Asiatica Film Mediale

Come l’accordo di Tom Cruise con Warner Bros. potrebbe rappresentare una significativa svolta di carriera per l’attore.

Come l’accordo di Tom Cruise con Warner Bros. potrebbe rappresentare una significativa svolta di carriera per l’attore.
Erica

Di Erica

22 Febbraio 2024, 02:56


RIASSUNTO

  • Recentemente, Tom Cruise si è incontrato con gli esecutivi della Warner Bros. per discutere di possibili collaborazioni su nuovi progetti cinematografici.
  • È stato riferito che la star è interessata a film più incentrati sul regista, allontanandosi dai tradizionali film d’azione.

Un nuovo partenariato potrebbe cambiare significativamente i film di Tom Cruise

Grazie a un nuovo partenariato, i film di Tom Cruise potrebbero subire un importante cambiamento. Cruise è una star del cinema i cui progetti hanno guadagnato collettivamente oltre 10 miliardi di dollari in tutto il mondo. Negli ultimi anni ha dimostrato un interesse crescente nel realizzare acrobazie sempre più complesse sul set, come ad esempio appendersi al fianco di un aereo in volo, nei film della serie Mission: Impossible e nel sequel di successo Top Gun: Maverick.

Recentemente, Variety ha pubblicato un articolo sulle grandi svolte finanziarie della Warner Bros. Motion Picture Group. Una di queste svolte è una “partnership strategica” in lavorazione con Tom Cruise. Secondo il rapporto, a gennaio Cruise si è incontrato con gli esecutivi Michael De Luca e Pam Abdy per discutere di progetti cinematografici su cui la star e la compagnia potrebbero collaborare, focalizzandosi su film incentrati sul regista anziché su blockbuster d’azione.

Questa collaborazione potrebbe riportare in vita un lungo periodo dimenticato di Tom Cruise

Per molto tempo, sembrava che Cruise fosse soddisfatto di interpretare grandi blockbuster d’azione. Infatti, l’unico film che ha avuto una trama leggermente meno spettacolare dal 2007 è stato la commedia d’azione American Made del 2017, che ha nuovamente riunito la star con il regista di Edge of Tomorrow, Doug Liman, e che è costato ancora 50 milioni di dollari. Cruise è anche legato a diversi film che si inquadrano in questa linea di blockbuster d’azione, tra cui l’atteso Mission: Impossible 8 e un progetto spaziale senza titolo, che prevede anche la partecipazione di Liman.

American Made racconta la storia di un pilota coinvolto in una trama che includeva la CIA e il crescente cartello di Medellín.

Tuttavia, la star ha interpretato molti drammi con vari celebri registi di cinema durante la prima fase della sua carriera. Questo includeva un ruolo da protagonista accanto a Nicole Kidman nell’ultimo film di Stanley Kubrick, Eyes Wide Shut. Nonostante non abbia ricevuto una nomination agli Oscar per quel film, tre delle sue interpretazioni gli hanno valso riconoscimenti dall’Academy, in Magnolia di Paul Thomas Anderson, in Jerry Maguire di Cameron Crowe e in Nato il 4 luglio di Oliver Stone.

Idee per il futuro

Anche se Tom Cruise dovesse spostare completamente la sua carriera verso questo tipo di drama, non significa che diventerebbe meno redditizio commercialmente. Mentre i suoi blockbuster d’azione hanno un appeal mondiale più ampio rispetto ai film incentrati sul regista, ha ottenuto successo commerciale nazionale con molti dei suoi film più drammatici. Questo include Jerry Maguire, che è stato il diciottesimo film con il maggiore incasso del 1996, Intervista con il vampiro, che è stato il decimo film con il maggiore incasso del 1994, e Rain Man, che è stato il quarto film con il maggiore incasso del 1989, subito dietro i grandi successi Lethal Weapon 2, Indiana Jones e l’ultima crociata e Batman.

Fonte: Variety


Potrebbe interessarti

Oppenheimer batte il record di streaming precedentemente detenuto dal film Super Mario Bros.
Oppenheimer batte il record di streaming precedentemente detenuto dal film Super Mario Bros.

RIASSUNTO Oppenheimer batte il record di Peacock, superando The Super Mario Bros. Movie diventando il maggior debutto mai visto su questa piattaforma. Il film di Christopher Nolan ha ottenuto un grande successo sia dal punto di vista critico che commerciale e il record di streaming segue il successo ottenuto nelle sale e attraverso i supporti […]

“Migliore… che ho mai visto”: Steven Spielberg recensisce “La zona di interesse” di A24.
“Migliore… che ho mai visto”: Steven Spielberg recensisce “La zona di interesse” di A24.

Riassunto Spielberg esalta The Zone of Interest come il miglior film sull’Olocausto dopo Schindler’s List, lodandone l’impatto nella sensibilizzazione. Il dramma storico di Glazer ambientato ad Auschwitz affascina Spielberg, mettendo in evidenza la banalità del male nel contesto storico. Il leggendario regista loda il contendente agli Oscar di A24 per la sua potente rappresentazione dell’Olocausto, […]