Asiatica Film Mediale

Anya Taylor-Joy della strega ha rifiutato il pilota Disney per un film horror di successo

Anya Taylor-Joy della strega ha rifiutato il pilota Disney per un film horror di successo
Erica

Di Erica

12 Novembre 2022, 04:38


Anya Taylor-Joy rivela perché ha rifiutato un potenziale ruolo in un pilot di Disney Channel per recitare come protagonista nel film horror di successo del 2015 di Robert Eggers, The Witch. Il debutto alla regia di Eggers ha visto Taylor-Joy recitare al fianco di Ralph Ineson, Kate Dickie, Harvey Scrimshaw, Ellie Grainger e Lucas Dawson nel film distribuito dalla A24. The Witch è incentrato sulla Thomasin di Taylor-Joy, la figlia maggiore di una famiglia puritana che si stabilisce nel New England del 1630 e cade vittima della forza titolare, subendo una serie di eventi surreali e inquietanti che gradualmente portano alla morte dei membri della famiglia.

In un’intervista con Harper’s Bazaar, Taylor-Joy rivela che lo stesso giorno in cui è stata scelta per il suo ruolo da protagonista di Thomasin in The Witch, le era stato anche offerto un ruolo in un episodio pilota per una serie Disney Channel sconosciuta. Sebbene fosse entusiasta di entrambe le opportunità, la star afferma di aver scelto di unirsi alla produzione del film di Eggers per il modo in cui poteva offrirle una nuova esperienza che era una pausa dagli stili di produzione con cui aveva più familiarità. Dai un’occhiata alla risposta completa di Taylor-Joy di seguito:

“Ricordo che è stato lo stesso giorno in cui mi è stato chiesto di partecipare a un pilot di Disney Channel, ed è stato così eccitante ricevere l’offerta di qualsiasi cosa che ho corso per casa come un pazzo. Ma ho avuto questa bella sensazione su ‘ “The Witch” che mi ha reso disposto a rinunciare all’esperienza Disney per ciò che mi sembrava sconosciuto, ciò che sembrava sacro. Mi ha dato le pietre miliari del modo in cui lavoro ora, che è essenzialmente l’idea che non ci sia una gerarchia su set: lavori sodo, rimani al passo con le inquadrature e non presumi che nessun altro lo farà per te. Il tuo titolo non si ferma all’attore: sei un creativo in questo film, e questo è come devi affrontarlo.”

Come la carriera di Anya Taylor-Joy sarebbe diversa senza la strega

Nonostante abbia rifiutato l’offerta di recitare nella serie Disney, il successo di critica di The Witch nel 2015 e nel 2016 attraverso le sue proiezioni ai festival e la successiva ampia pubblicazione hanno contribuito a elevare sia Taylor-Joy che Eggers al riconoscimento tradizionale di Hollywood dopo aver avuto ruoli minori nell’industria dell’intrattenimento, oltre a segnare l’inizio delle loro collaborazioni. Dopo la sua svolta nel riconoscimento mainstream con The Witch, Taylor-Joy si è riunita con Eggers in The Northman, collaborando al thriller d’azione storico del 2022, che ha avuto anche un successo di critica al momento della sua uscita. Tuttavia, nonostante abbia collaborato a due dei tre lungometraggi rilasciati da Eggers, Taylor-Joy non è apparso in The Lighthouse del 2019, nonostante abbia chiesto a Eggers un potenziale ruolo, con il regista che ha affermato che il film non prevedeva un ruolo per lei e ha lasciato il suo Nosferatu rifare in seguito a conflitti di programmazione.

Al di fuori del suo lavoro con Eggers, Taylor-Joy ha seguito il suo ruolo in The Witch con una serie di ruoli in thriller dal ritmo lento e film horror che affrontano temi più sottili e psicologici. In particolare, Taylor-Joy è stata scelta per film tra cui Split, Glass, Last Night in Soho e The Menu, che la vedono affrontare storie e personaggi che spesso affrontano temi più oscuri e contenuti più spaventosi, vedendola essere associata a quei generi e affrontare narrazione più oscura e matura. Nonostante ciò, la star si è ramificata anche al di fuori di questi generi ottenendo un grande successo, dal ruolo della prodigiosa di scacchi Beth Harmon in The Queen’s Gambit, all’eroina dell’era della reggenza Emma Woodhouse in Emma e allo stregone mutante Magik in The New Mutants, oltre ad essere scelto come personaggio principale nello spin-off di Mad Max Furiosa e fornendo la voce della Principessa Peach in The Super Mario Bros. Movie.

Nonostante Taylor-Joy teme il futuro della sua carriera di attrice dopo il suo ruolo da protagonista in The Witch, la star è diventata rapidamente una delle stelle nascenti più apprezzate dell’industria cinematografica alla fine degli anni 2010, guadagnandosi il plauso della critica per le sue interpretazioni in più generi. In quanto tali, i fan devoti sia della sua filmografia che dei film di Eggers potrebbero essere sorpresi da quanto diversa possa aver preso la sua carriera se avesse interpretato il suo ruolo in una potenziale serie di sitcom di Disney Channel, soprattutto in contrasto con i suoi ruoli in progetti rivolti a più anziani pubblico. Ma sia con le sue collaborazioni di successo con Eggers che con i suoi progetti individuali, è chiaro che la decisione di Taylor-Joy di dare una possibilità a un tipo di produzione meno familiare è stata la decisione giusta.

Fonte: Harper’s Bazaar


Potrebbe interessarti

Will Ferrell e Ryan Reynolds interpretano Spirited: Elf Easter Egg
Will Ferrell e Ryan Reynolds interpretano Spirited: Elf Easter Egg

Avvertenza: questo post contiene spoiler per Spirited. Il nuovo film di Natale di Will Ferrell e Ryan Reynolds, Spirited, presenta un uovo di Pasqua di un elfo. Co-diretto da Sean Anders e John Morris, il musical-commedia natalizio è recentemente uscito nei cinema e sarà disponibile per lo streaming il 18 novembre su Apple TV+. Basato […]

Il futuro della DCU di King Shark confermato da Sylvester Stallone
Il futuro della DCU di King Shark confermato da Sylvester Stallone

Dopo il suo debutto di successo in The Suicide Squad, Sylvester Stallone ha confermato il futuro dell’Universo DC di King Shark. Basato sul personaggio dei fumetti creato da Karl Kesel e Tom Grummett, Nanaue (alias King Shark) è uno squalo umanoide che è spesso raffigurato come un cattivo ricorrente per The Flash e Aquaman. Dopo […]