Asiatica Film Mediale

Chris Evans su cosa rende così difficile la recitazione vocale in Lightyear

Chris Evans su cosa rende così difficile la recitazione vocale in Lightyear
Erica

Di Erica

18 Giugno 2022, 15:40


Chris Evans descrive la difficoltà della recitazione vocale Anno luce. Evans esprime il classico Toy Story personaggio Buzz Lightyear in questo film prequel della Disney Pixar. Il film è diretto da Angus MacLane, che ha co-diretto la Pixar Alla ricerca di Dory con Andrew Stanton nel 2016 e ha lavorato nel dipartimento di animazione per i film della Pixar dal 1998 Vita da insetto. Anno luce presenta anche le esibizioni vocali di Keke Palmer, Il buon dinosauro il regista Peter Sohn, Taika Waititi, Uzo Aduba e Bill Hader.

Dopo il quarto film della serie, Anno luce è il primo Toy Story-film correlato dal 2019. È il quinto film in assoluto all’interno del Toy Story serie, come segue la sua uscita Toy Story 4ma è il primo Toy Story funzione di spin-off. Gli altri giocattoli sono rimasti fuori Anno luceche si concentra solo su una prima avventura spaziale dell’astronauta Buzz Lightyear, l’uomo nella vita reale che ha ispirato il giocattolo presente negli altri film del franchise.

Anno luceLa star di Evans spiega in dettaglio come è stato il processo di doppiaggio per lui, in una recente intervista con BuzzFeed Celeb. Per Evans, esso “ci vuole un minuto” per realizzare la portata delle possibilità che il doppiaggio può offrire. Evans ha trovato questa sfida recitativa”scoraggiante.” Dai un’occhiata alla citazione completa di Evans di seguito:

“La recitazione vocale è scoraggiante perché hai davvero solo una corda su cui suonare. E ci vuole un minuto per rendersi conto di quanto puoi essere colorato.

La recitazione vocale in Lightyear è stata chiaramente un aggiustamento per Evans, perché ha impiegato del tempo per abituarsi al fatto che non può “giocare a” fuori da qualsiasi altra cosa tranne la sceneggiatura perché normalmente non ci sono altri attori che doppiano le parti contemporaneamente. Anno luce tecnicamente non è la prima avventura di Evans nella recitazione vocale. L’attore ha recitato nell’adattamento di Tartarughe Ninja del 2007 TMNT così come la funzione di animazione 3-D Battaglia per la Terra (2007) e un episodio di Pollo Robot. Tuttavia, questi ruoli risalgono a più di un decennio fa, e da allora i film live-action (vale a dire il suo ruolo nel MCU di Capitan America) hanno occupato la maggior parte del lavoro di Evans. Così, il “scoraggianteLa natura della recitazione vocale per un attore come Evans ha molto senso.

Sembra che l’attore abbia trovato il suo ritmo, tuttavia, poiché l’attore offre tutto il carisma richiesto dall’eroe spaziale intergalattico Buzz. Evans ha grandi scarpe da riempire, dato che Tim Allen ha interpretato il ruolo nei primi quattro Toy Story rate. Allen ha reso il ruolo iconico, quindi Evans avrebbe dovuto consegnare in ordine Anno luce per ottenere un Buzz autentico in questa nuova iterazione del personaggio. Forse il background di Evans come supereroe per il MCU ha dato i suoi frutti, perché la sua voce di Lightyear è intrisa di tutto il talento eroico necessario per la parte, anche se la recitazione sembrava “scoraggiante” All’inizio.

Fonte: BuzzFeed Celeb

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }


Potrebbe interessarti

1 parola avrebbe reso perfetto il finale di Jurassic World 3 di Claire e Maisie
1 parola avrebbe reso perfetto il finale di Jurassic World 3 di Claire e Maisie

Il finale di Jurassic World Dominion di Claire e Maisie aveva bisogno di una parola per essere perfetto. Rilasciato nel giugno 2022, Jurassic World Dominion è la conclusione della trilogia di Jurassic World e del franchise di Jurassic Park nel suo insieme. Il sequel segue le conseguenze di Jurassic World: Fallen Kingdom, in cui i […]

Samuel L. Jackson non sa se sarà nell’ultimo film di Tarantino
Samuel L. Jackson non sa se sarà nell’ultimo film di Tarantino

Samuel L. Jackson non sa se Quentin Tarantino ha intenzione di averlo nel suo ultimo film. Il leggendario regista è esploso per la prima volta sulla scena con lo scarso progetto indipendente del 1992 Reservoir Dogs, ma i suoi dialoghi esperti di cultura pop e la sua sensibilità all’azione ricca di omaggi sono davvero emersi […]