RecensioniDig Review: Thomas e Harlow Jane fanno squadra per...

Dig Review: Thomas e Harlow Jane fanno squadra per un thriller sfortunato

-


Dig vanta una colonna sonora killer che ha di tutto, dalla Motown al folk. Sfortunatamente, è qui che finisce il divertimento. Thomas Jane potrebbe essere sopraffatto dal debutto come attore di sua figlia Harlow Jane, ma solo perché la sua interpretazione è così carente. Emile Hirsch (Speed ​​Racer) è in linea con il confine tra il cattivo e il così cattivo che è buono, ma ciò nonostante, le performance fanno crollare il film in ogni scena. Il regista K. Asher Levin (The Shadow Diaries) tiene unita la nave, ma non c’è niente di speciale in Dig o nella sua sceneggiatura scritta da Banipal Ablakhad e Benhur Ablakhad (North Of Reno).

Steve (Thomas Jane) perde la moglie dopo che un alterco con una pistola è andato terribilmente storto. Sua figlia Jane (Harlow Jane) perde l’udito nel processo e la famiglia inizia a implodere. Dopo un anno di lutto, Jane incolpa ancora suo padre per la morte di sua madre e Steve si rifiuta di imparare la lingua dei segni. Anche se tutti intorno a lui pensano che dovrebbe imparare a firmare, Steve invece mette tutte le sue fiches su un trattamento sperimentale che potrebbe riportare l’udito di Jane. L’unico problema è che la procedura costa $ 30.000 e Steve gestisce un umile negozio che fa tutti i tipi di riparazioni ma non raccoglie molti soldi. Quando un uomo misterioso (Emile Hirsch) si avvicina a Steve per offrirgli i soldi, è sospettoso, ma non può rifiutare l’occasione di riparare l’udito di sua figlia. Il lavoro è semplice: demolire una casa abbandonata e rimuovere tutto, ma qualunque cosa accada, non danneggiare i muri. A causa della perdita dell’udito di Jane, perde quell’ultima nota e impala accidentalmente un muro. Quello che trovano dentro non porta altro che guai sotto forma di una coppia omicida che li tiene in ostaggio. È una corsa contro il tempo per rimanere in vita e scoprire cosa c’è di così prezioso in questa casa fatiscente.

Thomas Jane in Scavo

Il film si apre con una scena avvincente che prepara il tavolo alla dinamica familiare. Alla fine di Dig succede ben poco, eppure il pubblico dovrebbe sentirsi come se ci fosse un mistero da risolvere. Questo non è certamente il caso. Il senso forzato di una svolta in arrivo non paga, né ha senso nel mondo di Dig. Al centro il film è un thriller; purtroppo il tono è più in linea con un dramma familiare e il prodotto che ne risulta non è un fulgido esempio di nessuno dei due generi. A difesa del film, sono solo 90 minuti, ma gli aspetti del dramma familiare lo fanno sembrare molto più lungo.

Thomas Jane è un orologio duro dall’inizio alla fine. L’attore non sta esagerando quanto sta esagerando. Il suo personaggio è pronto a usare la violenza, anche in situazioni relativamente insignificanti. In questi momenti di angoscia, Jane è solida, ma porta quella stessa energia in ogni scena. Che si tratti di essere torturato dai suoi rapitori o semplicemente di una conversazione, fa costantemente troppo. Il personaggio di Emile Hirsch gli pone diverse semplici domande sì o no e lo sguardo sul viso di Jane sta esplodendo per la confusione. Hirsch è su un livello completamente diverso: il suo accento del sud è così forzato che il pubblico dovrebbe godersi la sua assurdità. La sua performance, tuttavia, vive nello stesso mondo di Jane. Basti dire che Dig non è una clinica di recitazione.

Thomas Jane e Harlow Jane in Scavo

Harlow Jane è la performance di spicco del film. Recita con la A maiuscola nelle scene in cui è un’adolescente ribelle, ma diventa il personaggio più sottovalutato in un film pieno di interpretazioni deludenti. La sottigliezza che mostra pur mantenendo quell’angoscia adolescenziale è un’aggiunta gradita e si adatta perfettamente al ruolo. Allo stesso modo, la musica nel film è eccezionale. A volte è così funky che si potrebbe pensare di essere in un film di Ocean’s Eleven. Nei momenti più cupi del film si richiama un suono folk rustico che eleva quello che è un film altrimenti imperdibile. Dietro la telecamera, c’è ben poco in termini di regia o cinematografia e la sceneggiatura può essere assolutamente terribile. Purtroppo, Dig ha poco da offrire al pubblico oltre alla sua magnifica colonna sonora.

Dig è uscito nelle sale e on-demand il 23 settembre. Il film dura 90 minuti ed è classificato R per il linguaggio pervasivo, la violenza, alcuni contenuti sessuali e il breve uso di droghe.

Ultime News

Perché Dagobah si sente "Familiare" A Luke Skywalker in L’impero colpisce ancora

Una delle battute più strane in The Empire Strikes Back si verifica quando Luke dice a R2-D2 che...

Transformers 7 Notizie e aggiornamenti: tutto ciò che sappiamo

Ecco tutto ciò che sappiamo su Transformers: Rise of the Beasts, incluso il cast del film, la data...

Black Adam 2 possibilità incerte ai DC Studios

La possibilità che Black Adam ottenga un sequel ai DC Studios è incerta tra le preoccupazioni che il...

Il regista del film horror Grinch suggerisce che il sequel è già in fase di sviluppo

Il regista del prossimo film horror ispirato al Grinch The Mean One ha rivelato che potrebbe esserci già...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te