -spot_imgspot_img

Frances McDormand potrebbe fare la storia degli Oscar per la ‘Tragedia di Macbeth

A24 e Apple Original Films fanno il doppio lavoro sull'adattamento di William Shakespeare de "La tragedia di Macbeth"...

Il vincitore ungherese del premio MTV sulla vita sotto la legge LGBTQ del paese

Viktória Radványi, la vincitrice ungherese degli MTV EMAs Generation Change Award, ha rivelato un quadro straordinario della vita...

Must read

- Advertisement -spot_imgspot_img

You might also likeRELATED
Recommended to you