Notizie Serie TVCome è successo il cameo della terza stagione di...

Come è successo il cameo della terza stagione di The Orville di Dolly Parton

-


Il produttore esecutivo di The Orville spiega come è avvenuto il cameo dell’episodio 8 della terza stagione di Dolly Parton. The Orville è una serie comica di fantascienza creata e interpretata da Seth MacFarlane nel ruolo del Capitano Mercer. La serie a episodi è fortemente influenzata dall’originale Star Trek e The Next Generation. Parton, oltre ad essere una leggenda della musica country, interpreta se stessa in diversi film e programmi TV tra cui Miss Congeniality 2: Armed & Fabulous, The Simpsons e Dolly Parton’s Heartstrings.

L’influenza di Parton su The Orville è stata incorporata nella serie dalla prima stagione, con molte delle sue canzoni per tutta la serie. Heveena (interpretata da Rena Owen) è anche una grande fan di Parton nello show, con il suo amore per Parton così profondo che il Capitano Mercer ha persino usato l’iconica canzone, “9 to 5”, come un modo per convincere Heveena a testimoniare su a nome di una giovane ragazza moclana di nome Topa. Nella stagione 3, episodio 8, Parton fa un cameo come una versione di se stessa degli anni ’90 e incontra Heveena mentre Heveena è in un simulatore. Oltre a condividere un sincero legame con Heveena, Parton esegue anche la canzone “Try” dal suo album, Blue Smoke, nell’episodio opportunamente intitolato “Midnight Blue”.

In un’intervista esclusiva con il produttore esecutivo di The Orville, Jon Cassar, Screen Rant scopre che il cameo di Parton è stato un’impresa di sfide logistiche. MacFarlane doveva avere un cameo di Parton nella stagione 3, ma Parton aveva diversi requisiti che dovevano essere soddisfatti per rendere le riprese il più sicure possibile contro il COVID prima di accettare di apparire nello show. Parton ha insistito affinché la sua scena fosse girata nel suo studio a Nashville, nel Tennessee, con il suo equipaggio e che l’equipaggio ridotto di 4 persone di The Orville, inclusi Cassar e Owen, fosse preso da un jet privato e testato COVID all’atterraggio a Nashville. Una citazione completa di Cassar riguardo al processo per assicurarsi che la scena di Parton fosse ancora esteticamente identica alle scene girate a Los Angeles, così come il legame tra Parton e Owen sul set può essere letta di seguito:

“Beh, è ​​stato fantastico. L’abbiamo visto nella sceneggiatura e poiché i nostri programmi di produzione erano così lunghi, era quasi come la domanda settimanale: ‘Abbiamo già Dolly? Stiamo girando Dolly? È una nuova scena? sarà qualcosa di diverso?’ Quindi è andato avanti per mesi, in realtà, perché ancora una volta, non stavamo girando in nessun tipo di ordine, continuava solo a essere spinto indietro, spinto indietro e spinto indietro. Seth era praticamente un cane con un osso su questo, c’era in nessun modo si sarebbe arreso con Dolly, assolutamente in nessun modo. Alla fine, le ha fatto dire di sì ed era entusiasta di farlo. C’erano molte restrizioni. Hai sentito il modo in cui lo abbiamo fatto, abbiamo praticamente dovuto girare metà a Nashville e metà a Los Angeles, perché non voleva salire su un aereo Non la biasimiamo, nessuno voleva salire su un aereo allora e poi non voleva un un intero gruppo di membri della troupe provenienti da Los Angeles nel suo piccolo mondo di Nashville, quindi è diventato un compromesso di “Ok, lo farò. Devi farlo qui. Devi farlo nel mio studio, non puoi porta qualcuno della tua gente.’ Quindi avevamo tutte queste restrizioni e ricordo che Seth diceva: ‘Cosa faremo?’ La maggior parte dei registi ha esperienza di riprese in un modo su un set e due settimane dopo nell’altro modo su un altro set, e nessuno sa che è quello che facciamo tutto il tempo. [Chuckles] Quindi abbiamo costruito virtualmente la cabina a Los Angeles, l’abbiamo tagliata a metà e l’abbiamo spedita per metà con un camion. Avevamo tutto illuminato e pianificato, sapevamo quali erano le luci, dove sarebbero state le telecamere, l’altezza delle telecamere, gli obiettivi delle telecamere. Perché, ancora una volta, parte dello stile visivo sono le nostre persone, le nostre persone creative, il nostro direttore della fotografia, Jeff Mygatt, tutta la sua gente, i suoi operatori di ripresa, il suo addetto alle luci, volevamo che fosse lo stesso. Non volevamo andare lì e fare una versione che non sembrava appartenesse al nostro show, quindi quella era la nostra soluzione per farlo era che avremmo fatto tutto quel lavoro creativo per loro e poi dovevamo solo mettere insieme e quindi puntare le telecamere. Ero lì per supervisionarlo, quindi è così che lo abbiamo fatto, siamo andati solo in quattro, eravamo su un aereo privato, siamo partiti di notte, siamo arrivati ​​di notte, siamo stati testati. La mattina, alle otto, stavamo girando Dolly Parton, a mezzogiorno eravamo su un aereo e siamo tornati a Los Angeles meno di 24 ore dopo, come se fosse così veloce. Era così brava, ce l’abbiamo fatta in pochissimo tempo, conosceva i suoi dialoghi dentro e fuori, adorava la narrazione, adorava l’intera sceneggiatura. Poi avere Rena lì è stato fantastico, perché si sono collegati subito. Li ho sentiti parlare tra una ripresa e l’altra e Rena è cresciuta in montagna, proprio come Dolly, quindi sono diventate due ragazze di montagna che stavano solo chiacchierando. Quindi è stato bello vedere anche quello e poi lei conosceva davvero le sue cose e ce l’ha fatta. Non potrebbe essere più gentile dell’intera faccenda e ora ne sta twittando anche lei, il che è fantastico, quindi è stata una vittoria per tutti e penso che sia una vittoria per gli spettatori”.

La posizione di Parton sul prendere sul serio la sicurezza del COVID ha senso dato il modo in cui ha contribuito a donare finanziamenti ai ricercatori che lavorano sul vaccino COVID-19. Sebbene le rigide politiche COVID di Parton abbiano obbligato la troupe di The Orville a escogitare alcuni modi creativi per filmare la scena, incluso il trasporto di metà di una cabina in camion da Los Angeles a Nashville, alla fine ne è valsa la pena poiché le persone sul set sono state in grado di mantenere la loro salute e il cameo risultante è stato un enorme successo sia per i fan di The Orville che di Parton. Sentire la professionalità di Parton sul set e come fosse così preparata per il ruolo quando la troupe è arrivata a Nashville è un’altra testimonianza di come dà il massimo in ogni progetto che intraprende.

Il cameo di Parton nella stagione 3, episodio 8 fa in modo che non solo il pubblico sia colpito dalla sua presenza, ma anche Heveena. Sapere che Parton ha filmato la scena nel suo studio a Nashville rende la sua interpretazione di “Try” ancora più autentica, e sapere che il team di Orville ha dedicato tempo e sforzi extra per soddisfare i requisiti COVID di Parton, rende il suo cameo nella serie tutto il più speciale. Gli spettatori dovranno continuare a seguire se The Orville verrà rinnovato per la stagione 4 e, in tal caso, quali canzoni di Parton ci si possono aspettare nella stagione 4.

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }

Ultime News

Perché Stranger Things Stagione 5 non tenterà un altro momento di Kate Bush

Mentre alcuni potrebbero essere ansiosi di vedere quale canzone principale il duo renderà popolare, il co-creatore Matt Duffer...

The Marvels: ogni aggiornamento che devi sapere

The Marvels sarà la 33a puntata di un lungometraggio del MCU, in uscita a metà della Fase 5,...

WB non può riavviare la Justice League, ma è necessario

Warner Bros.' Il futuro del DCEU pone le basi per un riavvio di Justice League, ma la...

Fast & Furious 10 pubblicizzato dalla nuova star Alan Ritchson con una grande pretesa

Alan Ritchson pubblicizza Fast and Furious 10 con una grande affermazione sul suo posto nel franchise. Ritchson...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te