Asiatica Film Mediale

Cosa significa veramente il titolo di The Peripheral (e chi rappresenta)

Cosa significa veramente il titolo di The Peripheral (e chi rappresenta)
Debora

Di Debora

21 Ottobre 2022, 13:03


Attenzione: spoiler per gli episodi 1 e 2 di The Peripheral. A cosa oa chi si riferisce effettivamente il titolo di The Peripheral? Con Jonathan Nolan e Lisa Joy di Westworld che adattano un romanzo di William Gibson, non sorprende che The Peripheral costringa i suoi personaggi a mettere in discussione la natura della loro realtà. A subire questa particolare crisi esistenziale è la Flynne Fisher di Chloë Grace Moretz, che entra in una simulazione virtuale senza sapere che la sua mente sta effettivamente attraversando un lontano futuro ogni volta che si collega. La prima esperienza di Flynne è un’entusiasmante missione di rapimento, ma la seconda è significativamente meno elettrizzante. Non solo il suo occhio viene rimosso con la forza, ma viene picchiata duramente da una guardia nemica. Durante il suo terzo viaggio, scopre la verità…

The Peripheral non affronta il significato effettivo del titolo dello show fino all’episodio 2, ma gli indizi sono tutti lì dall’inizio. Durante la seconda visita futura di Flynne, scopre che il suo avatar è in realtà robotico mentre si strappa le manette. Questi corpi robotici sono le periferiche a cui fa riferimento il titolo dello spettacolo. La mente di una persona può essere collegata a distanza a uno di questi corpi periferici – repliche perfette di un essere umano vivente – tramite uno speciale auricolare. Naturalmente, il titolo della serie TV di Amazon Prime Video ha anche un doppio significato. Nel gergo dei giochi, “periferica” ​​descrive un componente hardware aggiuntivo utilizzato per giocare. Un visore VR, ad esempio, sarebbe considerato una periferica, quindi mentre il titolo di The Peripheral rappresenta principalmente i robot della linea temporale futura, è anche un’allusione alla corona che viaggia nel tempo di Flynne.

Quale personaggio rappresenta il titolo della periferica?

Dal filmato del trailer, è già chiaro che verranno utilizzati più robot periferici durante la prima stagione di The Peripheral, quindi è strano come il titolo si riferisca a un’entità singolare e non sia invece “The Peripherals”. Questo dettaglio potrebbe dimostrare che c’è un terzo significato segreto nel titolo che non diventerà chiaro fino a quando non sarà più in basso nel percorso narrativo. Se il titolo di The Peripheral si riferisce a una persona e una sola persona, è molto probabilmente Flynne di Chloë Grace Moretz, non perché sia ​​il nome del suo corpo robotico o un cenno al suo copricapo, ma a causa delle sue azioni. Se la definizione centrale del sostantivo “periferica” ​​è una componente esterna aggiunta a un sistema esistente senza diventare una parte fondamentale, la presenza di Flynne in futuro potrebbe renderla una periferica metaforica di quella linea temporale.

Come funzionano effettivamente i corpi periferici?

The Peripheral ha ancora molti angoli da esplorare quando si tratta del funzionamento interno del suo viaggio nel tempo, ma gli episodi 1 e 2 offrono un’idea generale di come funziona la tecnologia. Entro il 2099, la razza umana ha scoperto il tunneling quantistico per interagire con i computer in passato, fare telefonate, inviare messaggi, spostare denaro e persino dare istruzioni per costruire dispositivi che non sono stati ancora inventati. Uno di questi dispositivi è la periferica, che sembra comprendere due parti fondamentali: un ingresso e un’uscita. L’input è l’auricolare indossato da Flynne in passato, mentre l’output è il corpo periferico (quasi come un robot host di Westworld) costruito per assomigliare a Easy Ice nella Londra futuristica.

Questi due componenti utilizzano il tunneling quantistico per comunicare nel tempo, consentendo a un personaggio nel 2032 di occupare una periferica in futuro. Sebbene il pilota possa sentire tutte le esperienze periferiche, i robot offrono vantaggi fisici che derivano solo da un guscio non organico, come la resilienza agli infortuni e una migliore agilità. Mentre al pilota viene dato il pieno controllo del loro corpo artificiale, l’episodio 1 di The Peripheral dimostra che sono facilmente manipolabili dall’esterno. Aelita/Wilf sceglie quando Flynne si disconnette (anche se non può dettare quando Flynne si collega, ovviamente) e può persino abbaiare istruzioni nella sua testa.

The Peripheral continua venerdì su Amazon Prime Video


Potrebbe interessarti

Norman Reedus risponde alle voci sul casting di sua moglie nello spinoff di TWD
Norman Reedus risponde alle voci sul casting di sua moglie nello spinoff di TWD

Norman Reedus risponde alle voci secondo cui avrebbe fatto pressioni sui produttori della sua serie spin-off di The Walking Dead affinché scegliessero sua moglie, Diane Kruger. The Walking Dead è stato presentato per la prima volta su AMC nel 2010 e ha funzionato per 11 stagioni. Debuttando con un enorme successo di critica, lo spettacolo […]

Chi è il misterioso saltatore in Cliffhanger di Quantum Leap?  Ogni teoria
Chi è il misterioso saltatore in Cliffhanger di Quantum Leap? Ogni teoria

Attenzione: questo articolo contiene spoiler per l’episodio 5 di Quantum Leap, “Salvation or Bust”. Il finale cliffhanger della stagione 1 di Quantum Leap, episodio 5, rivela che il dottor Ben Song (Raymond Lee) sta seguendo un altro saltatore, la cui identità è attualmente sconosciuta. Il revival del 2022 di Quantum Leap si è concentrato sul […]