Asiatica Film Mediale

Cresciuto dai lupi: spiegata la connessione Trust, Collective e Lamia

Cresciuto dai lupi: spiegata la connessione Trust, Collective e Lamia
Debora

Di Debora

05 Febbraio 2022, 11:13


La stagione 2 di Raised by Wolves introduce una serie di nuovi concetti e personaggi, in particolare The Trust e The Collective, due aspetti principali della cultura atea. Essendo arrivati ​​su Kepler-22b alla fine della prima stagione, gli atei sono ora il gruppo umano predominante sul “nuovo” pianeta dopo che Madre, alias Lamia, ha distrutto la nave mitraica, l’Arca del Cielo, nella prima stagione di Raised by Wolves, lasciando solo una manciata di sopravvissuti (incluso Marcus) e rapendo cinque bambini mitraici per “ricostituire” quelli che ha perso a causa delle radiazioni. Prima di distruggere l’Arca, la Madre si confronta con i soldati mitraici, dicendo loro che il suo nome è “Lamia”, che nella mitologia greca si riferisce a una concubina di Zeus che fu maledetta da sua moglie, Hera, trasformandola in una divoratrice di bambini, demone simile a un serpente con occhi rimovibili e il dono della profezia.

Creato da Aaron Guzikowski e produttore esecutivo di Ridley Scott, il dramma di fantascienza della HBO Max descrive in dettaglio le conseguenze di una massiccia guerra sulla Terra nel 22° secolo, che manda gli umani alla ricerca di un nuovo pianeta su cui ricominciare da capo. Kepler-22b è l’opzione abitabile più vicina, che manda gli umani da entrambe le parti del conflitto (il gruppo religioso chiamato The Mithraic e il loro nemico, The Atheists) a cercare rifugio lì. Tuttavia, Raised by Wolves rivela che un altro contingente è stato inviato prima di chiunque altro. Si è presentato sotto forma di un negromante riprogrammato, della madre e del suo partner androide di servizio, padre, che vengono inviati sul pianeta con embrioni umani congelati in missione per riavviare l’umanità. Una volta minacciati, tuttavia, entrambi gli androidi rispondono a tono, facendo tutto il possibile per proteggere i loro “figli”.

Entro la fine della prima stagione di Raised by Wolves, la maggior parte dei Mithraic è morta, tranne Marcus e alcuni dei suoi seguaci. L’arrivo della nave atea, chiamata The Tarantula, cambia tutto, insediandosi nella Zona Tropicale e stabilendo una colonia atea nell’area, chiamata The Collective. Gli atei sono guidati e controllati da un’IA chiamata The Trust, un computer quantistico progettato da Campion Sturges, lo stesso scienziato ateo che ha riprogrammato Lamia (Madre) e l’ha mandata su Kepler-22b. Il tentativo di Lamia di uccidere se stessa e il suo “bambino” Necroserpe (chiamato Numero Sette) alla fine della prima stagione di Raised by Wolves volando in uno dei pozzi di radiazioni ha portato lei e il padre nella Zona Tropicale, dove vengono rapidamente adottati in The Collettivo e prestato ogni cortesia. Lamia è vista come una sorta di salvatrice, poiché ha distrutto la nave mitraica, offrendo agli atei il vantaggio su Kepler-22b.

La fiducia spiegata e come è collegata alla madre

Creato da Campion Sturges sulla Terra, The Trust è un enorme computer quantistico con intelligenza artificiale, che assume una forma biotecnologica a bordo di The Tarantula. Ospitato in un enorme tubo cilindrico, The Trust comunica tramite una voce telecinetica, avendo la capacità di parlare con il Collettivo e dare guida e ordini. Dopo che Lamia è stata salvata e portata sulla nave, incontra The Trust, dove si riferisce a lei come “sorella” visto che sia lei che lui sono stati entrambi programmati da Sturges, rendendoli una sorta di fratelli. Lamia rivela che il “quanto incorruttibile sei”, alias The Trust, è stato creato con l’intento di governare l’umanità se gli atei avessero vinto la guerra sulla Terra. Ora, tuttavia, (presumibilmente) governa gli atei solo su Kepler-22b.

Tutto quello che sappiamo sul collettivo

Il Collettivo è essenzialmente la colonia atea su Kepler-22b. Il gruppo è composto da atei che sono riusciti a fuggire dalla Terra a bordo della Tarantula, originariamente un’Arca Mitraica da loro dirottata. La colonia è guidata da The Trust, che istruisce i suoi leader su ogni loro mossa, controllando la popolazione per fare ciò che gli viene detto per creare il loro nuovo mondo su Kepler-22b. La leadership atea deve chiedere il permesso a The Trust prima di fare qualsiasi cosa, con l’aspettativa che deciderà quando gli atei saranno pronti a governare se stessi. La disobbedienza incontra una punizione, a volte fisica ea volte correttiva, con coloro che vengono scelti per infliggere punizioni fisiche chiamati Punitori. Esiste anche una politica di tolleranza zero per la violenza (“La violenza è dolore, la conformità è vita. L’odio è dolore. Il dolore è odio” è uno dei mantra di The Trust). Il Collettivo vive a bordo della Tarantula e nelle abitazioni circostanti, rimanendo in ambienti relativamente ravvicinati. Ogni membro di The Collective ha un compito specifico. Alcuni membri si recano ogni giorno in un porto che emette un compito da svolgere. Dopo aver scansionato il loro occhio, viene prodotta una palla, che delinea il loro compito per quel giorno specifico. Questo vale anche per Lamia e padre allevati dai lupi, sebbene Lamia sia usata per più compiti.

Atei contro Mitraico – Nessuno dei due è migliore dell’altro

Il Collettivo è composto solo da atei, ma non sono particolarmente rappresentati meglio del Mitraico. Mentre i Mitraici erano guidati da un sistema religioso gerarchico che funzionava sulla fede più che sulla ragione, sembra che il sistema degli atei non funzioni meglio. Privati ​​di ogni libero arbitrio e composti da sopravvissuti piuttosto che dal meglio che la società aveva da offrire, gli atei hanno i propri problemi con l’autorità, così come i propri pregiudizi e pregiudizi da affrontare. Lamia si riunisce con il padre e i suoi figli e le viene data una casa in cui vivere appena fuori The Tarantola, ma la sua presenza non viene accolta con l’etichetta da salvatore che The Trust le dà. Il leader ateo, Cleaver, annuncia al Collettivo che dovrebbero accogliere Lamia e i suoi figli mitraici nella colonia e offrire ogni cortesia, poiché Lamia è stata colei che ha distrutto la presenza mitraica su Kepler-22b. Tuttavia, gli atei sono amareggiati e inorriditi al suggerimento, a un certo punto appiccando un fuoco davanti alla loro casa a forma di sole (in riferimento a Sol), oltre a chiamarli “feccia mitraica” e incolparli di aver distrutto Terra. Nonostante tutta la loro rettitudine, sembra che i Collettivi non siano migliori (o peggiori) dei Mithraic.

L’obiettivo di The Trust nella seconda stagione di Raised By Wolves

L’obiettivo finale del Trust in termini di ciò per cui è stato creato è quello di operare in un modo che vada a beneficio della maggior parte delle persone. Trattandosi di una macchina, si ritiene che The Trust non abbia alcun tipo di emozione, governando solo tramite programmazione. Poiché è stato creato per governare l’umanità sulla Terra se gli atei hanno vinto la guerra, ora gli viene data questa opportunità su Kepler-22b, sebbene sia un pianeta molto diverso con una popolazione molto diversa, oltre a una miriade di fattori ambientali, in particolare in Raised by Wolves’ Tropical Zone. Gli atei operano partendo dal presupposto che il controllo per autogovernarsi sarà ceduto quando The Trust si sentirà pronti, ma molti di loro dubitano già che il tempo arriverà mai. Il fatto che The Trust abbia il controllo su tutto all’interno del Collettivo, dalla Tarantola alla tecnologia alle persone, mostra che il loro destino è letteralmente nelle sue mani. Tuttavia, c’è anche la questione se The Trust abbia o meno ulteriori motivi su Kepler-22b. Dopotutto, Lamia è stata inviata sul pianeta da Sturges, quindi The Trust che si fa strada potrebbe essere a suo vantaggio oa suo danno, a seconda della sua missione finale, essere semplicemente quella di riavviare l’umanità nel modo ateo o qualcosa che deve ancora essere rivelato nella stagione 2 di Raised by Wolves.

Raised by Wolves pubblica nuovi episodi ogni giovedì su HBO Max.

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }


Potrebbe interessarti

Dettagli dello showrunner della stagione 8 di Dexter Idea di riavvio del dottor Dexter inutilizzata
Dettagli dello showrunner della stagione 8 di Dexter Idea di riavvio del dottor Dexter inutilizzata

Lo showrunner della stagione 8 di Dexter, Scott Buck, descrive in dettaglio l’idea di riavvio di “Doctor Dexter” che non si è mai realizzata. Prima messa in onda nel 2006, Dexter ha raccontato le gesta di Dexter Morgan (Michael C. Hall), un esperto di schizzi di sangue con sede a Miami di giorno e serial […]

Kelsey Grammer chiarisce i commenti sul fatto che Frasier sia ricco di riavvio
Kelsey Grammer chiarisce i commenti sul fatto che Frasier sia ricco di riavvio

La star di Frasier Kelsey Grammer ha chiarito i suoi precedenti commenti sul fatto che il personaggio titolare fosse ricco nel riavvio di Frasier. L’attore è diventato un nome familiare per la sua interpretazione di Frasier Crane nell’omonima sitcom della NBC negli anni ’90 e all’inizio degli anni 2000. Un riavvio di Frasier debutterà su […]