Asiatica Film Mediale

Better Call Saul La sesta stagione ispirerà un rewatch di Breaking Bad, afferma Star

Better Call Saul La sesta stagione ispirerà un rewatch di Breaking Bad, afferma Star
Debora

Di Debora

08 Aprile 2022, 11:55


Bob Odenkirk di Better Call Saul ha rivelato che l’ultima stagione 6 dello show potrebbe giustificare un rewatch di Breaking Bad, a causa di tutte le “sovrapposizioni” che sono state meticolosamente incluse. Better Call Saul è un prequel/spin-off del popolarissimo Breaking Bad e segue Jimmy McGill di Odenkirk (alias Saul Goodman), che è apparso nello show originale come un avvocato di un centro commerciale che ha rappresentato Walter White (Bryan Cranston) e Jesse Pinkman ( Aaron Paul) in tribunale. Better Call Saul si svolge anni prima e porta a Breaking Bad e racconta la storia del personaggio di Odenkirk nella sua ascesa – o forse discesa – da truffatore ad avvocato.

Mentre l’attesa per la sesta stagione di Better Call Saul volge al termine, il pubblico si sta preparando per quella che Odenkirk ha definito un’ultima stagione “turbolente”. Nelle passate stagioni, Goodman ha dimostrato di avere cuore e ingegno, anche se a volte manca di buon senso. Ora coinvolto nel traffico di droga di Albequerque, Jimmy si è fatto un bel po’ di nemici in posti bassi e bassi. L’ultimo trailer della sesta stagione di Better Call Saul ha anticipato uno scontro tra Jimmy e Howard Hamlin, mentre la sua discesa e quella di Kim nel mondo criminale sembra peggiorare.

Mentre parla con EW, Odenkirk afferma che Jimmy McGill è stato “picchiato da cinque anni” e la poca moralità che ha sta iniziando a svanire. Questo lo porta a diventare il personaggio che il pubblico conosce da Breaking Bad, e sembra che la sesta stagione metterà l’ultimo chiodo nella bara del personaggio di McGill. In effetti, Odenkirk afferma che i due spettacoli diventeranno così intrecciati durante la sesta stagione di Better Call Saul che gli spettatori vorranno immediatamente rivedere Breaking Bad:

“Nell’ultima stagione di Better Call Saul, Breaking Bad e Better Call Saul non sono mai stati così intrecciati. È semplicemente incredibile quante sovrapposizioni hanno scoperto e minato per questa stagione del nostro spettacolo. È sbalorditivo! E sarà fantastico Per le persone che guarderanno questo, sarà come, “Devo andare a guardare di nuovo Breaking Bad”, non appena avranno finito, dovranno premere play su Breaking Bad, perché ora c’è così tanta interazione . Più di ogni altra stagione. Di molto.”

La presa in giro di Odenkirk sul fatto che le linee temporali di Better Call Saul e Breaking Bad si stiano avvicinando ha sicuramente senso. La serie non copre solo il passato di Goodman, ma anche il suo futuro. Le scene in flashforward sulla sua nuova identità, Gene Takovic, danno agli spettatori uno sguardo su ciò che sta arrivando per il personaggio, dal momento che la stagione 5 ha lasciato McGill/Goodman/Takavic nella precaria posizione di essere scoperto mentre si nascondeva a Omaha. Mentre Jimmy dice che si occuperà lui stesso di questo problema, la domanda rimane: quest’uomo merita un arco di redenzione, o dovrebbe ottenere la sua punizione? Odenkirk sembra credere che il primo possa essere in ordine, dicendo: “Jimmy ha molte cose buone nascoste dentro di lui, compartimentate”.

Anche se alla fine Odenkirk potrebbe fare il tifo per Goodman, c’è un argomento per entrambi i campi. Da un lato, gli spettatori hanno visto Goodman prima che fosse lo squallido, cattivo truffatore che è in Breaking Bad. D’altra parte, la discendenza da brav’uomo dall’etica discutibile ha mostrato che, semmai, il suo nuovo alter ego di Takavic ha molto in arrivo, e niente di tutto ciò sembra buono. Indipendentemente dal risultato, sembra chiaro che la sesta stagione di Better Call Saul avrà i fan che vorranno immediatamente più dell’universo di Breaking Bad.

Fonte: EW

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }


Potrebbe interessarti

Keke Palmer racconta la nuova docuserie HBO sull’industria della bellezza
Keke Palmer racconta la nuova docuserie HBO sull’industria della bellezza

HBO Max ha rilasciato il trailer ufficiale della sua prossima serie di documentari, Not So Pretty. La serie investigativa in quattro parti segue i cineasti nominati all’Oscar Kirby Dick e Amy Ziering mentre portano consapevolezza sui potenziali pericoli nascosti dietro l’industria della bellezza e della cura personale da trilioni di dollari. In precedenza, i realizzatori […]

Michael Bay aperto alla regia su Yellowstone, dice che sarebbe divertente
Michael Bay aperto alla regia su Yellowstone, dice che sarebbe divertente

Michael Bay dice che gli piacerebbe dirigere la serie Yellowstone, ammettendo che si sarebbe divertito a lavorare in quel “mondo”. Bay, noto per i suoi film d’azione di alto livello come Transformers e Armaghedon, ha sviluppato una reputazione come regista per il pubblico, con uno stile visivo dinamico e intenso che lo separa dagli altri […]