Asiatica Film Mediale

Benedict Cumberbatch paragona Power of the Dog a There Will Be Blood

Benedict Cumberbatch paragona Power of the Dog a There Will Be Blood
Erica

Di Erica

12 Gennaio 2022, 09:33


Benedict Cumberbatch, protagonista di The Power of the Dog, paragona il suo nuovo western a There Will Be Blood di Paul Thomas Anderson. Conosciuto in tutto il mondo per il suo lavoro su Sherlock o come Doctor Strange del MCU, Cumberbatch è diventato un talento molto richiesto, che lo ha portato a interpretare il ruolo di Phil Burbank in The Power of the Dog di Jane Campion. Campion è noto soprattutto per aver scritto e diretto The Piano del 1993, che è stato nominato per diversi Academy Awards, vincendo, tra gli altri, la migliore sceneggiatura originale. Ha anche scritto e diretto The Power of the Dog, un altro contendente al premio, avendo già vinto il premio come miglior film drammatico e miglior regista ai Golden Globes.

The Power of the Dog segue Phil di Cumberbatch, un uomo carismatico capace di instillare paura in chi lo circonda. Quando il fratello di Phil porta a casa la sua nuova moglie e suo figlio, Phil afferma il suo dominio e lotta con la possibilità di trovare l’amore. Cumberbatch condivide lo schermo con Kirsten Dunst, Jesse Plemons e Kodi Smit-McPhee in una storia che sfida i tropi maschili inerenti ai western. Ora, mentre Il potere del cane continua a raccogliere recensioni e premi stellari, l’attore principale lo ha paragonato a un altro film pluripremiato ambientato nel Vecchio West.

In una recente intervista con W Magazine, a Cumberbatch è stato chiesto se Campion gli avesse fatto guardare altri western in preparazione per The Power of the Dog. Mentre Cumberbatch dice “No”, paragona rapidamente il film a There Will Be Blood del 2007, dicendo: “Si tratta di un passaggio da un’era più analogica, animale e guidata dalla manodopera alla meccanizzazione”. Continua a discutere di come il film di Campion presenti anche un uomo “che non può lasciare andare ciò che era”, proprio come il protagonista di PTA. Dai un’occhiata ai commenti di Cumberbatch qui sotto:

Il potere del cane [as a Western] è più vicino a There Will Be Blood. Si tratta di un periodo di transizione. Si tratta di un passaggio da un’era più analogica, animale, guidata dalla manodopera, alla meccanizzazione. C’è un uomo che non può lasciar andare ciò che era e vuole celebrarlo, e un fratello che si sta muovendo verso un amore in un’automobile che separa esattamente ciò che stava succedendo in quell’epoca. Quindi è sullo sfondo di un western, l’intera faccenda del paesaggio è un altro personaggio, sia alienante che terrificante, la casa è un posto quasi infestato dai fantasmi. Per il mio personaggio, Phil, il paesaggio è tutto ciò che gli dà conforto, scopo, controllo, nonché privacy e libertà di ricordare chi era e forse è ancora, anche se non si permette di esserlo.

There Will Be Blood segue Daniel Plainview di Daniel Day-Lewis, un petroliere con una natura carismatica e spaventosa simile a quella di Phil di Cumberbatch. Come afferma quest’ultimo attore, entrambi i film si concentrano su un periodo di cambiamento nel vecchio west, con personaggi bloccati in una mentalità antiquata. Sebbene The Power of the Dog possa essere un po’ più progressista nel suo commento, le somiglianze nei personaggi sono evidenti. Cumberbatch sembrava persino incanalare lo stile di recitazione del metodo di Day-Lewis non facendo la doccia durante le riprese di The Power of the Dog.

Al di fuori del regno della storia, entrambi i film condividono il fatto di essere dei premi cari. Day-Lewis ha vinto un Oscar come miglior attore per il suo ruolo in There Will Be Blood, un’impresa che Cumberbatch potrebbe finire per realizzare da solo dopo essere stato nominato per lo stesso premio ai Golden Globes. Ci si aspetta che The Power of the Dog ottenga diverse nomination agli Oscar, anche se la competizione è dura. Tuttavia, le prospettive sono alte, con The Power of the Dog che ottiene il miglior film ai Golden Globes.

Fonte: rivista W

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }


Potrebbe interessarti

Jackass Forever: Confermati tutti i cameo e le guest star
Jackass Forever: Confermati tutti i cameo e le guest star

Una sfilza di cameo e apparizioni di guest star sono già confermati per il prossimo Jackass Forever. La quarta puntata principale della serie di film di Jackass, Jackass Forever, è prevista per il 4 febbraio 2022, nelle sale cinematografiche della Paramount Pictures. Le prime anteprime di Jackass Forever mostrano un appello di volti famosi che […]

Gal Gadot reciterà nel remake di To Catch A Thief di Alfred Hitchcock
Gal Gadot reciterà nel remake di To Catch A Thief di Alfred Hitchcock

La star di Wonder Woman, Gal Gadot, sarà attualmente la protagonista di un nuovissimo remake del classico del film di Alfred Hitchcock del 1955, To Catch A Thief. Il film originale era interpretato dall’attore nominato all’Oscar, Cary Grant, e dall’attrice vincitrice del premio Oscar, Grace Kelly. La trama del film del 1955 ruotava attorno a […]