RecensioniDon't Worry Darling Review: Pugh è in media fantastico,...

Don’t Worry Darling Review: Pugh è in media fantastico, ma divertente

-


La seconda uscita di Olivia Wilde come regista ha attirato molta attenzione prima della sua uscita, principalmente a causa della controversia del film che circonda una presunta relazione gelida dietro le quinte tra Wilde e la star del film, Florence Pugh. Tuttavia, Don’t Worry Darling, con il suo mistero, le immagini colorate e una performance radicata di Pugh, è un viaggio abbastanza divertente che coinvolgerà gli spettatori, anche se non è così profondo o critico come forse mira ad essere. Il film è un thriller psicologico intrigante che è leggero su quest’ultimo ma ha sicuramente qualcosa da dire sul gaslighting, in particolare.

Il film inizia con una cena. Alice Chambers (Florence Pugh) e suo marito Jack (Harry Styles) sono contentissimi e si divertono con i loro amici, tra cui la vicina di casa Bunny (Olivia Wilde) e suo marito Dean (Nick Kroll). Alice, che vive in una comunità chiusa e idealizzata, trascorre le sue giornate pulendo, cucinando, facendo shopping e socializzando con le sue compagne casalinghe mentre i loro mariti vanno a lavorare su quello che conoscono solo come il “Progetto Vittoria”, guidato dal carismatico Frank ( Chris Pino). Dopo che Margaret (KiKi Layne), un membro della comunità della Vittoria, che assomiglia stranamente all’idea degli anni ’50 di come dovrebbe essere una casa perfetta, un quartiere e la vita familiare, inizia a mettere in discussione le loro vite, Alice inizia ad avere delle visioni. Alice giunge alla conclusione che sta accadendo qualcosa di più sinistro e inizia a cercare risposte.

Florence Pugh in Don’t Worry Darling

Don’t Worry Darling non dice in particolare nulla che il pubblico non abbia mai sentito prima, ma offre critiche sul modo in cui una società vede il posto di una donna nel mondo, sull’autonomia corporea e su come lavorano gli uomini (e talvolta anche le donne) per sostenere le strutture di potere e il controllo sistemici. Il film vuole essere inquietante, e lo è, soprattutto grazie alla performance di Pugh nei panni di un’Alice scombussolata. All’inizio, Alice sembra contenta, perfettamente ignara di tutto e felice di acconsentire a tutto nella sua vita senza fare domande. Pugh interpreta bene il ruolo di moglie devota e devota, ma quando le cose iniziano a peggiorare e Alice diventa più sospettosa e distaccata dal ruolo stereotipato in cui si trova, Pugh porta gli spettatori nei sentimenti di disagio di Alice e nella disperazione di riguadagnare una parvenza di controllo su se stessa vita. C’è uno scontro particolarmente delizioso tra Alice e Frank che farà innervosire il pubblico a causa delle esibizioni di Pugh e Chris Pine.

Il film di Wilde vedrà gli spettatori ricordare The Stepford Wives, The Truman Show e persino The Matrix e Inception in alcune parti della sua esecuzione. A dire il vero, ci sono molte somiglianze soprattutto tra i primi due film. Non è che Don’t Worry Darling miri a essere qualcosa di completamente diverso, ma il film va avanti grazie a una forte interpretazione centrale di Pugh, all’inquietudine che circonda il suo mistero e all’abbondanza di stile che riempie ogni scena. A tal fine, la scenografia del film e la decorazione della scenografia sono impeccabili, così come i costumi di Arianne Phillips. Il film è leggero sui brividi, ma c’è un fattore inquietante, quasi soprannaturale, che inonda la storia, lasciando il pubblico in attesa con il fiato sospeso per vedere cosa ne sarà della spinta e dell’incitamento di Alice al di là della sua vita semplice e idilliaca. Sebbene il finale sia in definitiva prevedibile, sono il viaggio e gli agghiaccianti momenti psicologici – mostrati in gran parte attraverso la prospettiva di Alice – che mantengono il valore di intrattenimento del film. È anche visivamente accattivante, grazie alla fotografia di Matthew Libatique, brillante e nitida in alcuni punti e tenue e grigia in altri.

Chris Pine in Non preoccuparti, tesoro

La sceneggiatura, di Katie Silberman, Carey Van Dyke e Shane Van Dyke, non è così feroce o profonda come avrebbe potuto essere, e tiene il resto dei personaggi, incluso il Jack di Harry Styles, a debita distanza. Ci sono sviluppi che sarebbero stati più efficaci se fossero stati mostrati, come l’amicizia tra Alice e Margaret prima che quest’ultima cominci a mettere in discussione cosa sta succedendo. A questo proposito, Don’t Worry Darling non sviluppa abbastanza i personaggi secondari, più focalizzati sul disagio e sulla paranoia di Alice per guidare sia la trama che la suspense.

Eppure, nonostante le sue carenze e la portata limitata in termini di ciò che sta cercando di dire, c’è qualcosa di magnetico e quasi ipnotico in Don’t Worry Darling. Il film ha ancora un solido messaggio nel complesso, e ha sicuramente molto stile, la sua narrativa è piena di suspense e divertente, anche se prevedibile. Con la potente performance di Pugh che eleva la sceneggiatura e un avvincente mistero centrale per mantenere la trama in movimento, il film ha abbastanza risorse per renderlo un piacevole orologio.

Don’t Worry Darling è uscito nelle sale nazionali il 23 settembre. Il film dura 122 minuti ed è classificato R per sessualità, contenuti violenti e linguaggio.

Ultime News

Il film di Bros ha speso $ 30.000 per un oggetto di scena finto (e si è tagliato)

La Universal's Bros ha speso $ 30.000 per un finto oggetto di scena e alla fine è stato...

Harrison Ford sembra perfetto nei panni del generale Ross in Thunderbolts Art della Marvel

Harrison Ford è immaginato come il generale Thaddeus "Thunderbolt" Ross nella fan art di Marvel's Thunderbolts, che dà...

L’autrice bionda difende il film Monroe di Ana de Armas in mezzo a polemiche

L'autrice del romanzo da cui è tratto Blonde, Joyce Carol Oates, difende l'adattamento cinematografico. Il film Netflix,...

Young Sheldon rivela le origini dell’ossessione per spot TBBT di Sheldon

Avvertimento! Spoiler avanti per la premiere della sesta stagione di Young Sheldon. La premiere della...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te