Notizie Serie TVCome i tre finali di Breaking Bad sono tutti...

Come i tre finali di Breaking Bad sono tutti completamente diversi

-


Il franchise di Breaking Bad ha tre finali distinti che coprono l’intero spettro tonale tra gioioso e tragico: ecco perché ognuno si adatta perfettamente alla rispettiva storia. La maggior parte dei programmi TV termina una volta. Con revival e sequel, alcuni potrebbero finire due volte. Breaking Bad di Vince Gilligan vanta un totale di tre finali separati. Il primo è arrivato nel 2013 con “Felina”, il finale della serie di Breaking Bad. El Camino: A Breaking Bad Movie è stato poi pubblicato nel 2019 come epilogo lungometraggio ambientato subito dopo la morte di Walter White.

Gli ultimi quattro episodi di Better Call Saul comprendono il terzo finale di Breaking Bad. Prevalentemente un prequel durante le sue sei stagioni, “Nippy” segna un cambiamento permanente nella linea temporale di Gene, che si svolge dopo sia “Felina” che El Camino. E mentre i destini di Walter White e Jesse Pinkman sono già decisi, la sesta stagione di Better Call Saul pone fine alla più ampia storia di Breaking Bad, mentre Jimmy McGill paga per i suoi crimini di fronte a Marie Schrader in lutto.

Quando la maggior parte dei programmi TV volge al termine, devono scegliere tra un lieto fine, un finale tragico o qualcosa nel mezzo. Tra il 2013 e il 2022, il franchise di Breaking Bad ha coperto tutte e tre queste basi e, proprio come Slippin’ Jimmy, è sempre al primo posto.

Come i tre finali di Breaking Bad sono tutti completamente diversi

L’iconica “Felina” di Breaking Bad è pronta per un finale adeguatamente agrodolce. Da un lato, Walter White scopre come ottenere legittimamente i suoi soldi per la droga a Walt Jr. e Holly, poi va giù oscillando quando massacra la banda nazista di Jack. Jesse Pinkman poi cavalca vittoriosamente verso la libertà in un enorme momento di pugno ad aria. Purtroppo, il finale della serie di Breaking Bad è tutt’altro che spensierato. Non solo il personaggio di Bryan Cranston muore all’ultimo ostacolo, ma muore solo. Tutti i tentativi di riconciliazione con Skyler e Walt Jr. cadono nel vuoto, lasciando Heisenberg isolato dalle persone che amava di più.

Dopo aver percorso la linea sottile tra l’amaro e il dolce nel 2013, El Camino ha alleggerito l’atmosfera. Jesse Pinkman di Aaron Paul intraprende un’ultima audace mossa per fuggire dal New Mexico e iniziare una nuova vita in Alaska. Contro ogni previsione, ci riesce. Jesse prende i soldi, elude i suoi inseguitori e raggiunge l’Alaska in una vera storia da sfavorito. Persino il famigerato scomparso gelido non può fare a meno di incoraggiare Jesse mentre cerca di raggiungere l’infinita promessa di nuovi pascoli. Lasciarsi alle spalle Skinny Pete e Badger aggiunge una piccola nota di tragedia al finale di El Camino, ma la ricerca della libertà di Jesse è commovente e fonte di ispirazione.

“Saul Gone” di Better Call Saul va nella direzione completamente opposta. Mentre El Camino ha avuto un lieto fine con alcune gocce di tragedia, Better Call Saul offre un finale tragico con alcune gocce di felicità. Jimmy McGill potrebbe riscoprire la sua coscienza e riguadagnarsi il rispetto di Kim Wexler, ma l’ultima scena del personaggio di Bob Odenkirk dietro la recinzione di una prigione, costringendo a sorridere mentre dà un’ultima occhiata a Kim, è profondamente sconvolgente. Qualunque faccia coraggiosa abbia, l’ergastolo (nemmeno una prigione con un programma di golf!) è un finale oscuro per Jimmy, e con Kim che deve ancora affrontare una costosa causa civile, il suo futuro non è molto più luminoso.

Perché ogni finale di Breaking Bad funziona

Breaking Bad finisce tre volte in modi completamente diversi: agrodolce, felice, poi triste. Ogni volta, Vince Gilligan e i suoi amici scelgono esattamente l’opzione giusta.

Sotto la massima pressione per realizzare dove tanti altri programmi TV hanno fallito, “Felina” non ha avuto altra scelta che atterrare da qualche parte nel mezzo di edificante e cupo. L’enorme numero di vittime di Breaking Bad e lo status di Walter White come un chiaro antieroe significavano che un lieto fine sarebbe stato falso sullo sfondo della miseria. Se “Felina” fosse diventato miserabile come il finale di Better Call Saul, tuttavia, gli spettatori sarebbero rimasti sgonfi. Un grande motivo per cui l’episodio finale di Breaking Bad è considerato tra i migliori finali televisivi di tutti i tempi è il perfetto equilibrio tra momenti di benessere e crepacuore giustificato.

El Camino è riuscito a farla franca con una conclusione più felice perché il lungometraggio sequel si concentra interamente su Jesse Pinkman, che non ha mai perso la sua strada in modo così spettacolare come Walter White. Giovane e immaturo, Jesse è stato spesso coinvolto negli schemi di pesci più grandi nello stagno della droga di Albuquerque. Anche se certamente non irreprensibile, Jesse ha trascorso mesi come schiava della banda di Jack dopo aver già visto morire una serie di persone care. El Camino fa la scelta giusta decidendo che il personaggio di Aaron Paul ha sofferto abbastanza e merita una seconda possibilità. Guardare Jesse partire così pieno di speranza e ottimismo ha in realtà migliorato il finale originale di Breaking Bad.

Dopo che Breaking Bad ed El Camino sono stati entrambi attenti a evitare finali apertamente deprimenti, Better Call Saul è in controtendenza. Jimmy McGill non è il tipo morente più di quanto non lo sia il tipo che uccide, il che significa che una dannata uscita in stile Walter White non era neanche lontanamente appropriata. E, a differenza di Jesse, Jimmy è stato così spesso l’istigatore di illeciti, sia durante che prima di Breaking Bad. Soffiando una seconda possibilità dopo l’altra (HHM, Davies & Main, la linea temporale di Gene…) Jimmy non avrebbe mai potuto avere un finale di fuga in stile El Camino. L’unica opzione di Better Call Saul era che Jimmy McGill pagasse per i suoi crimini alla lettera della legge, e poiché Breaking Bad ed El Camino hanno già offerto un tocco più leggero, Better Call Saul se la cava con il destino più oscuro del suo personaggio principale. Qualcuno prima o poi doveva prendersi la caduta…

Ultime News

L’attore in ufficio non vuole mai più interpretare il suo personaggio

La star di Office Zach Woods dice che non vorrà mai più interpretare il suo personaggio. La...

Lindsay Lohan celebra il Mean Girls Day con un primo sguardo a New Rom-Com

Lindsay Lohan celebra il giorno di Mean Girls con il primo sguardo alla sua prossima commedia romantica, Falling...

Dwayne Johnson festeggia oltre 20 anni a Hollywood con un video dolcissimo

In un video dolce e sincero, Dwayne Johnson ha celebrato i suoi oltre 20 anni di carriera a...

Lo spinoff Daryl di The Walking Dead ottiene il titolo ufficiale

Prima del ritorno dello show principale, la serie spin-off Daryl di The Walking Dead ha ricevuto un titolo...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te