Asiatica Film Mediale

Animali fantastici dovrebbero copiare il DCEU per salvare il franchise di Wizarding World

Animali fantastici dovrebbero copiare il DCEU per salvare il franchise di Wizarding World
Erica

Di Erica

06 Aprile 2022, 21:14


Il futuro del film di Animali fantastici dovrebbe copiare il nuovo modello del DCEU per salvare il futuro del franchise di Wizarding World. Animali fantastici e dove trovarli ha ampliato il mondo magico in un modo senza precedenti quando è stato presentato per la prima volta nel 2016, ma aggrapparsi alla stessa trama per altri quattro film è un errore. Lanciando un’esplorazione lunga anni della narrativa di Newt Scamandro, la Warner Bros ha distrutto ogni possibilità di esaminare altri aspetti della società magica. Il franchise di Animali fantastici costringe la Warner Bros in un universo condiviso in cui la storia di Newt è artificialmente legata agli eventi prebellici tra Silente e Grindelwald. Invece di cercare di legare Animali fantastici a Harry Potter, lo studio dovrebbe seguire l’esempio di DCEU e investire in film indipendenti, aprendo le porte a infinite più possibilità.

Animali fantastici è stato un ottimo primo passo dopo la conclusione della serie di Harry Potter nel 2011. Come Harry Potter, il primo film è stato fantasioso e trasportante, dando vita a uno zoo di creature magiche con effetti speciali sbalorditivi. Il film ha presentato al pubblico Newt Scamander (Eddie Redmayne), un “magizoologo” eccentrico e socialmente goffo che comprende gli animali meglio delle persone. Dopo aver viaggiato a New York, Newt viene coinvolto nella caccia di una nuova creatura magica misteriosa e distruttiva, che si rivela essere un “Obscurus”, una manifestazione di magia oscura e incontrollata. In un finale controverso, le scene finali del film rivelano che il mago oscuro Gellert Grindelwald aveva cercato di catturare e controllare l’Oscurus, solo per essere sconfitto da Newt.

Il sequel, Animali fantastici: I crimini di Grindelwald, parte da quel punto, inquadrando Newt come un eroe sconosciuto nella battaglia contro Grindelwald e trasformando la serie in una rivisitazione della rivalità di Silente con il mago oscuro. Sebbene il sequel approfondisca il retroscena di Newt, esplorando il suo legame romantico con Leta Lestrange, la trama è incentrata sugli sforzi di Grindelwald per ottenere il potere. Estendendo i film di Animali fantastici, la Warner Bros ha creato un secondo franchise, che, sebbene interessante, mina le migliori caratteristiche del primo film. Come film a sé stante, Animali fantastici era fresco, coinvolgente e ben scritto. La Warner Bros dovrebbe cercare di ripetere quel successo con altri film indipendenti che guardano a personaggi secondari e aspetti inesplorati del mondo magico.

La Warner Bros dovrebbe togliere una pagina dal playbook DCEU per qualsiasi futuro film di Animali fantastici o film del mondo dei maghi. Wonder Woman e Shazam! erano sia divertenti che drammatiche e le storie contenute presentano un contrasto con la complessità del Marvel Cinematic Universe, non richiedendo alcuna conoscenza di base da parte del pubblico. Con artisti del calibro di Batgirl, Blue Beetle e Black Adam tutti promettenti nuovi capitoli separati nella prossima lista DCEU, sembra che la Warner Bros abbia imparato le lezioni dell’era Snyderverse e l’eccessiva dipendenza dalla costruzione di un film della Justice League. La stessa considerazione dovrebbe essere fatta per espandere il mondo dei maghi.

Come il primo film di Animali fantastici, i film indipendenti della DC hanno successo perché corrono dei rischi, introducendo nuovi personaggi ed elementi. I nuovi contenuti sono particolarmente attraenti per il pubblico che potrebbe essere affaticato dai grandi franchise. Come il mondo dei supereroi, il mondo magico contiene un’enorme varietà di personaggi da presentare e storie da esplorare. Il dettagliato universo magico di JK Rowling, che include decenni di storia dei maghi, è ricco di possibilità. Quale fan non vorrebbe vedere i quattro fondatori di Hogwarts sul grande schermo, o l’originale Order of Phoenix? Dedicandosi al franchise di cinque film Animali fantastici, la Warner Bros sta mettendo da parte altre avventure magiche.

Uno dei più grandi errori della Warner Bros è il loro tentativo di riconquistare il successo ripetendo la formula di Harry Potter. A differenza di Animali fantastici, la serie di sette film di Harry Potter aveva una narrativa limitata e pre-programmata e un seguito fedele. La narrazione di Newt, d’altra parte, deve ancora essere conclusa, con molti elementi dello sviluppo della storia che dipendono dalle entrate e dalla ricezione. Estendendo la serie, lo studio sta creando una trama ampia e ingombrante. Invece di esplorare nuovi personaggi e idee, la serie ricostruisce il vecchio terreno, tentando di attirare i fan affrontando le domande senza risposta dell’universo di Harry Potter, ad esempio qual è il rapporto tra Silente e Grindelwald? Chi è Nagini?

Fare affidamento su una base di fan affermata non è una strategia completamente infruttuosa, ma è difficile da mantenere. Un’inclinazione verso il melodramma era già evidente nel sequel di Animali fantastici, quando, in un altro controverso colpo di scena, il mago ostracizzato Credence si rivelò essere il fratello perduto da tempo di Silente. Attenendosi al formato collaudato, la Warner Bros sta creando una competizione tra Animali fantastici e Harry Potter che non può sperare di vincere.

Date di uscita chiave Animali fantastici: I segreti di Silente (2022)Data di uscita: 15 aprile 2022


Potrebbe interessarti

Sonic 2: Il cambio Eggman di Carrey era perfetto, qualunque cosa dicesse
Sonic 2: Il cambio Eggman di Carrey era perfetto, qualunque cosa dicesse

Jim Carrey aveva alcune idee non realizzate sull’aspetto del Dr. Robotnik in Sonic the Hedgehog 2, ma le modifiche apportate erano perfette per la sua performance. Dopo aver ridisegnato il personaggio del titolo, Sonic the Hedgehog è arrivato nelle sale nel febbraio 2020. Il film è diventato un notevole successo, guadagnando 319,7 milioni di dollari […]

I fan di Flash chiedono a Grant Gustin di sostituire Ezra Miller nel DCEU
I fan di Flash chiedono a Grant Gustin di sostituire Ezra Miller nel DCEU

Mentre le attuali controversie di Ezra Miller continuano a complicarsi, i fan di The Flash chiedono a Grant Gustin di assumere la loro parte nel DCEU. Due anni prima che Barry Allen entrasse nel DCEU nel 2016 Batman v Superman: Dawn of Justice, Gustin ha assunto il ruolo per la seconda serie dell’Arrowverse, The Flash. […]