Asiatica Film Mediale

Bridgerton stagione 2 dimostra che non ha bisogno di scene di sesso per essere caldo

Bridgerton stagione 2 dimostra che non ha bisogno di scene di sesso per essere caldo
Debora

Di Debora

03 Aprile 2022, 18:15


Deviando un po’ dal suo predecessore, la seconda stagione di Bridgerton dimostra che non ha bisogno di scene di sesso per essere hot. Bridgerton è diventato un fenomeno mondiale per il suo dramma altamente competitivo, il cast diversificato e la colonna sonora anacronistica. La prima stagione ha guadagnato milioni di fan grazie alle scene di sesso bollente tra Simon Basset (Regé-Jean Page) e Daphne Bridgerton (Phoebe Dynevor). Nel frattempo, sebbene la stagione 2 di Bridgerton abbia un numero notevolmente inferiore di scene d’amore, non è certamente inferiore in termini di romanticismo.

La seconda stagione di Bridgerton introduce molte meno scene di sesso, principalmente a causa della sua storia d’amore centrale. Rispetto alla relazione tra Simon e Daphne trasformata in focosa nella prima stagione, Anthony Bridgerton (Jonathan Bailey) e Kate Sharma (Simone Ashley) hanno una relazione più contenuta e complicata. Mentre Daphne trascorre gran parte della sua storia imparando e sperimentando l’intimità fisica, Anthony e Kate scelgono di dare la priorità ai loro doveri, senza lasciare quasi spazio per la realizzazione dei loro desideri.

Gli spettatori di Bridgerton possono assistere solo a due scene di sesso tra Anthony e Kate, che si verificano entrambe verso la fine della stagione. Tuttavia, questo non impedisce alla stagione 2 di Bridgerton di fornire la propria versione di hot. Dal momento che la loro storia d’amore è una combustione lenta, gran parte dei loro incontri comporta un’innegabile tensione sessuale. Mentre Anthony e Kate resistono pubblicamente ai loro sentimenti, sono stati anche in situazioni private che coinvolgono vicinanza forzata, baci vicini, sguardi persistenti, tocchi accidentali, sussurri seducenti e confessioni ironiche. Prevalgono anche i primi piani dei tratti dei personaggi, come il tempo trascorso insieme a cacciare e l’incidente della maglietta bagnata di Anthony, che è una scena di Bridgerton ispirata a Jane Austen. Poiché non possono esprimere completamente il loro desiderio reciproco, devono ricorrere a mezzi impliciti. Sebbene le interazioni sessualmente cariche superino le scene di sesso letterali in questa stagione, offrono comunque il loro senso di sensualità.

La scarsità di scene di sesso nella seconda stagione di Bridgerton ha effettivamente creato la tensione tra Anthony e Kate. Più sono stati messi insieme, più hanno dovuto reprimere i loro sentimenti. Di conseguenza, tutta la loro incontrollata angoscia e brama è culminata in una gratificante ricompensa per lo spettatore. Dopo numerose prese in giro, il loro primo bacio è stato traboccante di desiderio, una scena liberatoria che li ha mostrati finalmente arrendersi alle proprie emozioni. Poiché doveva essere guadagnato, la prima volta che Anthony e Kate hanno fatto sesso, che era già verso la fine della stagione 2 di Bridgerton, è servito a uno scopo più grande e ha spinto la trama in avanti.

Inoltre, la mancanza di scene di sesso nella seconda stagione di Bridgerton ha contribuito a tenere gli spettatori coinvolti. Più a lungo Anthony e Kate hanno lottato, più gli spettatori sono diventati insistenti, poiché sentivano la stessa moderazione e confusione della coppia. . Fortunatamente, a causa della chimica tra gli attori, la storia d’amore di Anthony e Kate nella seconda stagione di Bridgerton è stata interpretata con successo anche senza fare molto affidamento su scene piene di vapore. Questo potrebbe quindi essere l’inizio di un diverso tipo di intimità all’interno dello spettacolo, che alimenterebbe una comprensione più profonda di quella fisica.

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }


Potrebbe interessarti

Jason Alexander rende omaggio alla co-protagonista di Seinfeld Estelle Harris
Jason Alexander rende omaggio alla co-protagonista di Seinfeld Estelle Harris

Jason Alexander ha reso un commovente tributo alla sua co-protagonista di Seinfeld Estelle Harris. Seinfeld è stata una delle sitcom di maggior successo degli anni ’90 ed è andata in onda dal 1989 al 1998. La serie, creata da Jerry Seinfeld e Larry David, segue la vita quotidiana di Seinfeld e dei suoi tre amici, […]

La biografia ufficiale della Marvel di Daredevil conferma che lo show Netflix è MCU Canon [UPDATED]
La biografia ufficiale della Marvel di Daredevil conferma che lo show Netflix è MCU Canon [UPDATED]

AGGIORNAMENTO: La menzione del ruolo di Matt Murdock in Spider-Man: No Way Home è stata rimossa dalla biografia di Daredevil su Marvel.com. Il nostro articolo originale continua di seguito. La biografia di Matt Murdock di Charlie Cox sul sito ufficiale della Marvel ha collegato gli eventi della serie Netflix, Daredevil, con l’apparizione del personaggio in […]