Asiatica Film Mediale

Come i Transformers di Michael Bay hanno riscattato la linea di giocattoli più strana del franchise

Come i Transformers di Michael Bay hanno riscattato la linea di giocattoli più strana del franchise
Erica

Di Erica

20 Gennaio 2022, 02:21


Con l’inclusione di Alice (Isabel Lucas) in Transformers: La vendetta dei caduti, i film di Michael Bay hanno riscattato la linea di giocattoli più strana del franchise: i Pretenders. Sebbene il film non sia stato particolarmente ben accolto e abbia vinto il Razzie per il peggior film, l’inclusione di Alice è stato un grande momento sia per i fan della serie che per gli spettatori. Il risultato è stato che ha portato un livello di modernità a quella linea di robot sotto mentite spoglie.

Introdotti nel 1988 come parte della linea “G1” nella Marvel Comics UK e adattati alle continuità IDW e Super-God Masterforce negli anni successivi, i Pretenders si sono concentrati sui Transformers che potrebbero coprirsi con gusci organici sintetici per nascondere il robot. Pertanto, comunemente assumevano la forma di esseri umani e vivrebbero come normali cittadini fino a quando non avrebbero dovuto attaccare. I gusci delle action figure di collegamento sono stati rimossi dalla parte anteriore e posteriore per rivelare il robot all’interno. Sfortunatamente, questa linea di Transformers è stata accolta con confusione anche da molti fan che non hanno capito lo scopo che hanno raggiunto, e quindi non hanno nascosto i veri personaggi robotici all’interno correttamente. Inoltre, le successive ondate di Pretenders sono arrivate con diversi problemi di qualità e sono state rapidamente cancellate. In definitiva, è stata una delle linee secondarie più strane e meno riuscite dei Transformers, ma il film Transformers di Michael Bay in qualche modo lo riscatta.

In Transformers: Revenge of the Fallen, Alice interpreta un Pretender Decepticon che si infiltra nel college frequentato da Sam Witwicky (Shia LaBeouf). Come la sua controparte comica / action figure, anche il suo sé robotico è mascherato da un tessuto organico sintetico. Tuttavia, il film eleva il concetto di Pretenders e riscatta la loro reputazione offuscata tra i fan dando ai Pretenders uno scopo per la storia definito e una ragione per esistere. Inoltre, rende concettualmente molto più interessante la trasformazione dei Pretenders eliminando la goffa esecuzione di un guscio rimovibile. Nel sequel di Michael Bay, il travestimento di Alice non viene notato dall’intero college, finché non rivela l’endoscheletro robotico all’interno, ma è anche in grado di trasformarsi facilmente in un essere umano per rimanere travestito.

Un altro problema che il film ha risolto era che la costruzione delle action figure dei Pretenders spesso limitava la mobilità dei Transformer all’interno. Una volta rimosso, non c’era molto che il robot reale racchiuso potesse fare da solo, rendendo il travestimento più inutile. Ha anche portato a discrepanze di scala, specialmente quando personaggi come Bumblebee e Grimlock sono stati aggiunti alle successive linee di Pretender poiché erano molto più grandi degli esseri umani, minando così l’intero punto in cui i Pretender potevano passare per umani. Anche le conchiglie stesse variavano in natura. Con i Transformers Beast Wars Pretenders, i proiettili sotto forma di animali sulla Terra hanno affrontato i problemi di dimensioni non realistici, ma le figure stesse non hanno fornito articolazioni o addirittura armi. In Transformers: Revenge of the Fallen, tuttavia, Alice è adeguatamente scalata, pratica e dispone di armi autonome, che le danno una gamma completa di capacità. Le qualità animali in alcuni dei suoi movimenti erano anche un bel cenno alla linea Beast Wars.

Mentre c’è ancora un certo scetticismo nei confronti di Pretenders e Transformers: La vendetta dei caduti come film, i progressi nella tecnologia delle figure e il rinnovato interesse per la linea potrebbero ancora portare a una rinascita nella loro durata. Da allora sono stati fatti molti tentativi per riportare in vita i Pretenders, inclusa la linea “Power of the Primes” alcuni anni fa. I film Transformers di Michael Bay sono spesso criticati per aver preso decisioni che non sono piaciute a molti spettatori. Tuttavia, è innegabile che abbiano portato a una rinascita di popolarità per il franchise che continua a crescere. Si spera che ciò continui con i film spin-off all’orizzonte, come il prossimo Transformers: Rise of the Beasts.

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }


Potrebbe interessarti

Will Smith Ballando con sua madre è il video commovente di cui il 2022 ha bisogno
Will Smith Ballando con sua madre è il video commovente di cui il 2022 ha bisogno

Will SmithIl post sui social media di lui che balla con sua madre il giorno del suo 85° compleanno è il video commovente di cui il 2022 ha bisogno. La star di Fresh Prince of Bel-Air è stata a lungo una delle preferite dai fan e nel corso degli anni è riuscito a affermarsi inequivocabilmente […]

After Ever Happy: tutto ciò che sappiamo sul film After 4
After Ever Happy: tutto ciò che sappiamo sul film After 4

Il terzo film della serie After, After We Fell, è arrivato su Netflix e ha sollevato dubbi su cosa aspettarsi dal prossimo film, After Ever Happy, inclusa la data di uscita, la storia e il cast di ritorno. Basato sul terzo libro della serie di Anna Todd, After We Fell, che ha ricevuto recensioni negative, […]