Asiatica Film Mediale

Anche quando era cattiva: il creatore di Scandal vuole il ritorno di Olivia Pope (anche in un altro show)

Anche quando era cattiva: il creatore di Scandal vuole il ritorno di Olivia Pope (anche in un altro show)
Debora

Di Debora

23 Maggio 2023, 18:48



La creatrice di Scandal, Shonda Rhimes, vorrebbe vedere il ritorno di Olivia Pope, anche se avvenisse in un altro programma. Una delle serie più popolari della sua epoca, la serie ABC Scandal era incentrata sulla poderosa interpretazione di Kerry Washington come la professionista che risolve i problemi, Olivia Pope. Nonostante la sua vita privata fosse un disastro, compresa una relazione amorosa con il presidente degli Stati Uniti, era sempre in grado di assemblare il suo team di gladiatori per gestire una situazione. Attraverso colpi di scena, questa premessa si è sviluppata per sette stagioni e 124 episodi.

Durante un’intervista con IMDb, mentre promuoveva la sua serie Netflix Queen Charlotte: A Bridgerton Story, Rhimes le è stato chiesto quale dei suoi personaggi vorrebbe ripristinare.

Dopo la sua conclusione nel 2018, non ci sono state molte discussioni riguardo a un possibile reboot o revival di Scandal. Quando le è stato chiesto della possibilità di far tornare uno dei suoi personaggi, Rhimes non esita nella risposta e spiega perché sceglierebbe Pope:

“Olivia Pope, mi piace così tanto quel personaggio. Anche quando faceva cose sbagliate, mi piaceva così tanto – è molto interessante.”

I telespettatori dell’universo di Shonda Rhimes ricorderanno che Olivia Pope ha già avuto un crossover canonico eccellente con How to Get Away with Murder, in cui Olivia si unisce ad Annalise Keating (Viola Davis) per lavorare a una class action lawsuit riguardo alla massiccia incarcerazione di persone di colore negli Stati Uniti.

How To Get Away With Murder è creata da Peter Nowalk, anche se Rhimes è una produttrice esecutiva. Il crossover rompe anche la realtà del legal thriller di Viola Davis. In precedenza, How to Get Away with Murder aveva fatto riferimento ai presidenti reali come Obama. Naturalmente, nel mondo di Scandal, il presidente è Fitzgerald Grant (Tony Goldwyn). Tuttavia, l’incrocio canonico ne vale la pena. Il crossover consente a Washington e Davis di recitare insieme, con i loro personaggi molto diversi che si confrontano sul colorismo e la discriminazione di classe, ma che si sostengono reciprocamente con grande forza.

Dato che la continuità non è un fattore determinante, Washington potrebbe apparire come Olivia in Grey’s Anatomy, la serie creata da Shonda Rhimes, come paziente o per una consulenza. Forse c’è anche un altro spettacolo in cui il personaggio memorabile può avere una breve ripetizione dello Scandal. Per i molti che hanno apprezzato la serie, sarebbe un cameo molto apprezzato.

Fonte: IMDb.


Potrebbe interessarti

Personaggio originale di NCIS: Los Angeles apparirà nella stagione 3 di Hawai’i.
Personaggio originale di NCIS: Los Angeles apparirà nella stagione 3 di Hawai’i.

Attenzione: spoiler per la finale della seconda stagione di NCIS Hawai’i. Un personaggio originale di NCIS: Los Angeles farà parte della terza stagione di NCIS: Hawai’i. Dopo l’incredibile risultato di aver raggiunto più di 323 episodi, lo spinoff di Los Angeles si è concluso con la quattordicesima stagione. L’installazione celebrativa finale mostrava un matrimonio, che […]

L’immagine finale della sesta stagione di Young Sheldon mostra la verità inquietante dietro la scena agghiacciante di Missy & George.
L’immagine finale della sesta stagione di Young Sheldon mostra la verità inquietante dietro la scena agghiacciante di Missy & George.

Una nuova immagine dietro le quinte della stagione 6 di Young Sheldon mostra come è stata girata la scena dell’uragano di Missy e George. La serie prequel di The Big Bang Theory ha chiuso ufficialmente l’anno con due episodi speciali. Anche se la maggior parte dell’attenzione si concentrava sul viaggio di Sheldon in Germania, la […]