Notizie FilmColin Farrell descrive gli attacchi di panico che ha...

Colin Farrell descrive gli attacchi di panico che ha avuto durante le riprese del nuovo film di Ron Howard

-


Colin Farrell spiega in dettaglio come girare le sue scene subacquee per il nuovo film di Ron Howard, Thirteen Lives, gli abbia causato attacchi di panico. Farrell è un attore noto per un’ampia varietà di film come The Batman, In Bruges e The Lobster. Thirteen Lives segnerà il primo film in cui Farrell e Howard hanno lavorato insieme; interpreta John Volanthen, un sommozzatore volontario.

Thirteen Lives mette in scena i veri eventi del 2018 di una squadra di calcio thailandese rimasta intrappolata nella grotta di Tham Luang durante un temporale e la straziante missione di salvataggio che ne è seguita. Parte di questo sforzo di salvataggio include alcuni dei subacquei più esperti del mondo che si uniscono, insieme alle forze thailandesi e a circa 10.000 volontari. Thirteen Lives è basato sulla storia di William Nicholson e Don Macpherson, con Nicholson che ha anche scritto la sceneggiatura. Viggo Mortensen recita al fianco di Farrell, con i due alla guida di un cast corale.

In una recente intervista, Farrell discute con THR di come la sua decisione di filmare le scene subacquee di Thirteen Lives in persona lo abbia causato il panico in alcuni casi. Farrell osserva che parte della sua decisione di non usare uno stuntman è dovuta al fatto che Mortensen ha deciso di filmare le proprie acrobazie. Farrell poi scherza dicendo che “non poteva lasciare che Viggo si prendesse tutta la gloria”. Di seguito è possibile leggere una citazione completa di Farrell:

Ho passato un paio di momenti di panico sott’acqua in cui ho dovuto dire a me stesso: ‘Rilassati. Stai calmo. Stai bene. Non c’è niente di cui preoccuparsi. Il tuo serbatoio è buono, hai un serbatoio pieno al 60 percento. Rallenta il respiro. Va bene.

A volte, non c’era superficie sopra la tua testa, solo un soffitto ed era incredibilmente snervante ed ero incredibilmente a disagio. Non c’era luce e tu aspetteresti [the crew] per salire sugli altoparlanti per dirti che la telecamera stava girando. Ma se eri sott’acqua quando hanno chiamato “azione”, potresti non sentire il fottuto oratore, quindi tutti guardano tutti gli altri sott’acqua. Se succedesse qualcosa, qualcuno potrebbe tornare su di te e colpire la tua fottuta maschera [pushing it sideways]. All’improvviso – ciao, attacco di panico.

La speleologia, anche per un professionista, è un’attività molto pericolosa a causa dei molti modi in cui le cose possono andare storte, come rimanere senza ossigeno, crolli di grotte e perdersi in un ambiente che non viene esplorato molto spesso. Farrell e Mortensen accettano la sfida di eseguire le proprie scene subacquee per Thirteen Lives non solo mostrano la loro dedizione alla creazione di autenticità nelle loro esibizioni, ma mostrano anche che hanno dovuto superare una barriera mentale di ansia durante le riprese di scene subacquee che sono intrinsecamente terrificanti. Nella stessa intervista, Howard osserva che Thirteen Lives ha rappresentato una sfida a causa della natura degli spazi ristretti in cui stavano girando e che il coraggio di Farrell e Mortensen ha contribuito a spingersi avanti come regista. Ha anche aiutato la possibilità di girare inquadrature più lunghe per il film invece di dover tagliare più volte per inserire uno stuntman nella scena.

Sebbene gli attori che eseguono le proprie acrobazie a volte siano criticati per aver corso un rischio inutile quando sono disponibili stuntman professionisti, Farrell e Mortensen che hanno affrontato questa particolare sfida per Thirteen Lives sembra aver reso il processo di montaggio di Howard molto più semplice alla fine. Oltre a questo, anche se i set, come qualsiasi altro luogo di lavoro, dovrebbero creare spazi sicuri per attori e dipendenti, l’esperienza molto reale di Farrell con l’ansia della speleologia potrebbe avergli fornito una prospettiva unica e un elemento di ricerca con cui informare la sua performance. Per gli spettatori interessati a vedere come il duro lavoro di Farrell e Mortensen sia stato ripagato nel superare le riprese di scene subacquee claustrofobiche, ora possono vedere Thirteen Lives nelle sale.

Fonti: THR

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }

Ultime News

Questi sono gli anime chiave che hanno fatto piangere di più i giapponesi

il portale giapponese netlab ha condotto un sondaggio tra i suoi lettori con la domanda «Qual è l'anime...

Inu ni Nattara Suki na Hito ni Hirowareta svela il suo primo trailer

Sul sito ufficiale per l'adattamento anime del manga ecchi scritto e disegnato da Itsutsu Furukawa, Inu ni Nattara...

Le light novel Danjo no Yuujou wa Seiritsu suru? avranno un anime

La casa editrice Kadokawa ha emesso un comunicato stampa annunciando che le light novel scritte da ninna nanna...

Tensei Shitara Ken Deshita Anime rivela la data della premiere con il trailer

Sul sito ufficiale dell'adattamento anime delle light novel scritte da Yu Tanaka e illustrato da MALATO, Tensei Shitara...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te