Asiatica Film Mediale

Black Panther 2 ha la migliore scena post-crediti del MCU (Sì, davvero)

Black Panther 2 ha la migliore scena post-crediti del MCU (Sì, davvero)
Erica

Di Erica

13 Novembre 2022, 19:53


Avvertenza: contiene SPOILER per Black Panther: Wakanda Forever. La scena post-crediti di Black Panther: Wakanda Forever è un finale toccante per il film e si classifica come la migliore delle scene dopo i titoli di coda del MCU. Con l’apparizione di Nick Fury nella scena post-crediti di Iron Man, l’MCU ha trasformato l’idea alla fine del film in un importante punto di forza e in un pezzo chiave della costruzione del suo universo condiviso. Da allora, le scene dei titoli di coda del MCU sono variate enormemente sia nella forma (che vanno da stuzzicanti futuri stuzzichini a veloci gag usa e getta) che nella qualità.

Black Panther: La scena dopo i titoli di coda di Wakanda Forever sembra di nuovo qualcosa di diverso (non solo perché ne ha solo una, che arriva a metà). Vede Shuri incontrare – con sorpresa di se stessa e del pubblico – un bambino di nome Toussaint, che in realtà è il principe T’Challa di Wakanda, figlio di Nakia e del defunto re T’Challa. È un momento che gioca per l’intensità al di sopra del fattore shock, e per tutte le tante fantastiche scene post-crediti del MCU nel corso degli anni, Black Panther 2 offre il meglio finora.

Black Panther: Wakanda Forever ha la scena post-crediti più emozionante del MCU

Black Panther 2 è, ovviamente, un film plasmato dalla perdita, così come la scena post-crediti di Wakanda Forever. Questo è vero in termini della devastante morte nel mondo reale di Chadwick Boseman e della morte di T’Challa in Black Panther: Wakanda Forever. Gran parte del film riguarda l’elaborazione di quella perdita e delle diverse forme che il dolore può assumere, e la scena dei titoli di coda parla perfettamente di questi temi. Nell’introduzione del principe T’Challa, mostra l’eredità di T’Challa che continua a vivere; una realizzazione letterale della convinzione wakandiana che la morte non sia la fine.

È un momento di guarigione in un film definito dal dolore; trovare una famiglia in una che è storia significa perderla. È magnificamente interpretato da Letitia Wright in particolare (con un buon lavoro di Lupita Nyong’o come Nakia e Divine Love Konadu-Sun come Toussaint). Permette a molto di ciò che i personaggi, gli attori e il pubblico sentono di venire fuori. Nell’affrontare le sconfitte strazianti ma anche nell’introdurre qualcuno che getta luce per bandire l’oscurità, sia la gioia che la tristezza si sentono allo stesso tempo, nessuna scena post-crediti del MCU può avvicinarsi alla risposta cruda e potente che suscita dagli spettatori.

La scena dei titoli di coda di Black Panther 2 parla di Wakanda per sempre, non del futuro del MCU

Le migliori scene post-crediti del MCU riguardano, di solito, il futuro dell’universo. La furia che compare in Iron Man e Thanos nella scena dei titoli di coda di The Avengers sono stati momenti che hanno alterato non solo l’MCU, ma essenzialmente il prossimo decennio di cinema. J. Jonah Jameson in Spider-Man: Far From Home ha scosso il mondo del MCU con la rivelazione dell’identità di Peter Parker, cambiando completamente il corso dell’Uomo Ragno del MCU, ma ha anche scioccato i fan nel miglior modo possibile con il ritorno dell’attore JK Simmons. Preparare il futuro è normale per le scene dei titoli di coda della Marvel, nel bene e nel male, ma questo rende Black Panther 2 ancora più speciale.

Per molte delle scene dei titoli di coda della Marvel, è facile immaginarle che esistano altrove come teaser indipendenti o all’interno di altri film, e alcune lo fanno letteralmente: la scena dei titoli di coda di Far From Home è anche un fattore all’inizio di Spider-Man: No Way Home; Lo stinger dei crediti di Ant-Man è una scena riutilizzata di Captain America: Civil War; La seconda scena di No Way Home è stata un trailer di Doctor Strange in the Multiverse of Madness. Altri, in particolare le gag, potrebbero essere tagliati completamente e i film non ne risentirebbero in alcun modo. Al contrario, la scena dopo i titoli di coda di Black Panther: Wakanda Forever è intrinsecamente legata al film da cui segue. È così centrale nei suoi temi, e in particolare nell’arco narrativo di Shuri, che è impossibile immaginare che il film finisca senza di esso.

Black Panther: La scena post-crediti di Wakanda Forever ripaga di alcuni thread in corso: Ramonda ha un segreto da dire a Shuri; Nakia è scomparsa non solo dal funerale di T’Challa, ma anche da Avengers: Infinity War e Avengers: Endgame; di Shuri che ha perso così tanto che la porta negli abissi non solo della disperazione, ma anche della vendetta, una scogliera da cui si tira solo indietro. I titoli di coda sono il completamento di tutto ciò; della sua storia sulla famiglia, che per Shuri ora torna a crescere. È l’ultimo segno dell’eredità di T’Challa e, sebbene sia una rivelazione sorprendente, è quasi ovvio con il senno di poi a causa di quanto perfettamente continui da dove il film vero e proprio si interrompe.

A dire il vero, la scena dopo i titoli di coda di Black Panther 2 prepara il futuro del MCU… se lo vuole. È facile immaginare un momento in cui il principe T’Challa ritornerà, magari unendosi ai Giovani Vendicatori, diventando la nuova Pantera Nera, o prendendo il posto che gli spetta di diritto come Re del Wakanda, molto probabilmente con un salto temporale e una rifusione. Ma soprattutto, questo è tutto secondario; è una speculazione informata da una comprensione di come funziona l’MCU, piuttosto che il film anche solo a distanza. Gli permette di funzionare come una tradizionale scena post-crediti, lasciando spazio alla teorizzazione, ma prima di tutto riguarda la storia in questione e i suoi personaggi più importanti, rendendola molto più profonda di quanto non siano solitamente questi pungiglione.

La scena After Credits di Wakanda Forever rompe una tendenza post-crediti MCU

Sebbene siano un segno distintivo dell’MCU, le scene post-crediti di Phase 4 hanno avuto alcuni problemi in corso. Molti di loro hanno introdotto nuovi personaggi, con grandi nomi che li interpretano, che si sono distratti dai film: Harry Styles nei panni di Eros in Eternals; Tom Hardy al suo debutto nel MCU nei panni di Eddie Brock/Venom in Spider-Man: No Way Home; Charlize Theron nei panni di Clea in Doctor Strange nel multiverso della follia; Brett Goldstein nel ruolo di Ercole in Thor: Love and Thunder. Solo altri due film della Fase 4 hanno evitato questa tendenza, e anche allora entrambi hanno probabilmente messo in ombra i loro film: i post-crediti di Shang-Chi e la leggenda dei dieci anelli includono due Vendicatori, suscitando più speculazioni su di loro rispetto agli eventi; Black Widow’s vede Valentina Allegra de Fontaine che interrompe la sua scena più emozionante.

Per tutti Black Panther: il pungiglione di Wakanda Forever introduce un nuovo personaggio, evita le insidie ​​di altre scene post-crediti della Fase 4 del MCU. Non c’è un casting per acrobazie, invece un attore sconosciuto offre una performance affascinante e naturale. Non c’è nemmeno un accenno di oscuramento, perché è completamente in sintonia con il resto del film. Non solo per la Fase 4, ma per l’intero universo, non c’è mai stato un pungiglione che si sia sentito così guadagnato e così organico. È un promemoria tempestivo di quanto possano essere fantastiche le scene dei crediti del MCU… tranne, ovviamente, che non sono mai state così fantastiche prima. Black Panther: I titoli di coda di Wakanda Forever sono il nuovo gold standard per il MCU.

Vuoi altri articoli di Black Panther: Wakanda Forever? Dai un’occhiata ai nostri contenuti essenziali qui sotto…

  • Tutti i 13 film Marvel in uscita dopo Black Panther: Wakanda Forever
  • Quanto Black Panther: Wakanda Forever deve essere un successo al botteghino
  • Ci sarà una pantera nera 3? Tutto quello che sappiamo
  • Black Panther: Wakanda Forever Cast e guida ai personaggi Marvel
  • Black Panther: Wakanda Forever Ending spiegato (in dettaglio)

Date di rilascio chiave

  • Ant-Man and the Wasp: Quantumania Data di uscita: 2023-02-17
  • Guardiani della Galassia Vol. 3 Data di rilascio: 05-05-2023
  • The Marvels / Captain Marvel 2 Data di uscita: 28-07-2023
  • Captain America: New World Order Data di rilascio: 03-05-2024
  • Data di uscita di Marvel’s Thunderbolts: 26-07-2024
  • Data di rilascio di Blade 2024: 06-09-2024
  • Data di rilascio di Deadpool 3: 08-11-2024
  • Marvel’s Fantastic Four Data di uscita: 2025-02-14
  • Avengers: The Kang Dynasty Data di uscita: 2025-05-02
  • Avengers: Secret Wars Data di uscita: 01-05-2026


Potrebbe interessarti

Il weekend di apertura al botteghino di Black Panther 2 è il miglior debutto di novembre di sempre
Il weekend di apertura al botteghino di Black Panther 2 è il miglior debutto di novembre di sempre

Black Panther 2 segna il più grande weekend di apertura nella storia del botteghino di novembre. Le proiezioni per il nuovo seguito di Black Panther hanno visto il film segnare un’enorme apertura nella gamma di $ 175-185 milioni. Questa ovviamente non è stata una sorpresa dato l’enorme successo del MCU, che ha già segnato due […]

Namor di Black Panther 2 ottiene un fantastico murale dei fan in tempo per il debutto nell’MCU
Namor di Black Panther 2 ottiene un fantastico murale dei fan in tempo per il debutto nell’MCU

In onore del suo arrivo in franchising, Black Panther: Wakanda Forever’s Namor ha ottenuto uno straordinario murale dei fan per celebrare il suo debutto nel Marvel Cinematic Universe. Tenoch Huerta, noto per i suoi ruoli in The Forever Purge e Narcos: Mexico, dà vita all’iconico antieroe Marvel nel sequel appena pubblicato, fungendo da re dell’antica […]