Asiatica Film Mediale

Doctor Who Special di Chris Chibnall ha affrontato un errore dell’era Moffat

Doctor Who Special di Chris Chibnall ha affrontato un errore dell’era Moffat
Debora

Di Debora

19 Aprile 2022, 00:46


Lo speciale di primavera di Doctor Who 2022, “Legend of the Sea Devils”, ha affrontato un errore commesso durante l’era di Steven Moffat dello spettacolo. Ambientato in un villaggio costiero cinese nel 19° secolo, lo speciale vede il Dottore e i suoi compagni allearsi con un leggendario pirata per affrontare un vecchio nemico: i Sea Devils, che tornano in Doctor Who per la prima volta dai “Guerrieri di the Deep.” E a differenza dei loro cugini Siluriani, che sono stati reintrodotti nel 2010 sotto la gestione dello spettacolo da parte di Moffat, la riprogettazione dei Sea Devils sembra moderna senza compromettere il loro fascino originale.

Creati per lo spettacolo da Malcolm Hulke nel 1972, i Sea Devils sono un’antica razza anfibia che vagava per la Terra prima dell’ascesa dell’umanità. Il loro primo episodio, “The Sea Devils”, era un sequel spirituale del classico di Hulke del 1970 “Doctor Who and the Silurians”, che rivelava che i cattivi abitanti del mare erano lontani parenti dei Siluriani delle caverne. L’attuale showrunner di Doctor Who Chris Chibnall, che ha co-sceneggiato “Legend of the Sea Devils”, ha precedentemente riportato i Siluriani con la sua sceneggiatura per il 2010 in due parti Sotto le indicazioni dell’allora showrunner Steven Moffat, tuttavia, la storia ha cambiato radicalmente le creazioni di Hulke, rimuovendo il loro terzo occhio e optando per un minor numero di protesi per consentire ai loro artisti di emote.

Nella produzione di “Legend of the Sea Devils”, Chibnall ha voluto rimanere fedele al design originale di Hulke e John Friedlander, aumentando le maschere protesiche con effetti visivi per aiutare i movimenti facciali degli attori. In tal modo, “Legend of the Sea Devils” riporta in vita un iconico cattivo di Doctor Who in un modo che il revival siluriano del 2010 non è riuscito a fare. Questo è ovviamente grazie ai progressi tecnologici nei 12 anni trascorsi da quando Chibnall e Moffat hanno riportato in vita i Siluriani in “The Hungry Earth “https://www.asiaticafilmmediale.it/”Cold Blood.” Utilizzando CGI, il team di DNEG può animare il copricapo di Sea Devil per farlo battere le palpebre, ringhiare o aggrottare la fronte. Gli effetti aiutano a sottolineare quanto siano diversi e letali questi Sea I diavoli in realtà sono paragonati alle loro controparti del 1972, una specie pacifica che veniva manipolata dal Maestro.

La nuova versione dei Sea Devils, come si vede in “Legend of the Sea Devils”, consiste ancora in pesanti maschere protesiche, come la versione originale dei personaggi malvagi, eppure il team degli effetti è riuscito a farli emozionare durante i loro confronti con il Dottore , cosa che non era facile 50 anni fa. Quando Chibnall e Moffat hanno riportato in vita i Siluriani nel 2010, hanno dovuto farli sembrare più umani in modo che i loro attori potessero fornire le molte scene di dialogo tese richieste loro in “The Hungry Earth” e “Cold Blood”. in “Doctor Who and the Silurians”, il dialogo dei personaggi omo-rettiliani è stato semplicemente consegnato sotto una maschera, con un terzo occhio illuminato per indicare quale Siluriano stava parlando.

La riprogettazione siluriana nell’era Moffat di Doctor Who è stato un altro raro passo falso per lo showrunner, a seguito delle critiche ai colorati e plastici Dalek di qualche mese prima. Quando Moffat ha riportato gli Zygon per il 50° anniversario, erano un fedele aggiornamento dei design iconici di James Acheson. È anche riuscito a far sentire gli ingombranti Cybermen originali come una terrificante minaccia. Modernizzare i mostri del passato dello show è uno dei grandi punti di forza dell’incarnazione del 21° secolo di Doctor Who e “Legend of the Sea Devils” continua questa grande tradizione. Nel ringiovanire un vecchio mostro per un pubblico moderno, Chris Chibnall e il suo team hanno mantenuto il fascino duraturo dello spettacolo mentre si avvicina alla sua sesta decade.

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }


Potrebbe interessarti

The Mandalorian Stagione 2 Concept Art rivela l’idea per il malfunzionamento del Jetpack
The Mandalorian Stagione 2 Concept Art rivela l’idea per il malfunzionamento del Jetpack

Il concept art per la stagione 2 di The Mandalorian rivela un’idea per Din Djarin di sperimentare un malfunzionamento del jetpack. La seconda stagione della fortunata serie Disney+ è stata presentata per la prima volta nell’ottobre 2020 per gli spettatori entusiasti che continuano ad attendere la prossima stagione 3. I dettagli per la nuova stagione […]

La star della quarta stagione di Stranger Things descrive il lavoro con Robert Englund
La star della quarta stagione di Stranger Things descrive il lavoro con Robert Englund

La star di Stranger Things, Natalia Dyer, ha parlato di com’è stato lavorare con Robert Englund nell’ultima stagione della serie. Stranger Things è, ovviamente, lo show Netflix di successo che è iniziato in streaming per la prima volta nel 2016. La serie, creata da Matt e Ross Duffer, racconta la storia in corso dei misteriosi […]