Notizie FilmDavy Jones di Pirati dei Caraibi nel suo costume...

Davy Jones di Pirati dei Caraibi nel suo costume esilarante e triste

-


Bill Nighy descrive l’elaborato processo di creazione di Davy Jones in Dead’s Man Chest e nei successivi film di Pirati dei Caraibi. L’attore inglese, noto per i suoi ruoli in Love Actually e Shaun of the Dead, è apparso notoriamente nei panni del mostruoso cattivo Davy Jones in Pirati dei Caraibi: Il forziere fantasma. Il film d’avventura è stato il secondo capitolo della serie Pirati dei Caraibi con Johnny Depp, Orlando Bloom e Keira Knightley. Ha battuto diversi record al botteghino alla sua uscita nel 2006. Il personaggio di Nighy è stato ispirato dalla tradizione del mare, e sebbene Davy Jones fosse umano una volta, il suo aspetto è diventato gradualmente più simile al mare, crescendo tentacoli simili a polpi sul viso e sulle mani. .

Bill Nighy descrive le sfide nel creare il look iconico di Davy Jones per Pirati dei Caraibi: Il forziere fantasma. In un video di Vanity Fair su YouTube in cui l’attore rivisita le esperienze di recitazione nel corso della sua carriera, Nighy descrive l’esperienza complessa e spesso isolante di interpretare il personaggio. L’attore ammette che si aspettava di vestire il personaggio indossando un costume fisico, solo per essere informato che Davy Jones sarebbe stato creato con CGI.

E poi quando sono arrivato lì non mi sono reso conto che non avrei avuto un costume come tutti gli altri. Quindi in realtà ho telefonato al reparto costumi e ho detto “Il mio costume arriverà presto?” E loro dissero: “Nessuno te l’ha detto?” E io ho detto: “Mi hai detto cosa?” Poi si è scoperto che dovevo indossare un pigiama da computer con dei pompon bianchi dappertutto, e una calotta cranica con un pon pon in cima e 250 puntini dipinti sul mio viso. E sneaker, intendo scarpe da ginnastica, che per me è comunque una forzatura, con un pompon in cima. E poi ti presentano Johnny Depp e Orlando Bloom. Se ti sei mai sentito solo prima, ora è davvero. […] E la gente non pranzava con me, era troppo triste. I membri dell’equipaggio dicevano “hey, hey!”, sai, “ciao, ciao!”, sai, e se ne andavano semplicemente perché era troppo triste vedere quest’uomo di mezza età vestito come qualcuno chi non è entrato in Devo, o qualcosa del genere. È una delle cose di cui sono più orgoglioso il fatto di non essere andato all’aeroporto, sai? Non ho detto: “Sai, pensavo di poterlo fare, posso andare a casa adesso?” Non l’ho fatto.

Davy Jones Struggles di Bill Nighy ha davvero dato i suoi frutti per Dead Man’s Chest

Fortunatamente, Nighy ha resistito alla tentazione di abbandonare la nave su Davy Jones. Il risultato ha raccolto molti elogi dopo l’uscita di Dead Man’s Chest. L’aspetto di Davy Jones è valso al team creativo del film l’Oscar 2006 per gli effetti visivi ed è stato nominato il decimo uso più impressionante della CGI nel cinema da Vanity Fair nel 2007. Alcuni critici cinematografici hanno persino scambiato l’aspetto di Davy Jones per effetti speciali trucco e protesi.

Tuttavia, i commenti di Nighy toccano un aspetto importante del rapporto tra attori e CGI. Indossare rilevatori di movimento e abiti attillati in uno studio spoglio con schermo verde è un processo impegnativo e probabilmente innaturale per un attore. Dopo aver ripreso il ruolo di Gandalf nel franchise Lo Hobbit, Ian McKellen si è lamentato dell’uso della CGI e dei suoi sfortunati effetti sulla sua arte, descrivendo le difficoltà di trasmettere battute su uno schermo verde invece di nutrirsi dell’energia di una controparte fisica vivente. Come descrive Nighy, può essere sia fisicamente scomodo che socialmente isolante sul set. La CGI richiede molta immaginazione da parte degli interpreti e non può essere così stimolante o soddisfacente dal punto di vista creativo come tuffarsi nei vestiti, nell’ambiente e nella fisicità del personaggio.

Dall’uscita di Pirati dei Caraibi: Il forziere fantasma nel 2006, l’uso degli effetti digitali non solo è salito alle stelle, ma è anche migliorato in modo esponenziale. Tuttavia, i recenti commenti di Bill Nighy affrontano le sfide che i processi digitali intensivi possono porre all’esecutore. Con l’incessante ascesa di Marvel, Star Wars e altre produzioni fantasy, speriamo che Hollywood raggiunga un equilibrio che mostri le sbalorditive possibilità della CGI nella narrazione, creando allo stesso tempo un ambiente che consenta agli attori di prosperare.

Fonte: Vanity Fair/YouTube

Ultime News

Arriva il trailer con il doppiaggio del film di Kaguya-sama: Love is War

Il distributore Konnichiwa Festival ha pubblicato l'anticipo con doppiaggio in spagnolo latino per il film del franchise di...

Le immagini della quinta stagione di The Conners prendono in giro l’arco straziante di Jackie e Bev

Le immagini dell'episodio 13 della stagione 5 di Conners anticipano il futuro dell'arco straziante di Jackie e Bev...

I prezzi dei biglietti del cinema AMC Theatres saranno presto basati sulla posizione del posto

Come parte di una grande modifica al loro modello di prezzo, i teatri AMC ora addebiteranno i biglietti...

Kang gongola per aver ucciso Thor in Ant-Man & The Wasp Quantumania Clip

Kang il Conquistatore gongola per aver precedentemente ucciso Thor in una nuovissima clip di Ant-Man and the Wasp:...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te