Asiatica Film Mediale

Deaging di Indiana Jones 5 tradisce la visione originale di Steven Spielberg

Deaging di Indiana Jones 5 tradisce la visione originale di Steven Spielberg
Erica

Di Erica

12 Giugno 2022, 22:23


Con l’idea che Indiana Jones 5 utilizzerà la tecnologia anti-invecchiamento su Harrison Ford, il sequel sembra destinato a tradire la visione del co-creatore Steven Spielberg. Dopo molti anni di lavoro, Indiana Jones 5 sarà ovviamente il primo capitolo della leggendaria saga avventurosa a non avere Spielberg sulla sedia del regista. Invece, il regista James Mangold guida la nave. Spielberg non è mai andato nei dettagli sulla sua decisione di dimettersi, a parte il dire che voleva vedere cosa avrebbe potuto fare un nuovo regista con il franchise.

Tuttavia, Spielberg rimane a bordo di Indiana Jones 5 come produttore e, come il collega co-creatore/produttore di Indiana Jones George Lucas, è difficile immaginare che la sua influenza non si senta sul set. Tuttavia, i migliori produttori devono sapere quando fidarsi del giudizio del regista che hanno assunto, poiché avere troppi cuochi nella cucina creativa può portare a un piatto finale che ha un sapore incoerente nella migliore delle ipotesi o disastroso nella peggiore. Dopo la natura altamente divisiva di Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo del 2008, è qualcosa che tutte le persone coinvolte sperano sicuramente di evitare.

Sebbene non sia stato ufficialmente confermato che Indiana Jones 5 utilizzi il de-aging CGI per presentare una versione più giovane di Indy di Harrison Ford, diverse foto dal set lo hanno fortemente implicato. Le controfigure sono state viste indossare le maschere del viso di un giovane Ford, così come lo stesso Ford sfoggiare sul viso quelli che sembrano marcatori di motion capture, una tecnica usata per assistere gli artisti CGI. Non è chiaro come verrà utilizzata esattamente una Indy de-aging nel sequel (ci sono state voci che tratterà dei viaggi nel tempo), ma Indiana Jones 5 che utilizza il de-aging è del tutto contrario alla visione originale dichiarata di Spielberg per il film. Nel 2012, Spielberg ha detto che “non farei mai un ricostruito Indy in cui ho preso la faccia di Indiana, com’è nel 2011 e lo ‘giovane’. Non lo farei mai”. (tramite New York Daily News) Eppure, questo è esattamente ciò che sembra fare Indiana Jones 5 diretto da Mangold.

Considerando che l’iconico attore di Indiana Jones Harrison Ford ha circa 70 anni, è comprensibile che il regista James Mangold e lo studio Disney vogliano utilizzare la tecnologia anti-invecchiamento per presentare una versione più giovanile del personaggio. Dopotutto, molti pensavano che Ford sembrasse troppo vecchio per essere un eroe d’azione credibile in Kingdom of the Crystal Skull, e questo è stato rilasciato 14 anni fa a questo punto. Tuttavia, i commenti precedenti di Spielberg lo fanno sembrare assolutamente contrario all’idea di fingere che Ford sia più giovane di lui. Nella stessa intervista, Spielberg ha anche aggiunto: “Harrison deve avere l’età che ha quando facciamo il film. Dovrà interpretare quell’età e la scriveremo nella sceneggiatura”.

Per quanto riguarda quest’ultima parte, al momento non è chiaro se la storia ancora misteriosa di Indiana Jones 5 tenga davvero conto dell’età attuale di Ford quando si tratta di come caratterizza Indy. Dopotutto, è possibile che la Ford de-età venga utilizzata solo per una o una manciata di sequenze di flashback, con l’aspetto naturale di Ford utilizzato per la maggior parte della storia del sequel. Mantenere l’uso del de-invecchiamento in Indiana Jones 5 al minimo sarebbe sicuramente più in linea con la precedente promessa di Spielberg di evitare di alterare l’età del dottor Jones, ma farlo rappresenta comunque un chiaro spostamento dalla visione di Spielberg dopo che Mangold ha preso le redini.

Date di rilascio chiave

  • Indiana Jones 5 (2023) Data di uscita: 30 giugno 2023


Potrebbe interessarti

Grease 2 Star adora il fandom nonostante i critici abbiano girato il sequel
Grease 2 Star adora il fandom nonostante i critici abbiano girato il sequel

La star di Grease 2 Maxwell Caulfield ha rivelato il suo amore per il fandom, nonostante il film abbia avuto un flop spettacolare al momento del rilascio. Nel 1978, John Travolta e Olivia Newton-John sono diventati icone globali dopo aver recitato nei panni dei due protagonisti nel colosso del botteghino Grease, un film che ha […]

Simon Pegg ricorda gli esilaranti incontri di Carrie Fisher su Star Wars e all’SDCC
Simon Pegg ricorda gli esilaranti incontri di Carrie Fisher su Star Wars e all’SDCC

Simon Pegg ricorda il suo esilarante primo incontro con Carrie Fisher al Comic Con e le sue successive interazioni con l’attrice sul set di Star Wars: Il risveglio della forza. Pegg, un famoso attore britannico noto per i suoi ruoli in Missione: Impossibile, Star Treke diversi film di Edgar Wright, interpreta Unkar Plutt in La […]