Asiatica Film Mediale

Come Steven Spielberg ha convinto Bradley Cooper a dirigere il suo prossimo film.

Come Steven Spielberg ha convinto Bradley Cooper a dirigere il suo prossimo film.
Erica

Di Erica

31 Agosto 2023, 18:55



Riassunto:

Bradley Cooper non era la prima scelta per dirigere Maestro, ma Steven Spielberg lo ha convinto che aveva le capacità per dirigere il film. Nonostante sia un regista relativamente nuovo, Spielberg ha visto il potenziale nell’abilità di Cooper di catturare l’essenza della storia, proprio come ha fatto in A Star is Born. Cooper mira a creare una narrazione che vada oltre un biopic tradizionale, basandosi sul fondamento che ha attirato l’attenzione di Spielberg nel suo film precedente.

Quando si è trattato di dirigere Maestro, Bradley Cooper aveva un grande regista di Hollywood dalla sua parte. Dopo il suo debutto alla regia con A Star is Born nel 2018, Cooper torna a dirigere dopo cinque anni con il suo prossimo film Maestro. Il film esplorerà la vita, l’amore e la carriera del leggendario compositore Leonard Bernstein, che Cooper interpreta nel film insieme a un cast di supporto composto da Carey Mulligan, Maya Hawke e Matt Bomer.

Secondo la produttrice Kristie Macosko Krieger, attraverso Deadline, il regista Steven Spielberg ha aiutato a convincere Cooper a dirigere il prossimo Maestro. Spielberg era stato scelto per dirigere Maestro con Cooper come protagonista, ma poi ha deciso di dirigere West Side Story al posto di Maestro. Cooper ha suggerito di poter “buttare il proprio cappello nel ring”. Cooper si è poi seduto con Spielberg nel 2018 per mostrargli gli inizi di A Star is Born. È stato in quel momento che Spielberg ha pronunciato una frase critica per spingere Cooper a dirigere il film su Bernstein: “Stai dirigendo questo film, devi dirigere Maestro”. Ecco la citazione completa di Krieger qui di seguito:

“Bene, lui [Spielberg] ci ha invitato, a me, a Josh e a Steven a guardarlo molto prima che il film uscisse e Steven ha guardato il film e dopo circa 20 minuti si è avvicinato e ha detto ‘Stai dirigendo questo film, devi dirigere Maestro’. Quindi, questo è successo nel 2018. A quel punto i diritti per il progetto stavano scadendo e Bradley doveva convincere la famiglia di Bernstein che era la persona giusta per il progetto. E così, è andato dalla famiglia, ha ottenuto i diritti. Sta ora dirigendo e producendo, e loro si sono resi conto che avrebbe gestito questo film con cura estrema, dettaglio. Si è realmente rivolto alla famiglia e si è fatto valere per questo, e poi è stato come okay, adesso realizzeremo questo film, e Bradley non voleva fare un biopic”.

Bradley Cooper non è stato il primo regista assegnato a Maestro prima di passare il testimone. A un certo punto, Maestro avrebbe dovuto essere diretto da Martin Scorsese, prima di passare a Spielberg e poi a Cooper. Sia Scorsese che Spielberg sono rimasti come produttori di Maestro dopo aver ceduto la regia a Cooper.

Passare Maestro a Cooper non è una scelta facile per la produzione. Sia Scorsese che Spielberg sono registi veterani, esperti nell’arte del cinema di alto profilo, mentre Cooper è solo al suo secondo film da regista. Tuttavia, A Star is Born sembra aver convinto Spielberg che l’attore/regista ha le capacità per avere successo nella realizzazione di un film di dimensioni come Maestro.

Spielberg ha buoni motivi per pensare che le sensibilità di Cooper potrebbero trasferirsi bene in Maestro. In quei coinvolgenti primi 20 minuti di A Star is Born, Cooper mostra già la sua capacità di rappresentare al contempo un rispetto per la musica e l’elettricità delle prime scintille di un amore. Anche in Maestro, Cooper mirerà a fare la stessa cosa, perché come ha spiegato Krieger, il regista “non voleva fare un biopic”. Invece, Cooper sta creando una narrazione che ha il potenziale per prendere il fondamento di A Star is Born che ha attirato l’attenzione di Spielberg.

Fonte: Deadline


Potrebbe interessarti

L’artista concettuale di Rebel Moon elogia lo stile collaborativo di Zack Snyder: “La sua visione delle cose è incredibile”
L’artista concettuale di Rebel Moon elogia lo stile collaborativo di Zack Snyder: “La sua visione delle cose è incredibile”

Rebel Moon è un mondo originale creato da Zack Snyder e, sebbene sia stato fortemente influenzato da altri progetti di fantascienza e fantasy, gli permette di esplorare il mondo e raccontare la storia come desidera. Tuttavia, il fatto che sia aperto ad altre idee renderà probabilmente il film più forte perché non ha una voce […]

Trailer di Haunting In Venice Anticipa il Personaggio del Nuovo Film Basato su Agatha Christie
Trailer di Haunting In Venice Anticipa il Personaggio del Nuovo Film Basato su Agatha Christie

Riassunto Un nuovo trailer di A Haunting in Venice rivela che il personaggio di Tina Fey, Ariadne Oliver, è liberamente basato sulla stessa Agatha Christie, aggiungendo un tocco misterioso. Come nei capitoli precedenti della serie, il nuovo film presenta un cast completamente nuovo di personaggi da investigare per Poirot, tra cui Michelle Yeoh, Jamie Dornan […]