Notizie FilmCharlize Theron descrive in dettaglio il metodo estenuante che...

Charlize Theron descrive in dettaglio il metodo estenuante che agisce sull’avvocato del diavolo

-


Charlize Theron descrive la sua intensa esperienza di recitazione durante le riprese di The Devil’s Advocate. Il film del 1997 diretto da Taylor Hackford è interpretato anche da Al Pacino e Keanu Reeves in una storia su un avvocato che si trasferisce a New York City con sua moglie quando viene assunto da un grande studio legale, solo per scoprire che in realtà sta lavorando per il diavolo. Theron, originaria del Sud Africa, ha iniziato la sua carriera a Hollywood negli anni ’90 e ha vinto un Oscar come migliore attrice per la sua interpretazione della serial killer Aileen Wuornos in Monster di Patty Jenkins.

Theron ora descrive in dettaglio le sfide del metodo di recitazione in The Devil’s Advocate. In un’intervista con Jason Bateman di Ozark, Sean Hayes e Will Arnett sul podcast SmartLess, Theron discute la sua esperienza con la controversa tecnica che ha provato per volere di Hackford. Afferma che il regista è un fan della recitazione metodica, quindi tutti sono stati incoraggiati a rimanere nel personaggio per tutta la produzione. “Quelle persone sono super divertenti con cui uscire”, scherza Bateman, riferendosi alla reputazione a volte difficile degli attori metodici. Theron descrive il processo come impegnativo e faticoso, spiegando:

Mi sono reso conto in quel film che quello non era sicuramente un processo che avrebbe funzionato per me. C’era qualcosa di così estenuante in questo. La mia vita era miserabile. Non ero felice. E poi ovviamente ti preoccupi perché poi dici, ‘beh, se non lo faccio, allora forse non sarò bravo come Marlon Brando e Monty Clift’ e leggi tutte queste biografie… E poi ho fatto del lavoro, non metodico, e in realtà ero davvero contento del lavoro. Penso che per me avere l’energia per poter andare molto oltre nel materiale più oscuro sia molto più utile che essere esausto. Quando sono esausto, sono solo stanco. Quasi non voglio entrare nella stanza buia. Quindi ne ho fatto una vera e propria disciplina. Penso che la danza mi abbia davvero aiutato in questo. Lavoro, me lo lascio alle spalle.

Perché il metodo di recitazione ha una reputazione controversa

Il metodo di recitazione è nato dal sistema di Stanislavsky stabilito in Russia all’inizio del XX secolo ed è stato reso popolare da Lee Strasberg e Stella Adler per tutti gli anni ’20. I pesi massimi di Hollywood tra cui Brando, Clift e Al Pacino del Padrino sono famosi per aver aderito alla tecnica, ispirando generazioni di attori ad adottare lo stesso approccio. Implica rimanere nel personaggio anche quando le telecamere non girano, riferirsi a te stesso con il nome del personaggio e cercare di pensare come farebbero in tutte le situazioni. Da allora il Metodo si è guadagnato la reputazione di richiedere molta dedizione mentre a volte crea un ambiente di lavoro difficile e incoraggia persino comportamenti strani.

Ci sono molte storie che mostrano l’intensità e le eccentricità della recitazione metodica, comprese le buffonate estreme di Jim Carrey mentre incarnava il comico Andy Kaufman per Man on the Moon, un processo che è stato documentato nel documentario della HBO Jim and Andy. Leonardo DiCaprio ha dormito in carcasse di animali e ha mangiato carne di bisonte cruda durante le riprese di The Revenant. Il mondo della recitazione è sempre stato in qualche modo diviso su The Method. Secondo la leggenda di Hollywood, quando Dustin Hoffman ha evitato di dormire per agitarsi per la sua scena di tortura in Marathon Man, il co-protagonista Lawrence Olivier ha notoriamente scherzato: “Perché non provi a recitare?” Sebbene l’interazione sia stata contestata da Hoffman, è diventata famosa per rappresentare i diversi approcci al mestiere.

Altre tecniche di recitazione affrontano il lavoro sui personaggi da diverse angolazioni, inclusa la fisicità e la memoria sensoriale, e sono tradizionalmente meno invasive e potenzialmente meno abrasive. Anche se non c’è dubbio che il metodo di recitazione faccia miracoli per alcuni artisti, è ancora dibattuto se l’approccio valga la pena. La prospera carriera e l’Oscar di Charlize Theron potrebbero essere la prova che “The Method” non è l’unica chiave per il successo della recitazione.

Fonte: podcast SmartLess

Ultime News

Come Hannibal è diventato un importante punto di riferimento LGBTQ + e femminista spiegato da Star

La star di Hannibal, Caroline Dhavernas, spiega come lo spettacolo sia diventato un punto di riferimento femminista e...

Ryan Gosling si vociferava per un ruolo nel film I Fantastici Quattro del MCU

Si dice che Ryan Gosling si unisca al Marvel Cinematic Universe per un ruolo nel film I Fantastici...

Mercedes Mone (FKA Sasha Banks) getta un po’ di ombra alla WWE

Mercedes Mone, che ha lottato in WWE sotto il nome di Sasha Banks, ha recentemente avuto la sua...

Bryan Cranston lavora al sequel del film del 2017 nonostante il casting

The Upside sta ottenendo un sequel nonostante abbia ricevuto un contraccolpo sul casting. Il film – che...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te