Asiatica Film Mediale

Come Saw ha portato James Wan a fare insidioso

Come Saw ha portato James Wan a fare insidioso
Erica

Di Erica

05 Aprile 2022, 00:38


Il regista dell’horror James Wan parla dell’ispirazione per Insidious mentre celebra il recente 11° anniversario del film. Wan ha fatto la sua carriera attraverso film horror come Saw, The Conjuring e il più recente Malignant, nonché attraverso blockbuster ad alto budget come Furious 7 e Aquaman. Wan è noto per le sue collaborazioni con Leigh Whannell, che ha co-scritto molti dei primi film di Wan prima di dirigere i suoi lavori tra cui Upgrade e The Invisible Man.

Insidious segue una coppia il cui figlio entra in uno stato comatoso e diventa un veicolo per entità malevole per entrare nel mondo reale dal piano astrale. Insidious avrebbe continuato a generare quattro sequel, incluso il prossimo Insidious 5, che sarà diretto dalla star del franchise e frequente collaboratore di Wan Patrick Wilson. I quattro film di Insidious hanno incassato oltre $ 500 milioni combinati contro un budget combinato di soli $ 26,5 milioni.

Wan, sulla sua pagina Facebook, parla un po’ dell’ispirazione per Insidious, menzionando che voleva scrollarsi di dosso l’etichetta “torture porn” che lo aveva seguito dal grande successo di Saw. Parla di voler fare qualcosa di più suggestivo e meno dipendente dal sangue, prendendo ispirazione dalle storie di fantasmi delle case infestate. Parla anche della realizzazione del film con un budget di 1,5 milioni di dollari e della sua realizzazione in soli 24 giorni, montando lui stesso il film sul suo computer di casa. Leggi la sua citazione qui sotto:

Dopo SAW, volevo scuotere l’etichetta “torture-porn” e fare qualcosa di meno grafico e più atmosferico. Essendo grandi fan delle storie di fantasmi e delle case infestate, io e Leigh Whannell volevamo realizzare la nostra versione di quei film e sentivamo di poter guadagnare con pochissimi soldi per mantenere il controllo creativo completo. Sentivamo che la cosa più importante di cui il film aveva bisogno fosse essere spaventoso, e così ci siamo tuffati nel mondo inquietante della proiezione astrale (un argomento che mi affascina) e dei viaggi dimensionali.

Con l’approccio più atmosferico di Insidious all’horror, ha permesso a Wan di entrare in progetti più ambiziosi, con il suo seguito The Conjuring che ha incassato oltre $ 300 milioni tre anni dopo. I ritorni di enorme successo dei film sono ciò che ha permesso a Wan di dirigere i grandi film in franchising per i quali la maggior parte del pubblico mainstream lo conosce. Insidious gli ha anche permesso di iniziare il suo rapporto di lavoro con Jason Blum della Blumhouse Productions, che avrebbe continuato a produrre altri film horror di successo finanziario come The Purge, Split e Get Out.

Sebbene la carriera di Wan si sia ramificata in altri generi, Malignant dell’anno scorso mostra che il suo cuore sarà sempre per il genere horror, con la sua scala più piccola che consente una maggiore libertà creativa e approcci individuali. Sebbene Insidious e gli altri suoi franchise tendano a finire nel terreno con l’alto numero di sequel, i primi film sono sempre ciò che la gente ricorderà e il lavoro di Wan parla da sé su questo fronte. Qualunque cosa accadrà nel franchise di Insidious, il lavoro di Wan e Whannell ha plasmato il cinema horror moderno nel bene e nel male.

Fonte: James Wan

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }


Potrebbe interessarti

Jim Carrey voleva davvero la tuta rotonda di Robotnik in Sonic 2
Jim Carrey voleva davvero la tuta rotonda di Robotnik in Sonic 2

L’attore Jim Carrey dice che voleva che il suo Robotnik avesse l’abito rotondo in Sonic The Hedgehog 2. Carrey torna nel ruolo del dottor Ivo Robotnik per il sequel del successo del 2020, che è stato il primo adattamento live-action della famosa Sega personaggio dei videogiochi. Ben Schwartz doppia nuovamente il personaggio titolare, con James […]

No Way Home spiega il buco nella trama dell’avvoltoio dei crediti post di Morbius
No Way Home spiega il buco nella trama dell’avvoltoio dei crediti post di Morbius

ATTENZIONE: questo contiene spoiler per Morbius. La presenza dell’Avvoltoio di Michael Keaton nella scena post-crediti di Morbius ha incuriosito il pubblico, ma Spider-Man: No Way Home può spiegare uno dei punti principali che vengono interpretati erroneamente come un buco della trama. Mentre Morbius è un film solista volto a introdurre un personaggio della tradizione di […]