Notizie FilmCostumi da Crudelia e influenze punk spiegati da uno...

Costumi da Crudelia e influenze punk spiegati da uno stilista nominato all’Oscar

-


La truccatrice e parrucchiera nominata all’Oscar per Crudelia, Nadia Stacey, spiega le influenze che la scena punk nella Londra degli anni ’70 ha giocato nei look di Emma Stone. Crudelia segue la versione più giovane di Estella e come si trasforma alla fine in Crudelia de Vil, il personaggio leggendario del romanzo di Dodie Smith del 1956 I cento e uno dalmati. Estella è una bambina brillante con una passione per la moda e una tentazione per la malizia.

Estella cresce nella Londra degli anni ’70 con una madre single e all’inizio del film rimane orfana a causa di un tragico incidente di cui si incolpa in parte. Dopo la morte di sua madre, Estella scappa e inizia a truffare i cittadini di Londra con due amici, usando i suoi abiti, capelli e trucco come travestimenti per nascondere la sua identità. Alla fine si ritrova a lavorare nella casa di moda della baronessa von Hellman, dove, simile ai suoi giorni di truffa, si traveste per la prima volta come il suo alter ego di Crudelia al Ballo in bianco e nero della baronessa.

Stacey ha recentemente parlato con THR, rivelando che la scena punk degli anni ’70 a Londra ha influenzato i look iconici di Stone del film. Crudelia appare in diversi look durante il film, dal suo abito da sera rosso e maschera piumata, alla sua giacca di pelle aderente con capelli leggermente ondulati e frangia, alla sua giacca da motocross in pelle accompagnata dal trucco che legge “il futuro” sul viso e voluminoso capelli. Non solo questi look hanno lo scopo di trasmettere l’arco del personaggio di Crudelia, ma sono anche uno spaccato del suo senso della moda dalle sue influenze crescendo indurita come orfana e circondata dalla scena punk da giovane ragazza a Londra. Stacey osserva che pensare a ciò che Estella stava ascoltando, leggendo e invischiata socialmente da giovane è il punto in cui ha iniziato a costruire il senso dello stile e del carattere di Crudelia attraverso il suo aspetto.

È una storia delle origini, quindi nelle altre versioni non hai mai incontrato Estella prima. Così ho iniziato con Estella, a pensare a chi fosse. Ho pensato a questa ragazza che vive a Londra, nel 1977. Cosa sta succedendo socialmente, che musica ascolta? Quali libri sta leggendo? Sai, quel genere di cose. Mi sono sempre messo nella mente del personaggio e ho sentito che avrebbe avuto un rossetto piuttosto semplice e minimale, un tipo di eyeliner da ragazza con un po’ di mascara. Con semplici capelli e trucco, significava che quando abbiamo iniziato a scoprire chi fosse Crudelia, avevamo solo questa tela bianca per poter giocare. E tutti questi momenti in cui incontriamo Crudelia per la prima volta, molti di loro sono grandi momenti della moda in cui si sfonda e vuole avere un impatto. Quindi significava che non c’era alcun freno su quanto potevamo andare in grande. Niente sembrava davvero fuori dal tavolo. Ho esaminato ogni riferimento e ho cercato di prendere in prestito cose da ogni parte per metterlo insieme, il che mi è sembrato anche molto punk.

Penso che il punk abbia giocato un ruolo enorme in questo. Nel 1977, quello era un grande movimento a Londra. Penso davvero che abbia giocato in modo massiccio nell’aspetto perché il punk è una discrepanza di molti look diversi. L’essenza generale e l’estetica del punk hanno sicuramente giocato nell’aspetto perché avrei preso qualcosa come una parrucca del 18° secolo, ma poi l’ho rovinata e l’ho indossata leggermente inclinata, quindi non era la stessa cosa. Penso proveniente da Il preferito questo mi aveva reso coraggioso a farlo perché era un pezzo d’epoca, ma allo stesso modo abbiamo fatto delle cose Il preferito quello non era il periodo corretto. Abbiamo un po’ offuscato le linee. Quindi penso di aver avuto il coraggio di farlo prima per riprovare. E ho sempre voluto che fosse in qualche modo riconoscibile. Volevo che le persone guardassero i look di Estella e ne traessero ispirazione.

Stacey nota anche che il punk ha influenzato il suo processo senza paura, ad esempio, di prendere una parrucca del 18° secolo, arruffarla e poi posizionarla leggermente inclinata sulla testa di Stone. Questo prendere in prestito da altri periodi di tempo e alterarlo abbastanza per essere modernizzato abbraccia la natura “non corrispondente” del punk che Stacey teneva nella sua mente mentre creava i capelli e il trucco di Stone. Allo stesso modo, Stacey dettaglia guardando quanti più riferimenti possibili a Crudelia e prendendo in prestito elementi parziali da quegli sguardi per creare un patchwork di riferimenti vecchi e nuovi nel design di Crudelia. Sebbene Stacey stia creando un personaggio i cui capelli sono immediatamente riconoscibili in diverse iterazioni passate, nota anche che pensare a Crudelia come a una persona che sta ancora scoprendo il suo senso dello stile le ha permesso di essere creativa per creare nuovi look che sono memorabili come l’originale di Crudelia. immagine nel film d’animazione.

Il pensiero di Stacey attraverso il retroscena del personaggio e le influenze della cultura in un pezzo d’epoca come Crudelia per creare stili che elevano l’arco emotivo del personaggio è una testimonianza di come il processo di acconciatura e trucco abbia il potenziale per aggiungere ricchezza di dettagli a un film. Sebbene le scelte audaci in fatto di capelli e trucco a volte possano distrarre dalla performance di un attore, in un film come Crudelia che ruota attorno a uno stilista emergente, non c’è spazio per fare scelte sicure. Giocare con la lunghezza, il volume e la consistenza degli iconici capelli color block di Crudelia, oltre ad alterare l’importanza e l’asprezza del trucco di occhi e labbra di Stone per coordinarsi completamente con il costume, la stagione climatica e la scena della storia è un esempio di come piccoli cambiamenti possono fare una grande differenza per la coesione e l’impatto complessivi di un look.

Fonti: THR

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }

Erica
Erica
Sono Erica, una donna di mezza età per metà italiana e metà americana, appassionata di cinema americano. Scrivo articoli per Asiatica Film Mediale, ma il mio segreto è che amo scrivere anche poesie. I miei film preferiti sono Il Padrino, Schindler's List e Inception, e un aneddoto che mi riguarda è quando, da piccola, ho visto Jurassic Park al cinema e non ho smesso di urlare fino alla fine del film!

Ultime News

“Corrotta dalla televisione”: Denis Villeneuve ritiene che l’età d’oro della TV stia danneggiando i film

Sommario Il dialogo nei film non è una priorità per Denis Villeneuve, che crede che l'immagine visiva lasci...

Sembra che lo scherzo su Lindsay Lohan sia stato rimosso dalla versione digitale del remake di Mean Girls.

Sommario The Mean Girls, nella versione digitale, rimuove il commento su Lindsay Lohan, presentando invece una frase meno controversa...

Wonka 2 riceve una risposta positiva dal regista dopo il successo di $617 M

Sommario Il regista Paul King manifesta interesse per un sequel di Wonka, sottolineando il materiale inesplorato di Dahl. Le...

Il regista di Wonka affronta la popolare teoria dei fan su Charlie Bucket

RIASSUNTO Il regista Paul King smentisce la teoria sull'identità del ragazzo che lucida le scarpe in Wonka, chiarendo che...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

Avventuratevi nel cuore pulsante dell'orrore con la nostra raccolta...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te