Asiatica Film Mediale

Bob Odenkirk di Better Call Saul condivide la sua reazione al finale di Jimmy

Bob Odenkirk di Better Call Saul condivide la sua reazione al finale di Jimmy
Debora

Di Debora

16 Agosto 2022, 11:35


Spoiler per il finale di Better Call Saul La star di Better Call Saul, Bob Odenkirk, dà il suo punto di vista sulla grande decisione che Jimmy prende nel finale della serie. Mentre ha preso piede durante la sua eccezionale ultima stagione, lo spinoff di Breaking Bad ha finito per vantare uno dei finali televisivi più attesi degli ultimi anni. L’episodio conclusivo di Better Call Saul, opportunamente intitolato “Saul Gone”, risolve alcune questioni in sospeso, introduce alcuni cameo e offre una soluzione ai personaggi che i fan hanno guardato fin dall’inizio.

In particolare, il finale della sesta stagione di Better Call Saul vede Jimmy McGill di Odenkirk fare una sorta di ritorno a sorpresa. Avendo adottato da tempo il personaggio dell’avvocato amorale Saul Goodman, si confessa e sacrifica la propria libertà. Sebbene stia fissando sette anni eccezionalmente indulgenti per la sua litania di crimini, Saul si assume la piena responsabilità della sua associazione con Walter White (Bryan Cranston) e ottiene quella che essenzialmente è una condanna a vita di 86 anni. Nel processo, tuttavia, si alleggerisce. Si scusa per quello che è successo a Chuck e Howard, e con Kim (Rhea Seehorn) nella stanza, si scusa anche con lei.

In un’intervista con EW, Odenkirk dà il suo punto di vista sul finale di Jimmy McGill. L’attore discute il suo punto di vista sul motivo per cui Jimmy ha fatto la cosa giusta alla fine e su come il suo amore per Kim abbia influito nella decisione. Odenkirk dice che la parte migliore di Jimmy stava arrivando, finalmente, dimostrando che non era affatto cattivo, e dice che era contento che fosse successo. La citazione di Odenkirk è inclusa di seguito:

Evviva! [Laughs] Il mio primo pensiero è stato: “Evviva, gli hai dato tutta la sensibilità e l’intelligenza che ha avuto per tutto questo tempo. E sta incarnando quello che è – davvero la parte migliore di se stesso sta finalmente venendo fuori. Ho sempre pensato che fosse capace della scelta che fa alla fine di riconoscere la propria parte in tutta questa faccenda. E che non è una vittima. Adoro il fatto che lo faccia, e lo fa perché ama Kim, e lo fa perché sa che alla lunga è la cosa che le mostrerà che è sempre stato un bravo ragazzo. E non un serpente spezzato. [Laughs]

Anche se la decisione può sembrare stridente in faccia, è fedele alla persona a cui i fan di Better Call Saul hanno sempre assistito. Riducendo l’affare a sette anni, in una prigione a sua scelta, Jimmy aveva già dimostrato che avrebbe potuto vincere, se avesse voluto. È una sua scelta quella di confessare e accettare la sentenza infinitamente più dura, come fa notare correttamente Odenkirk. Il suo personaggio non è una vittima e, in definitiva, ciò probabilmente ha influenzato il suo processo decisionale.

Ma il grande cambiamento di Jimmy alla fine di Better Call Saul è stato altrettanto, se non di più, una nota di grazia per i fan che hanno investito nella relazione tra Kim e Jimmy. A differenza di Breaking Bad, che potrebbe concentrarsi molto su Walter White, lo spinoff ha esteso la sua attenzione a diverse storie e ha rapidamente trasformato Kim in un personaggio principale a pieno titolo. Il finale lo onora, consegnando un saluto che non è proprio un lieto fine, ma è certamente redentivo e pieno di speranza.

Fonte: EW


Potrebbe interessarti

Le immagini della terza stagione di Stargirl trovano il nuovo assemblaggio della JSA
Le immagini della terza stagione di Stargirl trovano il nuovo assemblaggio della JSA

Nuove immagini della stagione 3 di Stargirl mostrano la nuova Justice Society of America che si riunisce, con la stagione di Frenemies che debutterà alla fine di questo mese. Con l’avvicinarsi della stagione autunnale, The CW sta passando a uno dei pochi programmi TV DC rimasti, dopo la cancellazione di Batwoman e Legends of Tomorrow, […]

Christopher Lloyd risponde ai rapporti sul ruolo della terza stagione di Mandalorian
Christopher Lloyd risponde ai rapporti sul ruolo della terza stagione di Mandalorian

Christopher Lloyd risponde per la prima volta al casting riportato nella terza stagione di The Mandalorian. La prossima stagione della famosissima serie Star Wars Disney+ vedrà Din Djarin (Pedro Pascal) e Grogu vivere altre avventure dopo che la coppia si è riunita durante il finale di The Book of Boba Fett. Dopo che il finale […]