Programma
L M M G V S D
        2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 

 

Incontri di Asiatica

Come nelle passate edizioni, nel corso di Asiaticafilmmediale vengono presentati autori e libri dall’Asia o sull’Asia – si ricorderà il memorabile incontro con Mahasweta Devi nel 2005 o la rivelazione del cinema e della poesia di Forough Farrokhzad l’anno scorso. Quest’anno vogliamo rendere omaggio a due figure di precursori nella conoscenza dell’Asia: il maggiore scrittore olandese, Multatuli (1820-1887) di cui la casa editrice Iperborea ripubblica il romanzo anticoloniale Max Havelaar e Fosco Maraini di cui è appena uscito il Meridiano Mondadori Pellegrino in Asia. Entrambi questi personaggi sono stati “uomini della soglia”, capaci di restare in bilico tra le culture e di guardare alla propria cultura d’origine con gli occhi dell’altro, esempi di un rapporto con l’Asia non viziato dal pregiudizio né da aprioristica infatuazione esotica, questi due autori incarnano per noi lo spirito di Asiaticafilmmediale. Multatuli con la lista pirotecnica di idee precorritrici che apre il suo romanzo autobiografico rappresenta un caso esemplare di antropologia reciproca. In quegli enunciati – formulati proprio grazie al suo spaesamento radicale di olandese cresciuto in Indonesia – troviamo in nuce tutti i temi dell’antropologia culturale a venire. Multatuli praticava quel che Fosco Maraini chiama “l’esotico inverso”. “L’esocosmo è il mondo di fuori” – dice in un’intervista Maraini – “l’endocosmo è la ricostruzione del mondo di fuori nel nostro mondo interiore. Viaggiare è un allargare l’endocosmo nutrendolo di esocosmo.” Questa densa formula illustra bene il viaggio conoscitivo attraverso l’immaginario filmico che Asiaticafilmmediale si propone di offrire. Il libro di Multatuli verrà presentato da Goffredo Fofi dopo il film Max Havelaar di Fons Rademakers, del 1976. Durante l’omaggio a Fosco Maraini, alla presenza di Dacia Maraini, di Franco Marcoaldi, curatore del volume, Giacomella Orofino, tibetologa, e Giorgio Amitrano, yamatologo. Verranno mostrati alcuni suoi filmati grazie alla collaborazione del Gabinetto Vieusseux e del Museo delle culture di Lugano. Daremo inoltre spazio a tre recentissimi libri di attualità che riguardano altrettanti scenari controversi: la Birmania innanzitutto con la presentazione – durante il Burma day – del libro di Cecilia Brighi Il Pavone e i generali edito da Baldini & Castoldi. La Cambogia, con il libro-intervista di Aki Ra e Anais Ginori Non calpestate le farfalle edito da Sperling & Kupfer che verrà presentato dopo la proiezione del documentario in concorso Aki ra’s boys di Lynn Lee e James Leong ( Singapore). Infine Carlo Buldrini presenterà il suo libro Lontano dal Tibet, storie da una nazione in esilio, edito da Lindau. Il libro, pubblicato dapprima in India, è entrato subito nella lista dei best seller indiani.

Carlo Laurenti
OMAGGIO A MULTATULI
Presentazione del libro “Max Havelaar” di Multatuli (Edouard Douwes Dekker) edito da Iperborea 2007

OMAGGIO A FOSCO MARAINI
Presentazione del libro “Pellegrino in Asia” di Fosco Maraini edito da Mondadori 2007
Presentazione del libro “Il Pavone e i generali” di Cecilia Brighi edito da Baldini Castoldi Dalai 2007
Presentazione del libro Non calpestate le farfalle” di Aki Ra e Anais Ginori edito da Sperling & Kupfer 2007
Presentazione del libro “Lontano dal Tibet” di Carlo Buldrini edito da Lindau 2007


(c) 2002 - 2006 AsiaticaFilmMediale - Mnemosyne