Asiatica Film Mediale

Buffy The Vampire Slayer Star risponde alla controversia sulla morte di Tara

Buffy The Vampire Slayer Star risponde alla controversia sulla morte di Tara
Debora

Di Debora

23 Marzo 2022, 20:04


Amber Benson risponde alla controversa morte del suo personaggio Tara Maclay in Buffy l’ammazzavampiri. Tara è stata introdotta per la prima volta nell’episodio della quarta stagione “Hush” come un timido membro del gruppo Wicca di Willow (Alyson Hannigan). I due personaggi si sono legati al loro interesse per la stregoneria e alla fine hanno iniziato una relazione romantica, diventando una delle primissime relazioni lesbiche a lungo termine sulla televisione americana in prima serata. Questa pietra miliare nella rappresentazione LGBTQ+ inizialmente ha raccolto a Joss Whedon e agli scrittori di Buffy un’enorme quantità di lodi e gratitudine, specialmente dai giovani fan LGBTQ+ che non si erano visti sullo schermo prima di Buffy.

Tuttavia, la sesta stagione di Buffy ha preso una svolta più oscura e ha visto Tara rompere con Willow dopo che la dipendenza dalla magia di Willow è andata fuori controllo. I due si sono riconciliati verso la fine della stagione, ma solo un episodio dopo, Tara è stata accidentalmente uccisa da Warren (Adam Busch), che è venuto a casa di Summer con una pistola con l’intenzione di uccidere Buffy (Sarah Michelle Gellar). La morte di Tara è stata oggetto di controversia per 20 anni, e molti l’hanno indicata come un esempio del tropo “Bury Your Gays”, in cui i personaggi LGBTQ + vengono uccisi in modo sproporzionato, specialmente dopo aver espresso o agito in base a desideri omosessuali.

Ora, Benson ha parlato della sua controversa partenza dallo spettacolo. In un nuovo libro su Buffy intitolato Into Every Generation, a Slayer Is Born: How Buffy Staked Our Hearts, scritto da Evan Ross Katz, Benson è stato intervistato sulla morte di Tara e sul conseguente contraccolpo. L’attrice ha riconosciuto quanto sia stata “devastante” la morte di Tara per molte persone, ma ha difeso l’intento di Whedon, affermando che non pensava che “avesse mai voluto ferire la comunità LGBTQ+”. Leggi la sua citazione completa di seguito:

“Questa è la prima volta che ne parlo. Ho avuto dei problemi con qualcuno nello show, ed è arrivato al culmine mentre mi stavo preparando ad andarmene. Lasciare lo show è stato triste perché ci sono alcuni della troupe, degli sceneggiatori e di parte del cast che adoro, ma avevo fatto pace con quella persona e lo spettacolo, e avevo finito: “Lascio tutto a posto. Non ho bisogno ritornare.’ E poi tutta la merda ha colpito il fan e Joss si è reso conto di aver sbagliato. Voglio dire, questo è un momento in cui le persone stanno, tipo, inviando fax all’ufficio di produzione, come se fosse una cosa grande e orribile, ed è stato devastante a molte persone. E penso che Joss abbia colpito il fatto che abbia commesso un errore, che fosse stato miope. Davvero, per tutte le sue colpe e per tutte le cose che lo rendono frustrante, non lo so Non credo che avesse mai voluto ferire la comunità LGBTQ+. Semplicemente non stava pensando. Posso davvero, dal profondo del mio cuore, dire [that] questo non era niente di intenzionale. Questo è stato un errore sconsiderato”.

La morte di Tara è stato uno sviluppo emotivamente devastante nello show, e soprattutto per coloro che si sono visti rappresentati dalla relazione tra Willow e Tara in un modo che non avevano mai visto sullo schermo prima. Sfortunatamente, la difesa di Benson del fatto che Whedon non abbia intenzioni omofobiche ora offre poco conforto, specialmente con le accuse del collega membro del cast di Buffy, Charisma Carpenter, su Whedon che crea un posto di lavoro tossico.

È improbabile che Whedon e gli scrittori di Buffy avessero intenzioni genuinamente dannose o omofobe nell’uccidere Tara. Tuttavia, poiché non hanno considerato la storia controversa del modo in cui i personaggi LGBTQ+ sono stati presi di mira e vittimizzati sullo schermo e hanno ignorato le dannose implicazioni del tropo “Bury Your Gays” come punizione del desiderio omosessuale, hanno assicurato che la morte di Tara sarebbe rimasta un macchia sull’eredità di Buffy L’ammazzavampiri. La sconsideratezza quando si rappresenta un gruppo tradizionalmente emarginato o sottorappresentato non dovrebbe essere un’opzione.

Fonte: In ogni generazione, è nata una cacciatrice: come Buffy ha puntato i nostri cuori

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }


Potrebbe interessarti

Le immagini della quarta stagione di Stranger Things rivelano 2 nuovi personaggi
Le immagini della quarta stagione di Stranger Things rivelano 2 nuovi personaggi

Nuove immagini della stagione 4 di Stranger Things rivelano due dei nuovi personaggi che si uniscono al dramma paranormale. Nella lista degli spettacoli di ritorno più attesi del 2022, potrebbe essere che Stranger Things sia quello in cima. I fan stavano aspettando un’altra puntata della serie di successo di Netflix da luglio 2019, quando è […]

Indiana Jones e Ghostbusters hanno avuto una grande influenza su Moon Knight della Marvel
Indiana Jones e Ghostbusters hanno avuto una grande influenza su Moon Knight della Marvel

Lo sceneggiatore capo di Moon Knight della Marvel rivela che sia Indiana Jones che Ghostbusters hanno una grande influenza sul prossimo spettacolo Disney+. Unendosi a WandaVision, The Falcon and the Winter Soldier, Loki e Hawkeye, Moon Knight introdurrà un nuovo eroe nel MCU. Interpretato da Oscar Isaac nel ruolo del personaggio principale, Moon Knight racconta […]