Ravioli di castagne al profumo di funghi

0
42

Oggi, se desiderare un bel primo di pasta vigoroso, vi consigliamo i ravioli riepieni di castagne al profumo di funghi. Il piatto risale al Rinascimento ma le castagne erano già l’alimento più consumato dalla gente di montagna dal Decimo secolo, quando si diffusero i castagneti per sopperire alla difficoltà di coltivare i cereali.

Ingredienti per 4 persone

  • 500g di pasta fresca all’uovo
  • 150g di castagne secche
  • Mezzo litro di latte
  • Un tuorlo di uova
  • 100g di parmigiano grattuggiato
  • Un ciuffo di prezzemolo tritato
  • Noce moscata
  • 300g di funghi porcini
  • Uno spicchio di aglio
  • Vino bianco
  • 2 pomodori
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale e pepe

Procedimento

Lavate le castagne, cuocetele in una casseruola con il latte, fino a quando si ammorbidiscono, scolatele, frullatele, disponete la purea ottenuta in una ciotola, unite il tuorlo, metà del parmigiano, il prezzemolo, la noce moscata grattuggiata e un pizzico di sale e di pepe amalgamate.

Con un mattarello stendete la pasta all’uovo in una sfoglia sottile e ricavate dei quadrati di 4 centimetri di lato, quindi distribuite su metà dei quadrati il composto di castagne, sovrapponete i quadrati rimasti, fate una leggera pressione con le dita intorno al ripieno e ritagliate i ravioli con una rotella da cucina.

Pulite, lavate e affettate i funghi. In un tegame con l’olio soffriggete l’aglio, unite i funghi e il prezzemolo, rosolate per dieci minuti, sfumando con un po’ di vino, salate e pepate. Lavate i pomodori, scottateli in acqua per trenta secondi, scolateli, lasciateli intiepidire, eliminate i semi e l’acqua di vegetazione e tagliateli a dadini. Cuocete i ravioli in acqua salata per cinque minuti, scolateli e serviteli nel piatto da portata con i funghi, i pomodori e il parmigiano rimasto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here