Asiatica Film Mediale

David Duchovny dà una risposta premurosa (e divertente) sul ritorno di X-Files

David Duchovny dà una risposta premurosa (e divertente) sul ritorno di X-Files
Debora

Di Debora

13 Dicembre 2022, 21:09


David Duchovny discute con umorismo della sua esitazione riguardo al ritorno a X-Files. A testimonianza dell’impatto di Duchovny nei panni di Mulder, che recita al fianco dell’altrettanto iconica Dana Scully di Gillian Anderson, alla coppia viene spesso chiesto se sarebbero disposti a far rivivere la serie seminale. Anche i dirigenti della rete hanno interesse, poiché la serie degli anni ’90 ha avuto un revival divisivo a metà degli anni 2010. E, nell’agosto 2020, c’era la notizia che era in fase di sviluppo uno spin-off animato.

Durante un’intervista al podcast The Discourse, mentre promuoveva la sua graphic novel Kepler, Duchovny ha parlato di riprendere il ruolo di Mulder. Dando una risposta molto più dettagliata rispetto ai suoi precedenti commenti su X-Files, Duchovny ha affermato che la sua risposta dipende dalle storie raccontate dal creatore della serie Chris Carter. L’attore ha riconosciuto che c’era un desiderio per i fan di vedere di più Mulder e Scully, ma poi ha avuto un modo divertente di spiegare perché non voleva tornare nello stesso mondo per gli stessi tipi di trame. Nel racconto di Duchovny, non voleva essere come i Rolling Stones. La sua citazione completa è qui sotto:

“Non posso davvero rispondere a questa domanda. Per me che torno, è sempre come, ‘Bene, quali sono le storie? Qual è il motivo per essere a questo punto?’ Voglio dire, ci sono molte ragioni per esserlo. Uno di questi potrebbe essere perché le persone vogliono vederlo. Un altro sarebbe quel Chris [Carter] o qualcuno che Chris conosce e che gli piace dice: “Oh, ho una storia da raccontare!” Dai un’occhiata: ecco come potremmo farlo adesso.’ Non c’è un mondo in cui torniamo indietro e lo facciamo come facevamo prima perché il mondo è cambiato.

Come cambiamo con esso? Se potessi presentarmi la proposta e dire: “Facciamolo in questo modo ora”, che è un po’ come sono tornato l’ultima volta. E io ero tipo, ‘Fammi provare.’ Interpreterai questo ragazzo tra i trent’anni e i sessant’anni. È una sfida interessante, ma non vuoi giocarla allo stesso modo. Non vuoi raccontare le stesse storie perché diventa un po’ strano e osceno. Tu non vuoi essere il [Rolling] Stones continua a scrivere di pomiciare con ragazze sul sedile posteriore di un’auto quando hanno ottant’anni. Voglio dire, potresti farlo e potresti guadagnare un sacco di soldi, ma una parte di te morirebbe.

Perché non è necessario un riavvio di X-Files

La Anderson ha recentemente chiarito le osservazioni secondo cui non è interessata a interpretare di nuovo Scully. L’attrice vincitrice di un Emmy ha affermato che questo era ancora vero, ma ha aggiunto che sarebbe stata aperta al ritorno di X-Files a una condizione: il progetto avrebbe comportato l’introduzione di nuove voci e nuove prospettive. Da un diverso punto di vista, Anderson è d’accordo con Duchovny: dovrebbe avere una buona ragione per esistere. C’è qualcosa di rinnovabile all’interno della stessa premessa. Decenni dopo, gli episodi del mostro della settimana in gran parte autonomi sono ricordati con molto più affetto della più ampia mitologia incentrata sugli alieni.

Ma questo è forse il motivo per cui non è necessario un riavvio di X-Files. La corsa originale è ancora più guardabile che mai, alimentata dalla chimica dei suoi due protagonisti. Mentre una nuova idea, o una digressione animata, potrebbe dare nuova vita al franchise, potrebbe solo continuare il danno che il revival ha fatto al punto che persino il creatore della serie ha ammesso di rimpiangere la fine della storia di Mulder e Scully.

Al contrario, l’originale X-Files non solo ha superato la prova del tempo, ma ha anche generato un’influenza che può essere vista nei recenti film horror popolari come Barbarian e Malignant. In modo simile, la dinamica di Mulder e Scully è stata copiata attraverso altri generi e per altri accoppiamenti. I fan diranno che le nuove versioni non sono paragonabili e avrebbero una forte argomentazione. I punti di forza sfaccettati del grande successo degli anni ’90 sono difficili da battere.

Fonte: podcast Il Discorso


Potrebbe interessarti

Il video della terza stagione di The Boys approfondisce i parallelismi tra Billy Butcher e Homelander
Il video della terza stagione di The Boys approfondisce i parallelismi tra Billy Butcher e Homelander

Un nuovo video dietro le quinte della terza stagione di The Boys rivela alcuni parallelismi chiave tra Butcher e Homelander. Da quando The Boys è stato presentato per la prima volta nel 2019, una delle trame persistenti è il conflitto tra Billy Butcher di Karl Urban e Homelander di Antony Starr. La stagione 3 ha […]

La stagione 9 di Flash avrà come protagonista il personaggio di Supergirl
La stagione 9 di Flash avrà come protagonista il personaggio di Supergirl

La stagione 9 di Flash presenterà ufficialmente un personaggio importante di Supergirl poiché Nicoles Maines apparirà come la supereroina Dreamer. L’Arrowverse sta affrontando la fine di un’era, con The CW che pone ufficialmente fine a The Flash con la stagione 9. Dopo aver corso per quasi un decennio come l’uomo più veloce del mondo, Grant […]