Notizie FilmAlien 5 può imparare molto da Alien 3 (nonostante...

Alien 5 può imparare molto da Alien 3 (nonostante sia odiato)

-


Il franchise di Alien non ha mai ripreso la magia delle sue prime due puntate, ma Fede Alvarez potrebbe presto rianimare la serie se Alien 5 impara dagli elementi più forti di Alien 3, nonostante sia odiato. Alien di Ridley Scott è stato rilasciato nel 1979 e ha subito dominato i paesaggi della fantascienza e dell’orrore. Alien 3, in confronto, è stato il primo di una lunga serie di sequel e spin-off di Alien che sono stati odiati dal pubblico. Tuttavia, il semplice fatto di essere consapevoli dei passi falsi di Alien 3 non garantisce che Alien 5 abbia successo. Osservare ciò che Alien 3 ha fatto bene potrebbe riaccendere la fiamma avvincente che ha reso i primi giorni del franchise così d’impatto.

I sequel di Alien hanno lottato per mantenere il loro posto in cima alla catena alimentare di fantascienza da quando Aliens, ricco di azione, di James Cameron è stato seguito dal cupo slogan di Alien 3 di David Fincher. L’odio di Fincher per la versione finale del film è ben documentato. La versione assembly cut rilasciata nel 2003 ha ispirato un po’ di supporto per l’ambizione originale di Alien 3, ma nemmeno ha potuto cancellare gli errori della sceneggiatura o il tumulto della produzione. La voce successiva, Alien: Resurrection, e i film che l’hanno seguita hanno solo estinto ulteriormente le fiamme. Se riesce a fare l’impensabile e fermare quel modello di voci deludenti, Alvarez potrebbe cementare la sua eredità con Alien 5.

Alien 5 deve riconoscere che Alien 3 ha fornito al franchise alcuni dei suoi momenti più iconici, nonostante la sua reputazione. L’immagine dell’alieno titolare della serie che ribolle a pochi centimetri dal volto di Ellen Ripley è sinonimo del franchise nel suo insieme. Quel colpo proveniva da Alien 3. La stessa Ripley sale al suo stato più eroico nella terza voce, cacciando e intrappolando attivamente lo xenomorfo che insegue il pianeta prigione Fiorina 161. È competente e senza paura. L’Ellen Ripley di Alien 3 è esattamente il tipo di protagonista che eleverà il primo film di Alien di Alvarez. Senza quel personaggio centrale capace, Alien 5 farà fatica a eguagliare la qualità di Aliens e ammonterà a poco più di un lampo nella padella del cinema.

Forse non sorprende che il film in cui Ripley ha fatto il suo sacrificio più eroico sia stato anche l’ultimo film in cui lo xenomorfo è rimasto davvero terrificante. Nato dalla cavità toracica di un cane, o di un bue nel caso del taglio del 2003, il mostro di Alien 3 è stato spaventosamente chiamato “Il drago”. La discesa nel panico espressa dai prigionieri di Fiorina 161 presentava lo xenomorfo in una luce mitologica. Il drago era una bestia la cui predazione e la cui follia omicida sembravano personali. Ellen Ripley sentiva che l’aveva seguita intenzionalmente e i prigionieri si chiedevano se fosse arrivato a pronunciare il loro giudizio. Il design della creatura era un’estensione naturale dei suoi predecessori, poiché la sua postura era stata abbassata e resa più agile per tagliare un fisico più animalesco. Rispetto al design ripugnante del neonato di Alien: Resurrection, The Dragon era eccezionale. Anche le variazioni degli xenomorfi viste alla fine in Prometheus e Alien: Covenant di Ridley Scott non sono riuscite a ispirare. Alien 5 ha bisogno di rivisitare i primi progetti della serie per fornire una creatura degna della hall of fame dell’horror.

L’ambientazione di Alien 3 è un altro dei momenti salienti del film. I lunghi corridoi e le camere militari di Fiorina 161 sono in netto contrasto con i mondi aperti e le enormi navi che si trovano in Prometheus and Covenant. La cinematografia di quei film può creare un grande palcoscenico, ma non riesce a fornire la suspense claustrofobica che per la prima volta ha guadagnato la fama di Alien. Anche se gli effetti dello schermo blu di Alien 3 potrebbero non essere invecchiati bene, la tensione e la sporcizia visivamente stratificate in tutto il film rimangono una risorsa potente. Alien 3 ha rispettato il terrore generato dai set ristretti di Alien del 1979. Se Fede Alvarez porta la sua sensibilità moderna su quelle fondamenta senza tempo, Alien 5 potrebbe rendere obsoleto un altro sequel di Ridley Scott.

Alvarez ha dimostrato di essere un maestro del genere horror anni fa. Dopo tutti i passi falsi subiti dal franchise di Alien, i film non potrebbero essere in mani più capaci. Lo scrittore e regista ha già resuscitato una proprietà horror con grande successo quando ha riavviato Evil Dead nel 2013. Se le lezioni apprese in Alien 3 verranno applicate nel film in uscita, Alien 5 sarà il prossimo cadavere che Alvarez porterà in vita.

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }

Ultime News

L’ultima stagione di Better Call Saul ha già mantenuto la sua brutale promessa

Attenzione: spoiler in vista della sesta stagione di Better Call Saul Better Call Saul potrebbe forse giustificare le continue...

Money Heist: la Corea deve evitare il più grande fallimento di Squid Game

Money Heist: Korea – Joint Economic Area deve evitare il più grande fallimento di Squid Game se vuole...

Marvel Fan Art mostra tutte e 6 le sostituzioni originali dei Vendicatori nella fase 4 dell’MCU

Tutti e sei i Vendicatori originali incombono sulle rispettive sostituzioni della Fase 4 dell'MCU nella nuova fan art...

I dettagli della trama della quarta stagione di What We Do In The Shadows rivelati da FX

Avvertimento: spoiler in vista per What We Do in the Shadows Stagione 3 La commedia mockumentary sui vampiri What...

Da Non Perdere

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

45,6 Miliardi Di Won In Euro Quanti Sono? Squid Game Lo Rivela

È ufficiale: la seconda stagione di Squid Game su...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te