Asiatica Film Mediale

Better Call Saul La sesta stagione è sanguinosa e dolorosa, prende in giro Bob Odenkirk

Better Call Saul La sesta stagione è sanguinosa e dolorosa, prende in giro Bob Odenkirk
Debora

Di Debora

09 Aprile 2022, 16:50


La sesta stagione di Better Call Saul sarà “sanguinosa” e “dolorosa”, secondo la star Bob Odenkirk. Conosciuto per la sua serie comica di sketch della HBO Mr. Show con Bob e David, Odenkirk ha debuttato nei panni dell’avvocato senza scrupoli Saul Goodman nella seconda stagione di Breaking Bad, sorprendendo il pubblico con il suo talento per la recitazione drammatica mescolato al suo caratteristico tocco comico. Il personaggio è stato un tale successo che i creatori Vince Gilligan e Peter Gould hanno deciso di espandere il suo ruolo e prima ancora che la serie fosse finita, hanno iniziato a sviluppare un prequel per l’avvocato preferito dai fan.

Dopo una pausa di due anni, Better Call Saul entrerà nella sua sesta stagione il 18 aprile. L’ultima stagione ha subito un processo di produzione travagliato a causa della pandemia e dell’infarto quasi fatale di Odenkirk, anche se è stato in grado di riprendere le riprese per cinque settimane dopo. Quando il pubblico ha visto Better Call Saul, Kim (Rhea Seehorn) ha scioccato Jimmy con un piano oscuro inteso a incastrare Howard (Patrick Fabian). Nel frattempo, il membro del cartello Lalo Salamanca (Tony Dalton) è sopravvissuto a un omicidio fallito ordinato da Gus (Giancarlo Esposito) e tentato da Nacho (Michael Mando).

In un’intervista con EW, Odenkirk ha condiviso alcune anticipazioni su ciò che i fan possono aspettarsi dalla sesta e ultima stagione di Better Call Saul. Nel corso degli anni, Jimmy ha lentamente perso la coscienza e si è trasformato nel suo alter ego noto come Saul Goodman. Nella sesta stagione, ci si aspetta che abbracci completamente il suo lato oscuro, che sarà un processo “sanguinoso” e “doloroso”, anticipa Odenkirk. Guarda cosa ha condiviso di seguito:

Abbiamo visto Jimmy McGill essere picchiato per cinque anni, e guadagna e perde il senso della sua bussola etica. Non ne ha molto, ma a volte ce l’ha ea volte ritorna. Ma per togliere quell’ultimo pezzo di bussola etica dal suo cervello, è un intervento chirurgico profondo e sarà sanguinoso e… doloroso.

Inoltre, Odenkirk ha descritto l’ultima stagione con una parola, “Turbulent”. Ci si aspetta che gli episodi in arrivo trovino molti personaggi principali che entrano in momenti particolarmente tumultuosi delle loro vite. Lalo sembrava deciso a vendicarsi mentre zoppicava dopo il fallito tentativo di omicidio, apparentemente in cerca di sangue. Allo stesso modo, Kim ha proposto un piano per mettere in atto vendetta contro Howard che avrebbe consentito a Jimmy di ricevere prima la sua quota a sette cifre dell’insediamento di Sandpiper.

Con tutte queste trame che giungono al culmine, sarà comprensibilmente un po’ sanguinolento e doloroso per molti di questi personaggi, specialmente quelli che non appaiono mai in Breaking Bad – Kim, Nacho e Lalo – quasi rassegnandosi al loro destino per entrambi morte o scomparsa. I destini di Jimmy, Gus e Mike Ehrmantraut (Jonathan Banks) sono molto più chiari, anche se questo sicuramente non lo renderà più facile da guardare per il pubblico. L’attesa per la sesta stagione di Better Call Saul è quasi finita, poiché due episodi verranno presentati in anteprima a fine mese su AMC.

Fonte: EW

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }


Potrebbe interessarti

Perché la stagione 1 di Severance si conclude con un enorme Cliffhanger
Perché la stagione 1 di Severance si conclude con un enorme Cliffhanger

[The following contains spoilers for Severance season 1, episode 9] Il creatore di Severance Dan Erickson spiega perché la prima stagione si conclude con un tale cliffhanger. La scorsa settimana, la lenta costruzione della prima stagione di Severance ha raggiunto un crescendo scioccante nell’episodio finale della prima stagione “The We We Are”. Alla fine, gli […]

La seconda stagione di Bridgerton originariamente aveva più sesso (e perché quelle scene sono state tagliate)
La seconda stagione di Bridgerton originariamente aveva più sesso (e perché quelle scene sono state tagliate)

Un coordinatore dell’intimità sulla stagione 2 di Bridgerton di Netflix ha rivelato perché molte scene di sesso sono state tagliate. Basato sull’omonima serie di libri bestseller di Julia Quinn, il radioso adattamento televisivo di Shonda Rhimes ha preso d’assalto il mondo quando è arrivato sul servizio di streaming nel 2020. Incentrato sul mondo sciccoso della […]