Asiatica Film Mediale

Avatar 3 è impostato per essere ciò che volevamo da Way Of Water

Avatar 3 è impostato per essere ciò che volevamo da Way Of Water
Erica

Di Erica

19 Dicembre 2022, 00:29


Questo articolo contiene spoiler per Avatar: The Way of Water. Avatar: The Way of Water crea un’avventura davvero spettacolare in Avatar 3. Il primo Avatar è stato il film con il maggior incasso di tutti i tempi, il che significa che c’è molta pressione su I sequel di James Cameron. Questi sono stati descritti come il “gioiello della corona” dell’acquisizione della Fox della Disney nel 2019, con House of Mouse che sperava che i parchi a tema World of Pandora potessero potenzialmente diventare un rivale per i parchi del mondo magico di Harry Potter.

Gli incassi al botteghino per Avatar: The Way of Water sono promettenti. Sta cercando di offrire il più grande weekend di apertura dell’anno, impostando il sequel come il più grande successo al botteghino del 2022. Il film ha ricevuto risposte positive sia dal pubblico che dalla critica, il che significa sicuramente che ci sarà un passaparola positivo per migliorare la sua performance. Eppure, nonostante tutto ciò che è vero, Avatar: The Way of Water non è proprio quello che le persone si aspettavano, anche se crea un trequel che manterrà quella promessa.

Perché c’è così tanto clamore su Avatar: The Way Of Water

James Cameron è uno dei migliori cineasti del settore, la mente dietro film iconici che vanno da Titanic a The Terminator. È particolarmente degno di nota per uno stile visivo pronunciato, uno che funziona meglio sul grande schermo e si è rivelato un’attrazione per il pubblico per decenni. Il primo Avatar ha avuto un enorme impatto sull’industria cinematografica stessa, in gran parte a causa delle notevoli innovazioni tecnologiche che Cameron ha apportato durante la sua produzione. I film pesanti in CGI notoriamente invecchiano male, ma non è il caso di Avatar, che rimane bello e coinvolgente fino ad oggi. Questo risultato è tanto più impressionante dato che il successo di Avatar ha portato a un’ondata di film che utilizzano la tecnologia 3D, eppure pochi sono riusciti a realizzarlo in modo altrettanto efficace. È emozionante vedere Cameron continuare a sviluppare questa tecnologia.

L’impatto culturale di Avatar tende a essere sottovalutato. Ciò è probabilmente dovuto al fatto che la sceneggiatura è abbastanza derivata, eppure stranamente potrebbe essere una parte fondamentale del suo successo; Cameron è specializzato nell’affrontare gli archetipi e li usa in modo così sicuro e autentico che fanno comunque appello. Eppure, Avatar ha guadagnato più soldi di qualsiasi altro film nella storia, semplicemente perché il pubblico continua a presentarsi, anche per le riedizioni. La Disney ha saggiamente ignorato il discorso critico, riconoscendo che le persone adoravano Avatar, continuano a presentarsi per guardarlo e vorranno davvero guardare i sequel. La promozione intelligente è servita a ricordare agli spettatori tutto ciò che amavano del primo film, mentre l’attenzione agli ambienti sottomarini ha assicurato che Avatar: The Way of Water non sarebbe stato visto solo come lo stesso.

Avatar: La via dell’acqua non è il grande film che pensavamo sarebbe stato

Avatar: The Way of Water riprende praticamente da dove si era interrotto il primo film, con il ritorno di Sky People e Pandora ancora una volta minacciata. La posta in gioco è più alta, perché questa volta il Popolo del Cielo non sta cercando l’unobtanium di Pandora; stanno progettando di terraformare l’intero pianeta. Sorprendentemente, Avatar: The Way of Water sfiora l’insurrezione Na’vi contro gli occupanti di Pandora, concentrandosi invece su una vendetta personale che costringe Jake Sully e la sua famiglia a fuggire nella tribù Metkayina. Questa è una scrittura intelligente da parte di Cameron, perché gli consente di utilizzare gli stessi ritmi della storia familiare in un nuovo contesto – temi di esplorazione e meraviglia, mentre Jake e la sua famiglia Omaticaya imparano a prosperare in un ambiente Pandoran completamente diverso. Ma è una storia molto più intima di quanto ci si aspettasse.

Il cambiamento di scala è meglio dimostrato nel terzo atto. La fine di Avatar: The Way of Water è solo un’altra piccola scaramuccia, uno scontro tra una tribù e un piccolo gruppo di Sky People, piuttosto che decisivo. Questo evento è significativo solo perché riporta Jake Sully all’azione, facendogli capire che il Popolo del Cielo deve essere combattuto. È la chiamata all’avventura, non l’avventura stessa, e non è proprio quello che molti spettatori si aspettavano.

Perché Avatar 3 sarà il film di massa che la gente vuole

James Cameron sa cosa si aspettano le persone. La decisione di raccontare una storia più intima è del tutto comprensibile, e in verità è stata probabilmente saggia; ma è ben consapevole che il pubblico non vede l’ora di assistere a un conflitto molto più spettacolare. Quella storia sarà inevitabilmente raccontata in Avatar 3, con Jake Sully ancora una volta alla guida dei Na’vi contro il Popolo del Cielo.

Questa volta gli umani sono entrati in forze e non hanno intenzione di andarsene; La Terra sta morendo e vogliono rivendicare Pandora come loro nuova casa. Hanno chiamato la loro nuova base operativa “Bridgehead City”; una testa di ponte è una posizione forte assicurata all’interno del territorio nemico da cui avanzare o attaccare. Probabilmente stanno iniziando un progetto di terraformazione, perché gli umani vorranno sicuramente cambiare l’atmosfera di Pandora. I Na’vi si ritroveranno presto a lottare per la sopravvivenza. Ciò dovrebbe dare a Cameron ampie opportunità di mostrare più delle sue innovazioni tecnologiche.

Come Avatar 4 e 5 possono essere ancora più grandi

Cameron è uno scrittore intelligente. Ha effettivamente utilizzato Avatar: The Way of Water per rilanciare il franchise, riducendo deliberatamente le dimensioni in modo da poterlo ricostruire nel corso del franchise. Come ha recentemente notato il produttore Jon Landau, Cameron vuole che ogni film di Avatar alzi l’asticella in ogni modo, anche in scala. Avatar: The Way of Water sarà inevitabilmente superato da Avatar 3, e che a sua volta sarà superato da Avatar 4 e Avatar 5. Ci sono state persino voci coerenti secondo cui il franchise alla fine lascerà Pandora e si dirigerà sulla Terra, ribaltando la narrazione testa.

Tuttavia, il pubblico farebbe bene a imparare una lezione importante da Avatar: The Way of Water; vale a dire, che Cameron manterrà l’attenzione sui personaggi (o, forse, sugli archetipi) che sono al centro della sua storia. Lo’ak, ad esempio, ha stretto un legame con un tulkun canaglia, dando inizio a un arco narrativo che promette di trasformarlo in una figura unica su Pandora, un ruolo che interpreterà per la sua compassione, non per i suoi istinti di guerriero. Kiri è una figura messianica, forse alludendo a un arco in cui i Na’vi trionfano costruendo ponti, non facendo la guerra. Il conflitto in Avatar 3 sarà importante e spettacolare, certo, ma Avatar: The Way of Water suggerisce che potrebbe non essere il nucleo emotivo.

Rilasci chiave

  • Avatar 3 Data di rilascio: 20/12/2024


Potrebbe interessarti

Tom Cruise ringrazia i fan di Top Gun 2 durante Mission: Impossible Stunt
Tom Cruise ringrazia i fan di Top Gun 2 durante Mission: Impossible Stunt

Tom Cruise ringrazia i fan di Top Gun 2 mentre sta facendo un’acrobazia per Mission: Impossible – Dead Reckoning. L’instancabile impegno di Cruise nel creare esperienze cinematografiche davvero elettrizzanti è stato ampiamente ripagato quest’anno, quando il suo tanto atteso sequel Top Gun: Maverick è salito a 1,45 miliardi di dollari al botteghino mondiale. Ma Cruise […]

Vero significato di Avatar: Spiegazione della via delle eclissi d’acqua
Vero significato di Avatar: Spiegazione della via delle eclissi d’acqua

Questo articolo contiene spoiler per Avatar: The Way of Water.Pandora non ha davvero una notte adeguata, ma Avatar: The Way of Water usa un’eclissi per lo stesso effetto drammatico. I film Avatar di James Cameron sono ambientati su Pandora, una luna del gigante gassoso Polifemo nel sistema binario di Alpha Centauri. Questo è il sistema […]