Asiatica Film Mediale

6 versioni di Groot si uniscono in un nuovo poster per i fan di Marvel, ma ne manca una grande.

6 versioni di Groot si uniscono in un nuovo poster per i fan di Marvel, ma ne manca una grande.
Erica

Di Erica

14 Maggio 2023, 17:20



ATTENZIONE: Questo articolo contiene anticipazioni su Guardiani della Galassia Vol. 3.

Groot ha avuto molte versioni diverse nell’Universo Cinematografico Marvel e una nuova fan art immagina sei di esse insieme, con una grande versione assente. Groot ha fatto molta strada dalla sua prima apparizione in Guardiani della Galassia. Ci sono due Groot separati nell’UCM. Il primo è stato Groot Adulto, che è morto alla fine di Guardiani della Galassia, dando vita ad un altro Groot. Il secondo Groot avrebbe poi attraversato diverse fasi di evoluzione, con la maggior parte di esse riunite nella nuova fan art.

Su Instagram, Agt Design ha condiviso un emozionante poster con sei diverse versioni di Groot, solo la gigantesca versione di Groot assente in una delle scene dopo i titoli di coda di Guardiani della Galassia Vol 3.

Il poster riunisce Groot Adulto, il neonato Baby Groot, il giusto Baby Groot, il Teen Groot, il Swoll Groot e il “no body” Groot di Guardiani della Galassia Vol. 3. La ragione della mancanza della forma enorme di Groot dalla scena dopo i titoli di coda della trilogia è probabilmente dovuta alla prevenzione degli spoiler dal film appena uscito.

Mentre Guardiani della Galassia Vol. 3 ha alcune morti, Groot e i membri del team sono al sicuro alla fine del film. Tuttavia, i Guardiani della Galassia si sono sciolti, con la maggior parte delle persone che si separano e Chris Pratt nel ruolo di Star-Lord che nomina Rocket nuovo capitano del team. È in quel momento emozionante che il regista James Gunn fa capire al pubblico per la prima volta Groot, con il personaggio che dice “vi voglio bene” invece di una variazione di “Io sono Groot”.

Il momento è stato commovente, con Gunn a confermare che il significato della scena era che il pubblico era finalmente diventato parte della famiglia dei Guardiani della Galassia, rendendola la perfetta aggiunta per la conclusione della trilogia del team. Anche se il momento è stato molto emotivo, la storia di Groot nell’UCM non si è fermata lì. Groot è rimasto su Knowhere con Rocket alla fine del film, con i due che hanno portato i cittadini in un ballo sulla melodia di “Dog Days Are Over”, celebrando il successo dei Guardiani nel sconfiggere l’Evolutionary.

Durante la prima scena dopo i titoli di coda di Guardiani della Galassia Vol. 3, è stato rivelato che Groot si è unito alla nuova squadra dei Guardiani della Galassia di Rocket. La nuova versione della squadra cosmica di Marvel presentava Rocket, Groot, Kraglin, Cosmo the Spacedog, Phyla e Adam Warlock – con il suo animale domestico Blurp come compagnia. Poiché Groot è il miglior amico di Rocket, ha senso che il personaggio continui nella nuova formazione dei Guardiani della Galassia sotto la guida del procione. La scena ha anche rivelato che Groot si è evoluto in una figura massiccia, aprendo le porte a un futuro eccitante nell’UCM per il personaggio.

Fonte: Agt Design/Instagram


Potrebbe interessarti

Come il regista del rifacimento di The Haunted Mansion sta evitando gli errori del film di Eddie Murphy.
Come il regista del rifacimento di The Haunted Mansion sta evitando gli errori del film di Eddie Murphy.

A 20 anni di distanza dalla precedente versione, Justin Simien spiega come il reboot di The Haunted Mansion sta evitando gli errori del film di Eddie Murphy. Il prossimo film segna la seconda trasposizione dell’iconica attrazione Disneyland, con la storia che ruota attorno ad una madre single e suo figlio che assumono un team di […]

“Mi sono reso conto che era bizzarro”: la teoria unica di Michael J. Fox sulla eredità di Ritorno al Futuro”.
“Mi sono reso conto che era bizzarro”: la teoria unica di Michael J. Fox sulla eredità di Ritorno al Futuro”.

Michael J. Fox ha parlato dell’eredità di Ritorno al Futuro, ammettendo che, nonostante la sua carriera prolifici, il suo ruolo come Marty McFly nella saga rimane la sua performance più iconica. Le avventure di Marty attraverso il tempo con Doc Brown continuano a essere una pietra miliare della cultura popolare, ispirando la serie televisiva Rick […]