Notizie FilmCome Gollum de Il Signore degli Anelli ha ispirato...

Come Gollum de Il Signore degli Anelli ha ispirato il film Happy Feet di George Miller

-


Gollum della trilogia del film Il Signore degli Anelli è stato un’ispirazione cruciale per Happy Feet di George Miller, rivela il leggendario scrittore/regista. Basato sull’amata epopea fantasy di JRR Tolkien, Il Signore degli Anelli vede lo Hobbit Frodo Baggins (Elijah Wood) incaricato di distruggere il caotico Anello del Potere e successivamente sconfiggere il suo creatore, il malvagio Signore Oscuro Sauron. Insieme a Samwise Gamgee (Sean Astin) e a una variegata compagnia di eroi, la trilogia racconta l’avventura di Frodo che viaggia attraverso la Terra di Mezzo, dalla sua accogliente Contea al paesaggio infernale che è Mordor, nella sua ricerca apparentemente impossibile. Gli ambiziosi adattamenti cinematografici di Peter Jackson hanno ricevuto il plauso universale della critica al momento della loro uscita e Il Signore degli Anelli è ampiamente considerata la più grande trilogia di film di tutti i tempi, vincendo 17 premi Oscar su 30 nomination.

Durante gli eventi del secondo film, Le due torri, Frodo incontra la creatura conosciuta come Gollum (Andy Serkis), che un tempo possedeva l’Anello da secoli e lo rivuole indietro. Alle prese con due personalità in conflitto, Gollum aiuta alternativamente e complotta contro Frodo e Sam mentre continuano con il loro compito di distruggere l’Anello, rivoltandosi infine contro di loro e tentando di ucciderli entrambi. Inizialmente intendendo che il personaggio fosse generato al computer e che Serkis fornisse semplicemente la voce fuori campo, Jackson ha presto deciso che l’attore recitasse la parte sul set tramite motion-capture, con le sue espressioni facciali e la sua fisicità che contribuiscono anche all’animazione di Gollum. come la sua voce. Questo risultato ha aiutato la trilogia a vincere tre Oscar consecutivi per i migliori effetti visivi e ha stabilito Serkis come artista di performance in motion-capture. Il suo uso innovativo di un sistema di acquisizione del movimento in tempo reale ha portato anche molti altri film a seguire le sue orme, tra cui Pirati dei Caraibi: Il forziere morto e Avatar.

Ma sembra che questa influenza non sia stata limitata ai film d’azione dal vivo. Miller rivela in un’intervista a Deadline che la produzione della sua commedia animata Happy Feet è stata fortemente ispirata dal lavoro di motion capture svolto su Gollum. Delineando le sue lotte con “[getting] buona danza dall’animazione”, Miller descrive il momento decisivo, il direttore della fotografia del Signore degli Anelli Andrew Lesnie gli ha mostrato alcune riprese di Gollum, convincendo il regista a usare il motion-capture:

Con Happy Feet, avevo il film, avevo la storia… ma non ero sicuro di come farlo come animazione… Andrew Lesnie, che ha girato i film di Babe, ha continuato a girare il Signore degli Anelli film. È tornato dal Signore degli Anelli e ci ha mostrato il primo motion capture di Gollum… In quel momento, ho pensato, Oh mio Dio, i pinguini possono ballare. Improvvisamente, questo l’ha resa realtà, perché non pensavo che si potesse ballare bene dall’animazione… Ma il motion capture lo ha reso molto più praticabile. E con questo, ci siamo ritrovati con ballerini meravigliosi e siamo stati in grado di catturare ogni dettaglio e ogni momento.

Questa si è sicuramente rivelata una mossa di successo da parte di Miller, poiché Happy Feet ha goduto di un impressionante botteghino e recensioni positive, oltre a diventare il quarto film a vincere l’Oscar per il miglior film d’animazione a non essere stato realizzato da Disney o Pixar. Miller aggiunge anche che in precedenza aveva preso in considerazione tecniche più antiquate per animare i suoi pinguini danzanti, principalmente il rotoscoping, in cui gli animatori tracciano filmati live-action fotogramma per fotogramma. Tuttavia, è evidente che questo non era uno scenario ideale per il regista e che Happy Feet è entrato in produzione solo dopo che il motion-capture “lo ha reso realtà”.

La rivelazione di Miller che gli effetti visivi rivoluzionari de Il Signore degli Anelli sono ciò che essenzialmente ha reso possibile Happy Feet consolida ulteriormente l’influenza e il significato che la trilogia fantasy ha avuto sul cinema contemporaneo. Illustra inoltre ulteriormente l’impegno di Miller nell’utilizzare gli effetti speciali in modi unici, con il suo impiego di effetti visivi e pratici in altri film come Babe e Mad Max: Fury Road che lo mostrano anche. E con il regista che sta lavorando a una serie di ambiziosi progetti imminenti, molti probabilmente saranno ansiosi di vedere fino a che punto gli effetti visivi della trilogia de Il Signore degli Anelli continueranno a influenzare Miller come regista.

Fonte: Scadenza

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }

Ultime News

La star della seconda stagione di Loki prende in giro la storia post-TVA di Ravonna

La star della seconda stagione di Loki, Gugu Mbatha-Raw, anticipa cosa ci aspetta per il suo personaggio Ravonna...

Il finale del 1899 ha fatto sì che una stella prendesse a pugni il marito quando l’ha letta

Attenzione: questo post contiene spoiler per la prima stagione del 1899. L'attore Gabby Wong di Yuk Je rivela...

Il fan poster di Crystal Lake immagina il Jason del prequel di venerdì 13

Un poster di un fan di Crystal Lake ritrae l'iconico venerdì 13 slasher, Jason Voorhees, come se stesso...

Joker 2 Art immagina il costume da Harley Quinn di Lady Gaga

La fan art di Joker: Folie à Deux crea un rendering di Lady Gaga nei panni di Harley...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te