Asiatica Film Mediale

Bob Odenkirk riflette sul finale di Better Call Saul

Bob Odenkirk riflette sul finale di Better Call Saul
Debora

Di Debora

09 Aprile 2022, 23:26


Bob Odenkirk riflette sulla fine di Better Call Saul, dicendo che “non l’ha ancora colpito” che il prequel di Breaking Bad si sta concludendo. Odenkirk ha dato vita al personaggio principale nell’acclamata serie drammatica poliziesca di Vince Gilligan e Peter Gould nei panni dell’avvocato Saul Goodman che lavora con la malavita del New Mexico per difendere vari clienti, inclusi i cuochi di metanfetamine Walter White e Jesse Pinkman. Tuttavia, quando la sua relazione con i due esplode, Saul deve iniziare una nuova vita nei panni di Gene Takavic, il manager di un Cinnabon a Omaha, nel Nebraska.

Creato da Gilligan e Gould, Better Call Saul esplora le origini del personaggio nei panni di Jimmy McGill, un ex artista della truffa che lotta per farsi un nome nel mondo della legge e uscire dall’ombra di suo fratello. Con gli ostacoli presentati ad ogni angolo, Jimmy si allontana lentamente ma inesorabilmente dai suoi obiettivi di essere un rispettabile avvocato per lo sgargiante pubblico di avvocati difensori di cui si è innamorato per la prima volta in Breaking Bad. Dopo cinque acclamate stagioni, Better Call Saul sta volgendo al termine con la sesta stagione e l’uomo al centro di tutto sta guardando indietro al suo tempo con il ruolo.

Mentre appariva all’evento finale dello show, Variety ha incontrato il produttore/star Bob Odenkirk per discutere del finale di Better Call Saul. L’attore ha detto che non è ambientato nel senso che lo spinoff di Breaking Bad sta volgendo al termine e si aspetta ancora di tornare ad un certo punto. Guarda cosa ha condiviso Odenkirk di seguito:

“[It sunk in Saul was ending] poche settimane fa. Non mi ha ancora colpito. Devo guardare la fine. Mi sento davvero come quando guardo il finale è quando mi colpirà. È strano, ma l’abbiamo pianificato e scritto, [Gilligan and Gould] lo scrivo da anni e ci prendiamo sempre delle pause tra le stagioni – abbiamo anche avuto una grande, lunga pausa a causa di Covid – quindi il mio cervello è tipo: “Quando torniamo?” Penso che la verità sia quando lo vedo, anche se l’ho già giocato, anche se l’ho fatto, quando lo vedrò penso che avrà una grande chiusura”.

Come indica Odenkirk, Better Call Saul è stato messo in lavorazione molto prima della sua anteprima nel 2015, con Gilligan e Gould che hanno scritto di proposito l’omonimo episodio della seconda stagione della serie madre nella speranza di trasformare il personaggio del titolo nel suo show. Better Call Saul alla fine è arrivato sugli schermi entro due anni dalla conclusione di Breaking Bad, concedendo a Odenkirk pochi tempi morti tra i progetti e mantenendolo nei panni del personaggio per oltre un decennio. Sebbene alcuni fan fossero inizialmente divisi alla prospettiva di uno spettacolo che circondasse il personaggio, Better Call Saul alla fine si è rivelato un successo sia di critica che di pubblico e ha ottenuto a Odenkirk quattro nomination agli Emmy e quattro ai Golden Globe per la sua interpretazione.

Oltre a fungere da capitolo di chiusura della serie, e potenzialmente il personaggio, Better Call Saul stagione 6 è stata un’esperienza sulle montagne russe per Odenkirk. La produzione dell’ultima stagione ha già visto degli ostacoli all’inizio a causa della pandemia in corso, anche se è stata quasi messa in una posizione drastica quando Odenkirk ha subito un infarto sul set, ma la star si sarebbe ripresa completamente poco più di un mese dopo e sarebbe tornata a portare il mostra alla fine. La sesta stagione di Better Call Saul inizierà il 18 aprile.

Fonte: varietà

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }


Potrebbe interessarti

L’offerta: tutto ciò che sappiamo sullo spettacolo del Padrino
L’offerta: tutto ciò che sappiamo sullo spettacolo del Padrino

La vera storia della realizzazione de Il Padrino sta arrivando in TV, ed ecco tutto ciò che sappiamo sulla storia, sul cast e sulla data di uscita di The Offer. Il Padrino è ampiamente considerato uno dei più grandi film mai realizzati. Rilasciato nel 1972, il film è stato diretto da Francis Ford Coppola e […]

Young Justice: 2 indizi suggeriscono che Superboy non è nella zona fantasma
Young Justice: 2 indizi suggeriscono che Superboy non è nella zona fantasma

Attenzione: quanto segue contiene SPOILER per la stagione 4 di Young Justice. Ci sono due indizi che suggeriscono che Superboy e Phantom Girl di Young Justice siano intrappolati in una dimensione diversa dalla Zona Fantasma. La seconda metà di Young Justice: Phantoms ha collocato Superboy in uno strano mondo pieno di cristalli luminosi dopo la […]