Asiatica Film Mediale

Doctor Who Showrunner RTD spiega perché è tornato

Doctor Who Showrunner RTD spiega perché è tornato
Debora

Di Debora

29 Gennaio 2023, 01:22


Russell T. Davies rivela il vero motivo per cui è tornato a Doctor Who. Dopo essere diventato lo showrunner che ha rianimato Doctor Who e lo ha riportato al suo posto sulle TV di tutto il mondo, Davies è diventato una star nella comunità per aver introdotto il Nono (Christopher Eccleston) e il Decimo (David Tennant) Dottori. Tuttavia, da quando Tennant si è congedato dallo spettacolo, Davies lo ha seguito, lasciando lo spettacolo nelle mani di Steven Moffat e Chris Chibnall per i successivi 12 anni, con diversi dottori che sono venuti a brillare sotto i riflettori per tutto il tempo.

Ovviamente, Davies ha pianificato di tornare in Doctor Who dalla fine del 2020 e intende che il suo prossimo periodo come showrunner sia grandioso come il primo. Tennant tornerà al suo fianco prima che il Dottore si rigeneri inevitabilmente nella star di Sex Education Ncuti Gatwa. Eppure Tennant non è l’unico motivo per cui Davies ha accettato di riprendere il ruolo di showrunner. In un’intervista con GQ, Davies ha rivelato che l’aumento del budget che Doctor Who sta ricevendo dalla sua partnership con Disney+ è una grande attrazione per lui. Dai un’occhiata alla sua citazione qui sotto:

“Sì, penso di sì, è uno dei motivi per cui sono tornato: puoi raccontare storie su scala più ampia. Sono gli stessi vecchi problemi, devo ancora tagliare le scene perché sono troppo costose, e continuo a devo ridurre il numero di mostri e cose del genere. Ma la mia immaginazione sembra più libera, molto più libera, in realtà. È solo una gioia scrivere comunque. Ne sono davvero orgoglioso. Oh mio Dio, ce ne sono alcuni episodi forti in arrivo”.

Come Russel T. Davies sta cambiando Doctor Who – Ancora una volta

Davies sta tornando in un Doctor Who che è cresciuto considerevolmente nel corso degli anni, con Matt Smith, Peter Capaldi e Jodie Whittaker che hanno assunto il ruolo mentre lui non c’era. Sfortunatamente, l’era di Chibnall si è avvicinata alla cancellazione di Doctor Who a causa del calo delle valutazioni e della diminuzione dell’influenza sul popolare zeitgeist. Il ritorno di Davies è tutto ciò che ha salvato lo spettacolo dal ritorno al limbo e dall’attesa di un altro risveglio alcuni decenni dopo. Lo showrunner sta riapparendo con stile introducendo nuovi mostri, portando un vecchio dottore e aggiungendo l’adorabile Donna Noble (Catherine Tate) allo show.

Davies è tornato al posto di guida e sta riportando gli elementi del moderno Doctor Who che rendono lo spettacolo così adorabile riportando tutto il moderno Doctor Who alle sue radici. Davies da solo non può risolvere i problemi di Doctor Who, ma ha una buona opportunità per provarci. Gli errori della corsa di Chibnall derivano in gran parte da un retcon che ha lasciato il Dottore un’icona immortale e senza tempo nella cultura Gallifreyan, ma ha anche sofferto di compagni sottosviluppati e un ritmo lento. Dato che il precedente periodo di Davies nel franchise ruotava attorno a un ritmo veloce, una caratterizzazione dettagliata dei numerosi compagni del Dottore e un’abilità nel rendere interessante anche l’esposizione, ha l’opportunità di risolvere molti problemi.

Davies intende anche sfruttare l’opportunità per espandersi in altre trame, proprio come ha fatto quando ha creato lo spin-off Torchwood dopo aver introdotto il Capitano Jack Harkness nell’universo di Doctor Who. Davies ha confermato che sta lavorando a più spin-off di Doctor Who ora che Doctor Who ha il budget per supportarli. Non c’è modo di dire se gli spettacoli saranno basati su vecchi personaggi, come lo era The Sarah Jane Adventures, o su nuovi eroi come Torchwood. Con Doctor Who pronto per una rinascita, Davies intende utilizzare il suo budget maggiore per cambiare completamente il franchise.

Fonte: Gq


Potrebbe interessarti

Una delle più grandi star di Bridgerton potrebbe essere assente nella terza stagione
Una delle più grandi star di Bridgerton potrebbe essere assente nella terza stagione

Dopotutto, una delle star più importanti di Bridgerton potrebbe non apparire nella terza stagione. Basato sulla serie di libri di Julia Quinn, Bridgerton è diventato il sensazionale dramma storico di Netflix negli ultimi due anni, e sono sorte aspettative per la prossima stagione 3. La sua immensa popolarità è scoppiata nella stagione 1, dove la […]

La miglior soluzione per George Death del giovane Sheldon è un salto nel tempo
La miglior soluzione per George Death del giovane Sheldon è un salto nel tempo

Il modo migliore per il giovane Sheldon di risolvere la morte di George è attraverso un salto temporale. La commedia per famiglie della CBS ha spostato la sua narrazione per concentrarsi maggiormente sui Cooper invece di concentrarsi sul suo personaggio titolare. Mentre il giovane Sheldon affronta la storia della famiglia, l’inevitabile tragedia dell’inaspettata scomparsa di […]