Asiatica Film Mediale

Come la sirenetta della Disney ha cambiato l’approccio di Studio alle fiabe

Come la sirenetta della Disney ha cambiato l’approccio di Studio alle fiabe
Erica

Di Erica

23 Marzo 2022, 20:08


In una recente retrospettiva, ex dipendenti Disney hanno descritto come La Sirenetta sia stato un punto di svolta nell’approccio dell’azienda alle fiabe. Walt Disney inizialmente concepì il film come parte di un’antologia negli anni ’30, ma alla fine fu scartato. La storia rimase sconosciuta fino al 1985, quando Ron Clements, il regista di The Great Mouse Detective, propose l’idea di adattare la fiaba di Hans Christian Anderson al neo-unto capo dei Walt Disney Studios, Jeffrey Katzenberg.

Katzenberg, che aveva assunto il ruolo durante lo scioglimento dell’azienda nel 1984, approvò il progetto per lo sviluppo e La sirenetta entrò in produzione. Dopo un arduo processo di animazione dovuto alla complessità delle scene subacquee, il film è stato infine distribuito nel 1989 con il plauso della critica ed è diventato un successo al botteghino. Ha continuato a vincere due Academy Awards su tre possibili nomination e ha rianimato la reputazione della Disney come studio di animazione redditizio. Gli anni che seguirono da allora sono stati soprannominati il ​​”Rinascimento Disney” e hanno visto l’uscita di film preferiti dai fan come La bella e la bestia, Il re leone e Pocahontas. Un elemento vitale di questi anni “rinascimentali” era che i film spesso si concentravano su personaggi femminili forti, sconvolgendo i tropi archetipici delle fiabe che spesso trattavano di principi che salvavano damigelle in pericolo.

Relazionato: Il film fresco di Hulu insulta la Sirenetta della Disney

L’attenzione per eroine forti in film come La bella e la bestia non sarebbe stata possibile senza il successo de La Sirenetta. Come riportato da THR in una retrospettiva, Gary Trousdale e Terry Press, due delle menti critiche che lavorano a La bella e la bestia, vedono La sirenetta come il capostipite del nuovo approccio che ha reso la storia di Belle così stimolante. La stampa spiega anche come non sarebbe stato possibile rendere Belle un personaggio così forte senza il successo del film precedente. Trovi la citazione completa qui sotto:

GARY TROUSDALE, animatore Disney (co-regista di B&B): La Sirenetta era la classica cosa da favola che la Disney faceva da decenni, ma con nuova energia.

TERRY PRESS: Non esiste davvero La Bella e la Bestia senza la Sirenetta. L’idea di un’eroina con la sua stessa mente, “Otterrò quello che voglio, e usciremo con questi simpatici personaggi, e canteremo, e succederanno cose brutte, ma alla fine Sono intelligente, quindi ho intenzione di capirlo” – sono una cosa.

I commenti della stampa sulla natura del personaggio di Ariel sono un ottimo indicatore di come La Sirenetta abbia aperto la strada alle eroine dell’era rinascimentale. Sia lei che Belle non sono solo personaggi testardi che lavorano duramente per raggiungere i loro obiettivi, ma sono anche meravigliosamente di buon cuore mentre lo fanno. Per molto tempo, molte Principesse Disney sono state semplicemente dei passeggeri della trama, destinate a vivere delle difficoltà da cui qualcuno (di solito un principe) potrebbe salvarle. Ariel e Belle, d’altra parte, incarnano l’emotività comprensiva di personaggi come Cenerentola e Biancaneve, ma non siedono nelle torri ad aspettare il loro eroe; vanno là fuori e ottengono quello che vogliono.

L’impatto della Sirenetta sull’animazione alla fine del 20° secolo non può essere sopravvalutato e la sua eredità può essere sentita nel modo in cui la Disney racconta storie incentrate sulle donne. La maggior parte dei film d’animazione più acclamati usciti negli ultimi anni, come Moana, Encanto e Frozen, hanno avuto protagoniste donne, tutte celebrate come personaggi complessi e interessanti. Sono lontani i giorni delle damigelle in pericolo che aspettano il bel principe, e possiamo sperare che non ritorni mai più.

Altro: Come Die Hard ha cambiato il finale originale della Sirenetta

Fonte: THR

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }


Potrebbe interessarti

Nicolas Cage reagisce a tanti dei suoi ruoli cinematografici trasformati in meme
Nicolas Cage reagisce a tanti dei suoi ruoli cinematografici trasformati in meme

Nicolas Cage non capisce perché così tante scene dei suoi film siano state trasformate in meme popolari. L’attore 58enne ha recentemente recitato in The Unbearable Weight of Massive Talent, ma il suo nuovo film arriva dopo oltre 100 film nel corso dei suoi quasi 40 anni di carriera. Sebbene non tutto il suo lavoro sia […]

Il doppiatore tedesco Loki suggerisce che sta lavorando a un nuovo film Marvel
Il doppiatore tedesco Loki suggerisce che sta lavorando a un nuovo film Marvel

Loki potrebbe apparire in un prossimo film del MCU nel prossimo futuro. L’amato personaggio Marvel di Tom Hiddleston è stato ucciso da Thanos (Josh Brolin) in Avengers: Infinity War, ma grazie all’esistenza di molteplici realtà nel multiverso MCU, i Marvel Studios sono stati in grado di riportarlo indietro attraverso la serie Disney+ Loki. Ora, sembra […]